La nuova offerta VMware vCloud® accelera il passaggio all’Enterprise Hybrid Cloud

VMware e i propri partner offrono Global Cloud; vCloud Portal e vCloud Connector™ 1.5 semplificano accesso e gestione.

VMware vCenter Site Recovery Manager™ 5 potenzia i servizi di Disaster Recovery per il Cloud

LAS VEGAS, Aug. 29, 2011 — Oggi al VMworld® 2011, VMware, leader globale nella virtualizzazione e l’infrastruttura Cloud, ha annunciato la nuova offerta vCloud che renderà più semplice per le aziende trovare, connettersi e gestire i servizi cloud del più vasto network di service provider al mondo. Con più di 5600 membri in 62 Paesi, il programma VMware service provider (VSPP) offre ai clienti una vasta scelta di servizi cloud basati sull’infrastruttura VMware che possono funzionare come estensione di un qualsiasi data center virtualizzato con VMware.

“C’è una forte richiesta da parte dei clienti VMware per cloud affidabili, sicuri, dalle elevate prestazioni, compatibili con le applicazioni e con i data center esistenti. VMware e i propri partner sono in grado di offrirli e, quest’anno, abbiamo assistito a una forte crescita di ordini per VSPP” ha commentato Dan Chu, Vice President, Cloud Services di VMware. “I nuovi prodotti che abbiamo annunciato oggi continuano a migliorare l’offerta basata su VMware vCloud® per aiutare le aziende a ottenere più rapidamente i benefici del cloud computing, preservando al tempo stesso gli investimenti fatti.”

VMware e i propri partner accelereranno il proprio passaggio all’enterprise hybrid cloud con:

  • Global Connect – service provider multipli, geografie multiple; un singolo cloud globale
    Lanciati per la prima volta nell’agosto 2010, i servizi VMware vCloud Datacenter sono public cloud di classe enterprise basati sull’ infrastruttura cloud VMware, compresi VMware vSphere®, VMware vShield™ e VMware vCloud Director™. Certificato da VMware, questo network di service provider garantisce servizi di gestione e sicurezza ed è previsto che comprenda 25 data center in 13 Paesi per la fine del 2011. Oggi VMware e i propri partner presentano Global Connect, una funzionalità del servizio vCloud Datacenter che consentirà ai clienti di utilizzare i servizi cloud da più provider nelle diverse aree come se fossero un singolo, virtual cloud. Bluelock, SingTel e Softbank saranno i primi service provider a offrire i servizi Global Connect.

    Per i clienti multinazionali che hanno bisogno di elevate prestazioni e alta disponibilità nei Paesi dove operano, Global Connect offrirà loro un modo più semplice per gestire la compliance con le normative internazionali in termini di privacy, riservatezza e localizzazione. Le aziende lavoreranno direttamente con il proprio service provider vCloud data center locale che gestirà il servizio a livello globale con Global Connect, consentendo ai clienti di utilizzare i servizi con un singolo contratto e una singola “finestra” per la gestione utilizzando vCloud Connector.
  •   VMware vCloud Connector™ 1.5 – Passaggio veloce e affidabile fra cloud pubblici e privati
    Dall’introduzione nel febbraio 2011, più di 1300 clienti hanno adottato vCloud Connector di VMware per vedere, trasferire e gestire carichi di lavoro fra cluster vSphere clusters, cloud pubblici e privati. Oggi, VMware annuncia vCloud Connector 1.5 con una architettura di data transfer più veloce e affidabile che ridurrà il tempo di trasferimento dei dati e che invierà e riprenderà automaticamente il trasferimento dati nel caso di problemi della rete. vCloud Connector 1.5 sarà inoltre accessibile da ogni browser compatibile o come plug-in per la Console vCenter.
  •   vcloud.vmware.com – L’accesso al Cloud ibrido di classe enterprise
    Per aiutare i clienti a estendere i propri data center virtualizzati al clou ibrido, VMware offre un sito web in cui i clienti possono trovare i service provider vCloud, capire meglio le loro capacità e la copertura e testare i nuovi servizi. I clienti possono inoltre trasferire velocemente e facilmente dati utilizzando il web client integrato vCloud Connector 1.5.
  •   Disaster recovery per il cloud con vCenter Site Recovery Manager™ 5
    Quattro service provider partner di VMware annunciano i piani per introdurre nuovi servizi basati sul cloud per il disaster recovery costruiti su vCenter Site Recovery Manager 5, annunciato lo scorso luglio. FusionStorm, Hosting.com, iland e VeriStor saranno i primi a fornire questi servizi che renderanno più semplice e conveniente per le aziende di qualsiasi dimensione proteggere le proprie applicazioni, consentendo il failover sul sito del service provider in caso di eventi critici. I servizi saranno venduti in modalità pay-per-use, eliminando i costi associati alla creazione di siti dedicati al failover. Nel caso di un evento critico o nel caso in cui un cliente che voglia effettuare delle prove di recupero, vCenter Site Recovery Manager 5 è in grado di automatizzare e di gestire l’intero processo di failover  e può inoltre fare automaticamente il failback sul sito del cliente una volta pronto a riprendere le operazioni. Ciò è reso possibile dalle nuove funzionalità di VMware vSphere Replication incluse vCenter Site Recovery Manager 5. VMware vSphere Replication è il primo sistema di replicazione basato su hypervisor presente sul mercato  che permette la replicazione dei dati su più siti indipendentemente dallo storage sottostante. Questo elimina la necessità di ambienti di storage identici tra siti primari e siti per il recovery e semplifica la replica dei dati tra i data center dei clienti e i cloud pubblici.

VMware Cloud Infrastructure Suite – La base per un cloud ibrido di classe enterprise
Annunciati il 12 luglio 2011, VMware vSphere 5 e la nuova suite per l’infrastruttura cloud, che include VMware vCenter Site Recovery Manager 5, VMware vCloud Director 1.5 e VMware vShield 5, costituiscono la base per il cloud ibrido di classe enterprise. Questi prodotti aiuteranno i clienti a trasformare la propria infrastruttura IT in modo da ottimizzare l’efficienza degli investimenti già esistenti e migliorare l’agilità operativa.

Per aiutare i clienti e fornitori di servizi ad accelerare lo sviluppo di infrastrutture cloud basate su VMware, i vCloud Consulting Services di VMware offrono una gamma completa di servizi professionali per fornire un modello comune per le infrastrutture di nuova generazione. Oggi VMware introduce una versione aggiornata di VMware vCloud Architecture Tookit, che include linee guida per la progettazione ed esempi per aiutare i clienti a costruire ambienti cloud ibridi.

Prezzi e disponibilità
VMware vCloud Connector 1.5 è disponibile nella versione free beta download. Sarà disponibile nella versione completa nell’ultimo trimestre del 2011.  

VMware

VMware offre soluzioni per la virtualizzazione e per le infrastrutture cloud che consentono alle organizzazioni IT di guidare la crescita di aziende di ogni dimensione. Grazie alle caratteristiche e ai benefici della piattaforma di virtualizzazione – VMware vSphere® – le aziende si affidano a VMware per ridurre costi fissi e variabili, migliorare la flessibilità, garantire continuità di business, rafforzare la sicurezza e salvaguardare l’ambiente. Con un fatturato 2010 pari a 2,9 miliardi di dollari, oltre 250.000 clienti e più di 25.000 partner, VMware è leader di mercato nella virtualizzazione, che si conferma una delle priorità strategiche nell’agenda dei CIO. VMware ha sede nella Silicon Valley con uffici in tutto il mondo e può essere raggiunta online su www.vmware.com/it.  

 

Contatti stampa

Stefania Cugini                                  
VMware Italia  
                                
Tel.: +39 02 6203 1                             
Email: scugini@vmware.com   

Alessandra Merini, Stefania Paganardi
Imageware

Tel.: +39 02 700251
Email: amerini@imageware.it, spaganardi@imageware.it