VMware rafforza la strategia per le infrastrutture cloud e presenta nuovi prodotti per l'IT as aService

VMware vCloud Request Manager migliora governance e controllo per cloud ibridi sicuri Le novità di VMware vCenter Capacity IQ aggiungono funzioni di analisi e visualizzazione alla gestione della capacità per ambienti virtuali e cloud I primi clienti vCloud Datacenter Services e i miglioramenti apportati al VMware Service Provider Program testimoniano la crescita del cloud

VMWORLD Europe, 12 ottobre 2010 — In occasione del VMworld Europe 2010, VMware Inc. (NYSE: VMW), leader globale nella virtualizzazione e nell'infrastruttura cloud, aggiunge un nuovo tassello alla propria strategia finalizzata allo sviluppo di moderne piattaforme applicative cloud con l’annuncio di nuovi prodotti e programmi per aiutare le aziende e i service providers ad ottenere i vantaggi del cloud computing mantenendo al contempo libertà e controllo totali.

Presentato in anteprima alla VMworld 2010 di San Francisco, il modello VMware IT as a Service sancisce la conversione dell'Information Technology in un approccio spiccatamente business-centric, che pone l'accento su risultati quali l'efficienza operativa, la competitività e la rapidità delle risposte. Questo rappresenta una trasformazione dell'Information Technology da mero produttore di servizi in elemento di ottimizzazione della produzione e del consumo di tali servizi in maniera allineata agli obiettivi di business. Il ruolo dell'IT cambia quindi da centro di costo a elemento di valore strategico.

“Il processo di trasformazione dell'infrastruttura IT verso un modello di cloud ibrido è iniziato”, ha spiegato Raghu Raghuram, Senior Vice President e General Manager, Virtualization and Cloud Platforms di VMware. “VMware continua a far evolvere questa nuova generazione dell'IT con soluzioni per aziende e service provider che promettono di ridefinire la relazione fra IT e business partner, facendo in modo che i servizi tecnologici vengano utilizzati come e dove necessario per servire al meglio gli obiettivi di business”.

L'infrastruttura cloud e la strategia di gestione di VMware riprendono un modello evolutivo dell'infrastruttura IT basato su una virtualizzazione che coniuga pool di risorse di cloud pubblici, privati e ibridi garantendo uniformità sul piano della sicurezza, della conformità, della gestione e della qualità del servizio. Basati su VMware vSphere™, i prodotti e i servizi dell'infrastruttura cloud che VMware ha annunciato lo scorso agosto al VMworld di San Francisco, VMware vCloud™ Director, la famiglia VMware vShield™ e i VMware vCloud Datacenter Services, hanno determinato l'introduzione di un modello di cloud ibrido in grado di mettere in perfetto collegamento cloud pubblici e privati. Oggi VMware conferma tale modello annunciando quanto segue.

  • Governance e funzionalità di controllo migliori per i cloud ibridi
    VMware ha presentato VMware vCloud Request Manager , una soluzione che ottimizza la produzione di servizi infrastrutturali attraverso l'integrazione di sofisticati workflow di approvazione automatizzati all'interno del processo di provisioning di VMware vCloud Director. VMware vCloud Director contribuirà a modificare il modo in cui l'IT eroga servizi infrastrutturali e il modo in cui gli utenti vi accedono e ne fruiscono, estendendo le capacità di pooling delle risorse da parte di VMware vSphere; in questo modo l'IT sarà in grado di creare “virtual data center” (VDC) da offrire agli utenti attraverso un accesso self-service completamente automatizzato. Una volta che l'utente seleziona i servizi infrastrutturali dal catalogo VMware vCloud Director, vCloud Request Manager attiva workflow predefiniti per coordinare le approvazioni, tracciare gli inventari delle licenze software e garantire la standardizzazione delle partizioni cloud in base alle policy.
    Per maggiori informazioni su vCloud Request Manager consultare questa pagina
  • Funzioni avanzate di visualizzazione e analisi storage per la gestione delle capacità, delle prestazioni e dello stato di ambienti virtuali e cloud dinamici
    La natura dinamica delle moderne infrastrutture e degli ambienti cloud richiedono un nuovo paradigma di gestione che includa funzioni di analisi e visualizzazione in tempo reale in modo da consentire un più alto livello di automazione e la capacità di identificare le cause dei problemi. VMware ha annunciato VMware vCenter™ Capacity IQ™ 1.5, introducendo nuove funzioni di analisi che offriranno una migliore visibilità sulle previsioni di storage e la capacità d individuare punti critici nello storage. VMware vCenter Capacity IQ 1.5 include nuove risorse per l’ottimizzazione che migliorano capacità e scenario in ambienti dinamici virtuali e cloud. Grazie a report su analisi e tendenze facilmente comprensibili, Capacity IQ 1.5 fornirà ai clienti le informazioni più rilevanti sul piano delle prestazioni e dello stato di salute delle loro infrastrutture virtuali e cloud.
  • Nuovi clienti e partner di VMware vCloud e nuovi miglioramenti al VSPP danno impulso ai servizi per cloud ibridi
    COLT, uno dei più importanti provider a livello europe nella comunicazione business nonché il primo service provider di VMware vCloud Datacenter Serviceseuropeo, ha presentato i primi clienti del servizio: Fidelity e Carphone Warehouse, che per primi testeranno gli innovativi servizi IT, parte del Colt VMware vCloud Datacenter Services “pilot environment”. Presentata lo scorso mese di agosto al VMworld 2010 di San Francisco, l'offerta vCloud Datacenter Services consiste di cloud pubblici enterprise-class certificati da VMware ed erogati da importanti service provider quali Bluelock, Colt, SingTel, Terremark e Verizon. VMware sta inoltre rafforzando il proprio VMware Service Provider Program (VSPP), più che raddoppiando il numero di prodotti contemplati e integrando bundle e licenze pay-for-use più semplici. L'arrivo di VMware vCloud Director, della Zimbra™ Collaboration Suite, della famiglia vShield, di vCenter Capacity IQ e di altre soluzioni VMware offrirà ai service provider VSPP la possibilità di estendere le loro offerte al di là dei servizi infrastrutturali includendo proposte platform-as-a-service, desktop-as-a-service, email hosting e molti altri servizi cloud. Parte integrante dell'iniziativa VMware vCloud, il VSPP comprende un modello di licenza pay-for-use, finanziamenti per lo sviluppo del mercato, accesso a software e altre iniziative ancora per aiutare i service provider a far evolvere il loro business. Dal suo lancio avvenuto nel 2008, il VSPP ha conosciuto una rapida crescita arrivando a oltre 2.900 service provider che aderiscono all'iniziativa, con un incremento del 145% negli ultimi dodici mesi.
    Per maggiori informazioni sul VSPP consultare questa pagina
  • La versione beta di VMware Go™ Pro introduce il paradigma del cloud management nelle imprese di piccole e medie dimensioni
    VMware ha infine presentato la beta di VMware Go™ Pro, un servizio cloud completo grazie al quale le PMI potranno facilmente consolidare i server, controllare le risorse e tutelare le loro infrastrutture IT. Sviluppata in collaborazione con Shavlik Technologies, VMware Go Pro guiderà i clienti nel percorso verso la virtualizzazione server ottimizzando la gestione delle patch e delle risorse software , tutto all'interno del cloud. VMware Go Pro fungerà da interfaccia comune per la gestione delle infrastrutture fisiche e di quelle virtuali.
    Per maggiori informazioni sul VMware GoPro consultate questa pagina
  • VMware vShield Edge, VMware vShield App, and VMware vShield Endpoint virtualize security and edge services, including firewall, VPN and load balancing, freeing them from the constraints of physical infrastructure and providing a single, adaptive and programmable security infrastructure. This eliminates the complexity and rigidity of traditional approaches, giving IT teams more visibility and control. When coupled with VMware’s partner solutions VMware vShield delivers VMware-virtualized and cloud environments that are more secure than traditional, physical deployment models at a fraction of the cost. Learn more about VMware’s vShield™ product family
  • VMware vCloud™ Datacenter Services: Secure, interoperable enterprise-class hybrid clouds delivered by leading service providers
    While public cloud services have created an alternative for delivering compute capacity in a self-service, pay-per-use model, security concerns, uncertain SLAs, lack of compliance and fears of lock-in have limited enterprise adoption. VMware vCloud Datacenter Services provide a way for enterprises to extend their datacenters to external clouds, while preserving security, compliance and quality of service. Delivered by some of the world’s leading service providers, including Bluelock, Colt, SingTel, Terremark and Verizon, VMware vCloud Datacenter Services will use globally consistent infrastructure, management and security models to make it possible for enterprise customers to move computing workloads from internal virtualized infrastructure to an external cloud and back. VMware vCloud Datacenter Services offer VMware-certified compatibility and portability, auditable security controls, SAS-70-Type-II or ISO-27001 certifications, and virtual application security including stateful firewall and layer two network isolation, as well as role-based access control and LDAP directory authentication. Learn more about VMware’s vCloud™ Datacenter Services

Additional Resources

VMworld 2010 Europe
La manifestazione VMworld 2010 Europe riprende il tema "Virtual Roads, Actual Clouds" inaugurato alla VMworld 2010 di San Francisco nell'agosto scorso. L'evento europeo prevede un programma ricco con oltre 115 presentazioni organizzate da VMware e dalla sua rete di partner e clienti impegnati nel promuovere l'innovazione nella virtualizzazione e nel cloud computing. Supportano l'evento oltre 113 sponsor ed espositori, tra cui gli sponsor Global Diamond Cisco, Dell, EMC e NetApp; gli sponsor Global Platinum HP e Intel e gli sponsor Platinum CA Technologies, Fujitsu, IBM, Mitel, Symantec, VCE e Wyse.

VMware
VMware offre soluzioni per la virtualizzazione e per le infrastrutture cloud che consentono alle organizzazioni IT di guidare la crescita di aziende di ogni dimensione. Grazie alle caratteristiche e ai benefici della piattaforma di virtualizzazione – VMware vSphere™ – le aziende si affidano a VMware per ridurre costi fissi e variabili, migliorare la flessibilità, garantire continuità di business, rafforzare la sicurezza e salvaguardare l’ambiente. Con un fatturato 2009 pari a 2 miliardi di dollari, oltre 190.000 clienti e più di 25.000 partner, VMware è leader di mercato nella virtualizzazione, che si conferma una delle priorità strategiche nell’agenda dei CIO. VMware ha sede nella Silicon Valley con uffici in tutto il mondo e può essere raggiunta online su www.vmware.com

###

VMware, VMware vCloud, VMware vSphere, VMware vShield and VMworld are registered trademarks and/or trademarks of VMware, Inc. in the United States and/or other jurisdictions. All other marks and names mentioned herein may be trademarks of their respective companies. The use of the word “partner” or “partnership” does not imply a legal partnership relationship between VMware and any other company.

Contatti stampa

Stefania Cugini VMware ItaliaTel.: +39 02 6203 1Email: scugini@vmware.com

Alessandra Merini e Stefania Paganardi ImagewareTel.: +39 02 700251Email: amerini@imageware.it spaganardi@imageware.itt