Assicura la disponibilità senza la complessità di Microsoft Clustering

Garantisci alta disponibilità e disaster recovery in modo semplice, efficiente ed economico per tutti i ruoli del server Exchange con VMware Fault Tolerance, VMware High Availability, vMotion e Site Recovery Manager. Elimina la necessità di distribuire complesse soluzioni Microsoft Clustering e server in standby dedicati. In alternativa, utilizza Microsoft Clustering su vSphere in combinazione con le soluzioni per la disponibilità vSphere per ottenere la massima disponibilità. Elimina i downtime pianificati per la manutenzione dell'hardware con VMware vMotion. Utilizza vMotion per trasferire semplicemente le macchine virtuali Exchange su un altro host fisico per tutta la durata della manutenzione, senza alcun impatto sulla disponibilità dei servizi.

Proteggi tutti i ruoli del server Exchange dai guasti hardware e dai problemi del sistema operativo con VMware Fault Tolerance o VMware High Availability. In caso di guasto hardware, VMware FT assicura la disponibilità costante senza perdita di dati, mentre VMware HA riavvia automaticamente le macchine virtuali su un altro host in pochi minuti.

Implementa un piano di disaster recovery semplice e automatizzato con le soluzioni di disaster recovery VMware e Site Recovery Manager. Replica e ripristina le macchine virtuali su un sito secondario, incluse intere implementazioni di Exchange, senza hardware in standby dedicato.

Per una disponibilità costante application-aware, utilizza Microsoft Clustering in combinazione con le soluzioni per la disponibilità VMware, per assicurare un livello aggiuntivo di protezione e ottimizzare la continuità operativa.

Revlon - Video del cliente in primo piano

vmw_customer_revlon

Sfrutta la scalabilità dinamica di Exchange per garantire i livelli di servizio

Il dimensionamento dell'infrastruttura di Exchange comporta un difficile compromesso tra la garanzia di una capacità sufficiente a supportare i requisiti futuri e il controllo dei costi dell'infrastruttura. Utilizza vSphere per dimensionare correttamente le macchine virtuali in base alle esigenze attuali con la possibilità di scalarle dinamicamente per supportare carichi futuri.

  • Inizia con configurazioni ridotte della memoria e della CPU
  • Utilizza vCenter CapacityIQ per dimensionare correttamente l'infrastruttura in base alle esigenze attuali
  • Se un host esaurisce la capacità, VMware DRS attiva automaticamente vMotion per trasferire le macchine virtuali Exchange su un altro host dotato delle risorse appropriate
  • Se una cassetta postale Exchange esaurisce la capacità, è possibile aggiungere a caldo CPU, memoria o un disco per mantenere i livelli di servizio
Blog e community

Accelera la distribuzione di nuovi servizi e-mail

Il provisioning di nuovi servizi e-mail nella produzione può richiedere mesi di lead time per l'approvvigionamento e l'installazione dell'hardware dedicato, per eseguire il provisioning e la configurazione del sistema operativo e, infine, per configurare l'applicazione. Questo lungo processo manuale è anche a rischio di errori e può determinare errori di configurazione e downtime del servizio.

Con vSphere è possibile creare una libreria di vApp e distribuirla on demand in pochi minuti sull'infrastruttura virtuale esistente. Ad esempio, con le appliance virtuali è possibile ridurre il lead time per l'implementazione di BlackBerry Enterprise Server da settimane o mesi a minuti.

Esegui rapidamente il test e la risoluzione dei problemi delle complesse applicazioni e-mail, riducendo al contempo il rischio di modifiche. Utilizza snapshot e cloni vCenter per riprodurre le vApp, incapsulando intere applicazioni multi-tier in laboratorio, in pochi minuti. Esegui il test delle modifiche delle applicazioni nel contesto dei livelli correlati e su una copia esatta della configurazione di produzione, per ridurre il rischio di errori. Elimina la necessità di effettuare il provisioning manuale delle applicazioni per ciascun ciclo di test.

Caso aziendale in primo piano
  • Intermedia: il servizio di e-mail in hosting più grande del mondo virtualizza 115.000 cassette postali Microsoft Exchange 2010 con una disponibilità del 99,999%

Risorse correlate