Chief Executive Officer

Pat Gelsinger è entrato a far parte di VMware nel settembre 2012 per ricoprire la carica di Chief Executive Officer della società. In precedenza è stato presidente e Chief Operating Officer del reparto Information Infrastructure Products di EMC, con responsabilità per le attività tecniche e le operazioni per lo storage delle informazioni, l'elaborazione dei dati, il backup e il ripristino, la protezione RSA e le soluzioni aziendali, oltre che responsabile dell'ufficio del CTO.

Prima di EMC, ha trascorso 30 anni presso Intel, dove ha iniziato la sua carriera, ricoprendo numerosi ruoli come tecnico, manager e dirigente. Ha guidato dapprima il Digital Enterprise Group di Intel, la business unit più vasta dell'azienda, con responsabilità per i prodotti enterprise, tra cui i processori Xeon e Titanium, in seguito è stato alla guida del Desktop Products Group responsabile dei processori, dei chipset e delle schede madri dei desktop per clienti privati e commerciali. Gelsinger è stato inoltre il primo Chief Technology Officer di Intel, e come direttore di Intel Labs ha promosso molte delle iniziative di ricerca dell'azienda. È stato anche uno degli architetti del processore 80486 originale e uno dei tecnici di progettazione dei team che hanno creato i processori 80386 e 80286.

Gelsinger è titolare di sei brevetti in ambito di progettazione VLSI, architettura e comunicazioni informatiche, è un relatore apprezzato in fatto di tendenze tecnologiche e ha ricevuto numerosi premi di settore. Ha conseguito tre lauree di diverso livello in ingegneria elettronica: la prima presso il Lincoln Technical Institute nel 1979, la seconda presso la Santa Clara University nel 1983 (magna cum laude) e l'ultima presso la Stanford University nel 1985. Nel 2008 è stato nominato "Fellow of the IEEE" (Institute of Electrical and Electronics Engineers) e ha conseguito un dottorato onorario in lettere nel 2008 presso la William Jessup University.

Pat Gelsinger