Grazie alle funzionalità di VMware vSphere® per l'ottimizzazione della capacità, il monitoraggio e la visibilità delle operazioni, è possibile migliorare l'utilizzo della capacità, i rapporti di consolidamento e i risparmi sull'hardware riducendo anche il tempo richiesto per la diagnosi e la risoluzione dei problemi prima che questi abbiano un impatto sull'intera attività.

Risoluzione rapida dei problemi

Un dashboard delle operazioni deve fornire indicazioni precise su ciò che accade nell'ambiente anziché presentare un gran numero di metriche di basso livello. VMware vSphere® with Operations Management™ consente di focalizzare l'attenzione su aree problematiche che richiedono attenzione immediata tramite dashboard che mostrano un nuovo tipo di metriche avanzate per stato, rischio ed efficienza. È possibile visualizzare informazioni approfondite su applicazioni, cluster, singole macchine virtuali e datastore con un semplice clic. I dashboard, personalizzabili in base alle esigenze, supportano l'accesso basato sul ruolo per migliorare la collaborazione con colleghi e altri team. È così possibile dedicare meno tempo al monitoraggio e più tempo all'ottimizzazione.

Policy e gruppi intelligenti

Grazie ai gruppi intelligenti è possibile strutturare le viste dei dashboard come desiderato, ovvero per applicazione, reparto, nome o tag, tipo di configurazione o qualsiasi altro parametro. L'appartenenza ai gruppi è dinamica, il che significa che una nuova macchina virtuale o un nuovo oggetto corrispondente alla policy del gruppo nell'ambiente verrà aggiunto o rimosso automaticamente. Inoltre, è possibile specificare soglie di stato, rischio e capacità, tipi di avviso e notifiche, orari di lavoro e molte altre impostazioni di configurazione a livello di gruppo per definire le priorità delle attività operative per applicazioni business critical, carichi di lavoro di produzione o unità di business. Allinearsi al business non è mai stato così facile.

Avvisi intelligenti proattivi

Gli strumenti di monitoraggio tradizionali utilizzano soglie statiche per avvisare l'utente in caso di superamento di qualsiasi livello di memoria o CPU. Negli ambienti virtuali in rapida evoluzione, questi avvisi potrebbero rappresentare falsi positivi e non attivarsi al momento opportuno. vSphere with Operations Management si differenzia dagli altri strumenti perché apprende il comportamento dell'ambiente e regola le soglie in maniera dinamica, riducendo di 10 volte il numero di avvisi. Gli avvisi diventano più significativi e contribuiscono a individuare colli di bottiglia e deficit della capacità prima che questi influiscano sugli utenti finali. È inoltre possibile verificare la causa primaria di un problema correlando il comportamento dell'infrastruttura virtuale e dell'applicazione, senza raffiche di avvisi, situazioni di allarme o panico.