VMware annuncia i risultati finanziari del primo trimestre 2009

Il fatturato cresce del 7% raggiungendo 470 milioni di dollari; il margine operativo aumenta dell’80% a $87 milioni su base GAAP e del 14% raggiungendo i $121 milioni su base non-GAAP

 

Milano, 24 aprile 2009 – VMware Inc. (NYSE: VMW), leader globale nelle soluzioni di virtualizzazione dal desktop al data center, ha annunciato i risultati finanziari per il primo trimestre 2009:

  • Il fatturato del trimestre è stato di 470,3 milioni di dollari, in crescita del 7% rispetto al corrispondente periodo del 2008.
  • L’utile operativo GAAP nel trimestre in esame è stato di 86,9 milioni di dollari, pari a una crescita dell’80% rispetto al primo trimestre 2008. L’utile operativo non-GAAP ha segnato 121 milioni di dollari nel periodo, in incremento del 14% sul medesimo trimestre 2008.
  • L’utile netto GAAP nel trimestre è stato di 69,9 milioni di dollari, pari a 0,18 dollari per azione, rispetto all’utile di 43,1 milioni di dollari, pari a 0,11 dollari per azione, registrato nel primo trimestre 2008. L’utile netto non-GAAP nel trimestre ha raggiunto i 99,7 milioni di dollari, pari a 025 dollari per azione, rispetto ai 88,5 milioni di dollari, ovvero 0,22 dollari per azione, del corrispondente periodo 2008.
  • Il fatturato dell’anno fiscale 2008 è stato di 1,9 miliardi di dollari, in aumento del 42% rispetto all’anno 2007.
  • Al 31 marzo 2009 la liquidità superava la cifra di 2 miliardi di dollari ed il fatturato differito ammontava a 917,2 milioni di dollari. Dall’inizio del 2009 la liquidità è aumentata del 10% ed il fatturato differito è cresciuto del 5%. Rispetto allo stesso periodo dello scorso anno la liquidità è cresciuta del 56%, mentre il fatturato differito del 43%.
  • Il flusso di cassa operativo per il primo trimestre è stato di 259,2 milioni di dollari con un aumento del 95% rispetto al corrispondente trimestre dello scorso anno.

Il fatturato negli Stati Uniti ha raggiunto 244,1 milioni di dollari nel trimestre, segnando un aumento dell’8% rispetto allo stesso periodo del 2008. Il fatturato internazionale si è attestato a 226,2 milioni di dollari, con una crescita del 6% rispetto al primo trimestre del 2008.

Il fatturato derivante dai servizi è salito a 213,3 milioni di dollari, registrando un aumento del 48% rispetto allo scorso anno. Il business mix dell’azienda continua a spostarsi sempre più in funzione dei servizi che rappresentano una quota crescente del fatturato totale. Nel primo trimestre, il fatturato dei servizi ha rappresentato il 45% delle entrate totali rispetto al 33% dello scorso anno. Dato lo stato critico dell’attuale clima economico, il fatturato delle licenze si è attestato su 257 milioni di dollari, in calo del 13% rispetto allo scorso anno.

“Abbiamo registrato risultati positivi nonostante il difficile clima economico. I clienti continuano ad adottare la piattaforma VMware come investimento strategico in grado di garantire significativi risparmi e maggiori efficienza e flessibilità per le aziende”, ha affermato Paul Maritz, Presidente e Chief Executive Officer di VMware. “In un momento in cui i clienti riducono gli acquisti IT al fine di preservare liquidità, abbiamo gestito bene i costi pur continuando a effettuare investimenti strategici nei nostri prodotti. Abbiamo lanciato VMware vSphere 4, il primo sistema operativo per la realizzazione di una cloud interna. Con questo annuncio, VMware ridefinisce ancora una volta gli obiettivi e il valore della virtualizzazione per i suoi clienti. Questa nuova piattaforma porta i vantaggi del cloud computing all’azienda in maniera evolutiva e non distruttiva – assicurando controllo senza compromessi e maggiore efficienza salvaguardando la libertà di scelta”.

“Il nostro modo di operare ci ha permesso di mantenere il flusso di cassa e di continuare a effettuare gli investimenti strategici necessari per sviluppare il business. Tuttavia, date le difficili condizioni del mercato, prevediamo che i clienti continuano a tenere uno stretto controllo sulle spese IT, specialmente in investimenti nuovi”, commenta Mark Peek, CFO di VMware. “Sempre nel corso del trimestre, insieme al nostro ecosistema di partner, inizieremo la transizione verso VMware vSphere 4. Prevediamo quindi che il fatturato rimanga stabile o sia addirittura in calo rispetto al secondo trimestre del 2008”.

Highlight e annunci strategici del trimestre

  • VMware vSphere 4, il primo sistema operativo che permette di creare cloud interni e distribuire l’IT come servizio ottenendo il massimo di efficienza, flessibilità e affidabilità. e gestire migliaia di macchine virtuali in tutta semplicità e sicurezza, con una significativa riduzione dei costi operativi. Grazie a VMware vSphere 4, ora i clienti possono compiere concreti passi avanti verso il cloud computing all’interno dei propri ambienti IT. Con questi cloud privati i dipartimenti IT trovano infatti la modalità più semplice per distribuire le risorse di elaborazione per diminuire i costi e migliorare la flessibilità, permettendo di rispondere più velocemente ad esigenze di business in continua evoluzione. La piattaforma VMware vSphere continua a guidare l’espansione dell’ecosistema che oggi vanta oltre 500 società tecnologiche. La piattaforma sarà disponibile entro la fine del secondo trimestre.
  • VMware e Cisco hanno annunciato un esteso accordo strategico OEM (Original Equipment Manufacturer) per la virtualizzazione dei data center che associa il sistema Unified Computing. di Cisco e la piattaforma di virtualizzazione VMware vSphere 4. In aggiunta, le due aziende hanno annunciato che Cisco Nexus 1000V sarà disponibile come opzione di switching integrata su VMware vSphere 4. Queste soluzioni hanno l’obiettivo di semplificare la gestione di infrastrutture SAN e LAN fisiche e virtuali per aiutare gli administration manager di server, storage virtualization e networking ad accelerare la virtualizzazione di datacenter basati su un’infrastruttura di rete intelligente e unificata.
  • Introduzione di una serie di nuove funzionalità e di diverse edizioni VMware vSphere 4 per la realizzazione di infrastrutture IT “always on” per aziende di piccole e medie dimensioni, uffici remoti e filiali periferiche (ROBO - Remote Office and Branch Office). Queste funzionalità offriranno operatività di classe enterprise a organizzazioni IT di dimensioni più ridotte con prezzi a partire da $166 per processore.
  • Nuovi servizi all’interno del VMware Virtual Appliance Marketplace (VAM) per aiutare gli utenti a valutare l’offerta cloud computing basata su software VMware. Le novità introdotte comprendono la release beta di VMware VAM App on Demand per valutare il software nel cloud e prove gratuite dei servizi forniti dai partner VMware vCloud.
  • VMware ha annunciato la collaborazione con Intel per offrire VMware Client Virtualization Platform (CVP) quale nuovo prodotto all’interno di della suite di prodotti desktop VMware View. VMware CVP è un client hypervisor bare-metal ottimizzato per notebook e laptop client dotati di processori Intel Core e Centrino con tecnologia Intel vPro..

VMware continua a riscuotere l’interesse del mercato come confermato dagli oltre 4700 partecipanti alla manifestazione VMworld 2009 tenutasi a febbraio che ha registrato un aumento rispetto ai 4500 presenti dello scorso anno. Più di 100 sponsor ed espositori hanno supportato il programma di conferenze tra cui CA, Dell, EMC, Fujitsu Siemens Computers, HP, IBM, Intel, NetApp e Symantec.

VMware

VMware (NYSE: VMW) è il leader globale nella soluzioni di virtualizzazione, dal desktop al data center. Aziende di ogni dimensione e settore si affidano a VMware per ridurre i loro costi fissi e variabili, garantirsi continuità di business, ottenere maggiore sicurezza e pensare all’ambiente. Con un fatturato 2008 pari a 1,9 miliardi di dollari, oltre 130.000 clienti e più di 22.000 partner, VMware è una delle aziende software pubbliche a registrare i più elevati tassi di crescita. VMware ha sede a Palo Alto, California, ed è controllata da EMC Corporation (NYSE:EMC). Per maggiori informazioni, visitate il sito www.vmware.com.

Contatti stampa
Stefania Cugini
VMware Italia
Tel.: +39 02 6203 1
Email: scugini@vmware.com

Chiara Possenti / Sandro Buti
AxiCom Italia
Tel.: +39 02 7526111
Email: chiara.possenti@axicom.it / sandro.buti@axicom.it