Consolida l'hardware del data center e assicura la Business Continuity con vSphere che offre virtualizzazione del server, storage VM-aware e migrazione live di macchine virtuali da un server fisico a un altro senza downtime. Condividi le risorse del data center oltre i confini di vCenter Server. Rafforza la sicurezza dell'ambiente virtuale con la protezione avanzata degli endpoint. Analizza le configurazioni di storage con vSPhere API for Storage Awareness.

Virtualizzazione del server
 

La virtualizzazione è una tecnologia software collaudata che consente di eseguire simultaneamente più sistemi operativi e applicazioni sullo stesso server. Inoltre, permette di aumentare l'agilità, la flessibilità e la scalabilità dell'IT, oltre a ridurre notevolmente i costi. L'IT è più facile da gestire e richiede meno spese di capitale e operative grazie alla distribuzione più rapida dei carichi di lavoro, al miglioramento delle prestazioni e della disponibilità e all'automazione delle operation.

(5:50)

Introduzione alla virtualizzazione con vSphere Hypervisor

Storage VM-aware
 

Virtual Volumes è un framework di integrazione e gestione per lo storage esterno che offre un controllo più preciso a livello di VM e semplifica le operazioni di storage. Virtual Volumes implementa le caratteristiche essenziali della vision Software-Defined Storage di VMware, con lo storage incentrato sulla VM anziché sull'infrastruttura fisica.

(2:27)

Panoramica di Virtual Volumes

Scopri le opinioni dei partner su Virtual Volumes

API e funzionalità di storage basate su policy
 

VMware vSphere API for Storage Awareness (VASA) permette a vSphere di rilevare le configurazioni di storage e di impostare le proprietà dello storage per gli array che supportano tale funzionalità. VASA è utilizzato da vSphere Virtual Volumes, Virtual SAN e vSphere APIs for IO Filtering (VAIO) come singolo pannello di controllo unificato per lo storage vSphere. I vendor di storage possono utilizzare la soluzione VASA allo scopo di fornire a vSphere le informazioni riguardanti specifici array di dischi per una più stretta integrazione tra storage e infrastruttura virtuale. Sul Software-Defined Storage, Storage Policy-Based Management (SPBM) consente l'acquisizione dei requisiti di storage (capacità, prestazioni, disponibilità e così via) per le applicazioni sotto forma di template logici denominati policy di storage delle VM. Per i datastore VMFS e i file system di rete eseguiti su storage tradizionale basato su LUN, SPBM favorisce una gestione profile-driven basata sulle preallocazioni di risorse e funzionalità di storage.

 

Profile-Driven Storage vSphere

Migrazione live dei carichi di lavoro
 

La migrazione live di VMware vSphere consente di spostare un'intera macchina virtuale in esecuzione da un server fisico all'altro, senza downtime. La macchina virtuale conserva le stesse connessioni e identità di rete, garantendo un processo di migrazione trasparente. Trasferisci in modo rapido la memoria attiva e lo stato di esecuzione preciso della macchina virtuale su una rete ad alta velocità, consentendo alla macchina virtuale di passare dall'esecuzione sull'host vSphere di origine all'esecuzione sull'host di destinazione. L'intero processo dura meno di due secondi su una rete gigabit Ethernet. Questa funzionalità è disponibile su switch virtuali, vCenter Server e anche su lunghe distanze.

Migrazione live dei carichi di lavoro

Protezione di VM e dati

 

vSphere Data Protection consente di effettuare il backup su disco delle macchine virtuali a livello di immagine e in modalità agentless. Fornisce inoltre protezione application-aware per le applicazioni Microsoft business critical (Exchange, SQL Server, SharePoint), nonché replica dei dati di backup con crittografia e uso efficiente della WAN. Le funzionalità includono la deduplicazione a lunghezza variabile, il backup application-aware, il ripristino con un singolo passaggio e il ripristino di emergenza direttamente sull'host.

vSphere Data Protection

Protezione di VM e dati

Garanzia della continuità operativa dei sistemi
 

Riduci al minimo di downtime con una protezione mediante failover coerente, efficiente ed economica in caso di guasti hardware e del sistema operativo nell'ambiente virtualizzato con vSphere High Availability (HA). Monitora host e macchine virtuali e riavvia automaticamente le macchine virtuali su altri host del cluster in caso di rilevamento di un guasto. HA offre una protezione coerente e automatica per tutte le applicazioni, senza modifiche all'applicazione stessa o al sistema operativo guest.

Demo di vSphere: aumento dell'uptime delle applicazioni

La demo illustra come ridurre al minimo il downtime ed eseguire rapidamente il ripristino in caso di interruzioni non pianificate utilizzando VMware vSphere.

Condivisione delle risorse del data center
 

Gestisci template delle VM, vApp, script e immagini ISO da una posizione centrale. Organizza i contenuti in librerie che possono essere configurate e gestite singolarmente. Una volta create le librerie, i contenuti possono essere condivisi oltre i confini di vCenter Server, garantendo l'uniformità del data center. Distribuisci i template delle VM direttamente su un host o un cluster per un'esperienza di provisioning coerente.

Macchine virtuali VMware

Condivisione delle risorse del data center

Sicurezza degli endpoint
 

Rafforza la sicurezza dell'ambiente virtuale grazie alla migliore protezione degli endpoint, trasferendo i processi anti-virus a un'appliance virtuale di sicurezza fornita dai partner VMware. Il software client antivirus e anti-malware risiede su una macchina virtuale a sicurezza rafforzata garantendo la protezione da eventuali attacchi. Garantisci l'accesso agli strumenti di registrazione e auditing di terze parti, se necessario.  Automatizza la distribuzione e il monitoraggio di antivirus e anti-malware, assicurando il rispetto della conformità e dei requisiti di audit con i registri delle attività. Le policy predefinite determinano se eliminare o mettere in quarantena i file dannosi.

Sicurezza con VMware vShield Endpoint