Clienti cloud pubblico e ibrido VMware

Cloud computing pubblico e ibrido

VMW_Oxford

Università di Oxford

L'Università di Oxford ha scelto un cloud ibrido per fornire servizi IT centralizzati a 40.000 utenti. L'obiettivo era fornire un'applicazione self-service per la comunità di ricerca nel Regno Unito, sia all'interno dell'Università di Oxford che in altri istituti che si occupano di gestire, proteggere, controllare e monitorare l'intero ciclo di vita dei dati di ricerca. Il dott. Stuart Lee, responsabile del settore Computing Systems and Services per l'Università di Oxford, descrive i cloud ibridi e i vantaggi ottenuti dalla loro implementazione.

Sega Europe

Sega Europe è passata a un cloud ibrido per condividere le build dei giochi correnti con circa 1.000 utenti dei laboratori di test esterni situati in tutta Europa. In precedenza veniva utilizzato Amazon EC2, ma Sega ha deciso di passare a vCloud per garantire la compatibilità con la propria infrastruttura VMware. Francis Hart, Systems Architect, Sega Europe, spiega perché il cloud ibrido consente di gestire i picchi di capacità durante i test di controllo della qualità dei nuovi giochi.

Cloud computing pubblico e ibrido

VMW_Sega

Altri video e casi aziendali dei clienti

  • Appunti sul cloud pubblico
    Leggi gli appunti delle aziende di vari settori nei quali vengono presentati esempi di situazioni, vantaggi e sfide che hanno caratterizzato il percorso di migrazione al cloud pubblico. Leggi gli appunti sul cloud pubblico
  • Colt
    Colt è un service provider pan-europeo B2B e il primo partner europeo VMware vCloud a offrire servizi per data center VMware vCloud. Mark Leonard, CTO di Colt, spiega in che modo stanno aiutando i clienti a collegare i loro cloud privati interni al servizio Colt, consentendo di gestire il tutto come un unico data center virtuale.
  • Teradata
    Teradata è un'azienda leader in data warehousing, business intelligence e analisi aziendale. Scopri perché ha scelto una soluzione di cloud pubblico VMware per garantire una sicurezza di classe enterprise e le elevate prestazioni richieste dai propri clienti.
  • LAMCO
    James Johnson, Senior Vice President of Technology Services di LAMCO, spiega perché ha scelto un servizio di cloud pubblico per assicurare la flessibilità necessaria a soddisfare richieste e requisiti di capacità mutevoli per l'elaborazione e lo storage, riducendo al contempo le spese e i costi iniziali.
  • Bluelock
    Bluelock è stato uno dei primi partner VMware a distribuire il servizio per data center VMware vCloud. Il CTO, Pat O’Day, illustra la relazione con VMware, i motivi per cui i servizi VMware sono i migliori per soddisfare le esigenze dei clienti e in che modo vengono usati oggi i servizi di cloud pubblico.
  • Consona fornisce una soluzione SaaS ai team R&S grazie alla tecnologia VMware con data center virtuali BlueLock
    Il reparto IT di Consona doveva gestire la crescita aziendale e rispondere alle esigenze di provisioning rapido della capacità IT dei clienti esterni e dei team R&S interni. L'azienda sta ottimizzando i propri data center interni in tutto il mondo e sta utilizzando VMware e BlueLock per far fronte alla crescita esplosiva associata al reparto Ricerca e Sviluppo e al supporto post-vendita.