Riepilogo delle funzionalità

VMware vSphere® 5.5 è la versione più recente della principale piattaforma di virtualizzazione prodotta da VMware. VMware vSphere, comunemente noto come "ESXi" dal nome della sottostante architettura hypervisor, è un hypervisor di tipo bare-metal che viene installato direttamente sul server fisico in uso e partiziona quest'ultimo in più macchine virtuali. Ogni macchina virtuale condivide le stesse risorse fisiche delle altre macchine virtuali. Tutte le macchine virtuali possono essere eseguite contemporaneamente. A differenza di altri hypervisor, tutte le funzionalità di gestione di vSphere sono possibili tramite strumenti di gestione remoti. Non vi è alcun sistema operativo sottostante, con una conseguente riduzione dell'ingombro per l'installazione a meno di 150 MB.

Sicurezza e affidabilità ottimizzate

La funzionalità di gestione dell'hypervisor bare-metal ESXi è in VMkernel con riduzione del footprint a 150 MB. Ciò riduce notevolmente la superficie di attacco per malware e altre minacce provenienti dalla rete, migliorando l'affidabilità e la sicurezza.

Implementazione e configurazione semplificate

Grazie a un minor numero di opzioni di configurazione e alla semplicità di distribuzione e configurazione, l'architettura ESXi semplifica la gestione di un'infrastruttura virtuale coerente.

Riduzione delle spese di gestione

vSphere ESXi utilizza un approccio agentless al monitoraggio hardware e alla gestione di sistema tramite un modello di integrazione con le soluzioni dei partner basato su API. Le attività di gestione sono disponibili su righe di comando remote con vSphere Command Line Interface (vCLI) e PowerCLI, che utilizza cmdlet e script di Windows PowerShell per la gestione automatizzata.

Patching e aggiornamento dell'hypervisor semplificati

Un numero minore di patch si traduce in un minor numero di finestre di manutenzione, incluse quelle pianificate.