Radici virtualizza con VMware

Il gruppo Radici sceglie VMware per la gestione centralizzata dei server

MILANO ,  13 dicembre, 2010Radici Group, una tra le realtà chimiche italiane più attive a livello internazionale, ha scelto VMwareper ottimizzare la gestione dei propri server grazie alle soluzioni per la virtualizzazione. Il partner Project Informatica ha guidato l'azienda verso l'adozione della piattaforma VMware vSphere 4.0 in un progetto partito nel 2008 e volto a semplificare la gestione del data center e a ridurre i costi di manutenzione.

Il gruppo Radici conta a oggi 3.200 dipendenti e una presenza produttiva e commerciale in Europa, Asia, Nord e Sud America con attività che si focalizzano nei settori della chimica, delle materie plastiche, delle fibre sintetiche e del tessile. I prodotti di RadiciGroup, esportati in tutto il mondo, trovano impiego nei settori dell'automotive, dell'abbigliamento, dell'arredamento, dello sport, fino ad arrivare all'elettronica e agli elettrodomestici.

A partire dal 2006, in seno ai Sistemi Informativi, Radici Partecipazioni spa, holding del gruppo, ha iniziato un processo di centralizzazione e razionalizzazione dei server, arrivando a 70 macchine di diverse età e tipologie, installate presso il Centro Servizi dell'headquarter a Gandino (BG). In una fase successiva, l'intero sistema è stato uniformato attraverso sistemi blade e una SAN in fibra, giungendo a ospitare 40 lame blade e 30 server tradizionali, caratterizzati tuttavia ancora da alti costi di gestione e manutenzione.

Per ottimizzare l'intera sala server, l'Area ICT, in collaborazione con Project Informatica, si è orientata verso soluzioni di virtualizzazione in modo da poter  gestire al meglio i server centralizzati, diminuendo contestualmente il loro numero e di conseguenza anche le spese di  gestione. VMware, leader di mercato nel settore della virtualizzazione, si è rivelata la migliore soluzione disponibile, grazie alla maturità e alla completezza della propria offerta. Il progetto pilota è iniziato nel 2008 e, dati i risultati positivi ottenuti, è stato completamente attivato nel 2009. Durante questo anno, sono stati virtualizzati complessivamente circa il 90% dei servizi erogati e quasi tutte le applicazioni mission critical, come ad esempio i sistemi gestionali. Sono state attivate 5 lame del blade, rispetto alle 40 precedenti, per ospitare 80 server virtuali, grazie all'installazione della versione standard di VMware vSphere che garantisce alta disponibilità e back up consolidato.

La riduzione del numero di macchine ha abbassato drasticamente i consumi di energia, dal 90% al 38% per l'UPS e ha portato al risparmio di circa 40 kw/h dedicati  al raffreddamento dei server, grazie alla liberazione di spazio fisico nella sala. Un ulteriore vantaggio ottenuto è stata la sensibile diminuzione del tempo dedicato alla manutenzione da parte degli operatori dell'Area ICT, che in questo modo possono dedicarsi ad attività progettuali più strategiche per l'azienda.

"Grazie alla virtualizzazione introdotta in azienda dalla piattaforma VMware, Radici ha potuto abbattere in tempi rapidi i costi operativi e gli investimenti IT, garantendosi un sistema informativo altamente affidabile per meglio supportare le sfide di business. Il tutto senza causare disservizi per gli utenti" afferma Davide Orabona, Corporate ICT Manager di Radici Group "Inoltre, VMware vSphere ha migliorato la qualità del lavoro collaboratori del personale addetto, che oggi è  impegnato in attività progettuali e di ottimizzazione con forti ritorni in termini di motivazione e produttività".

L'obiettivo a medio termine dell'IT Department  del Gruppo Radici è quello di completare la centralizzazione delle applicazioni gestionali, di Business Intelligence e di Office Automation delle sale server continuando a sfruttare la virtualizzazione. Il processo prevede la virtualizzazione dei server nelle singole aziende e poi la successiva migrazione delle macchine virtuali presso la sala server centrale. Saranno interessante da questo progetto circa una decina di società italiane del gruppo.

"VMware opera da anni per promuovere la virtualizzazione nelle aziende e i risultati ottenuti sono la conferma del corretto recepimento di queste tematiche. La virtualizzazione può essere interpretata come il cuore tecnologico dell'IT, grazie al quale è possibile creare e aggiornare applicazioni e servizi in tempi brevissimi, il caso di Radici ne è la prova" afferma Alberto Bullani, Regional Manager di VMware Italia.

VMware

VMware offre soluzioni per la virtualizzazione e per le infrastrutture cloud che consentono alle organizzazioni IT di guidare la crescita di aziende di ogni dimensione. Grazie alle caratteristiche e ai benefici della piattaforma di virtualizzazione – VMware vSphere™ – le aziende si affidano a VMware per ridurre costi fissi e variabili, migliorare la flessibilità, garantire continuità di business, rafforzare la sicurezza e salvaguardare l'ambiente. Con un fatturato 2009 pari a 2 miliardi di dollari, oltre 190.000 clienti e più di 25.000 partner, VMware è leader di mercato nella virtualizzazione, che si conferma una delle priorità strategiche nell'agenda dei CIO. VMware ha sede nella Silicon Valley con uffici in tutto il mondo e può essere raggiunta online su www.vmware.com/it/.

# # #

Contatti stampa

Stefania Cugini
VMware Italia

Tel.: +39 02 30412700
Email: scugini@vmware.com

Alessandra Merini e Stefania Paganardi
Imageware
Tel.: +39 02 700251
Email: amerini@imageware.it, spaganardi@imageware.