Maggiore flessibilità dello storage con lo storage condiviso

VMware vSphere® VMFS è un file system cluster ad alte prestazioni ottimizzato per le macchine virtuali. Mentre i file system tradizionali consentono a un solo server di avere l'accesso in lettura e scrittura allo stesso file system in un dato momento, VMFS sfrutta lo storage condiviso per consentire a molteplici host VMware vSphere® di leggere e scrivere contemporaneamente sullo stesso storage.

  • Semplificazione del provisioning e dell'amministrazione della macchina virtuale archiviandone l'intero stato in una posizione centrale.
  • Creazione di una copia point-in-time dei dati di una macchina virtuale da utilizzare per operazioni di test, backup e ripristino.
  • Supporto esclusivo di funzionalità di virtualizzazione, quali la migrazione live di macchine virtuali in esecuzione da un server fisico a un altro, il riavvio automatico in caso di errore di una macchina virtuale su un server fisico separato e il raggruppamento di macchine virtuali in cluster su diversi server fisici.
  • Aggiunta di spazio su un disco virtuale di una macchina virtuale in esecuzione per aumentare le risorse disponibili o a scopo di backup.
  • Ripristino delle macchine virtuali in modo più veloce e affidabile in caso di guasto del server grazie al journaling distribuito.
VMFS aumenta la flessibilità dello storage con lo storage condiviso

VMFS aumenta la flessibilità dello storage con lo storage condiviso

Gestione uniforme dello storage della macchina virtuale

VFMS consente di garantire risorse di storage adeguate per le macchine virtuali e di pianificare le risorse per soddisfare bisogni futuri con il minimo intervento o impegno da parte dell'amministratore.

  • Aggiunta o eliminazione di un host vSphere da un volume VMFS senza interrompere gli altri host.
  • Creazione di nuove macchine virtuali senza dipendere da un amministratore dello storage.
  • Aumento dei volumi VMFS in tempo reale.
  • Semplificazione della gestione dello storage tramite l'individuazione e il mapping automatico di LUN in un volume VMFS.

Alte prestazioni e scalabilità

Grazie a VMFS lo storage centrale condiviso delle macchine virtuali garantisce maggiore controllo, flessibilità e prestazioni più elevate nella gestione dell'ambiente IT virtualizzato.

  • Archiviazione e accesso allo stato della macchina virtuale nella sua completezza da una posizione centralizzata.
  • Utilizzo dei blocchi di grandi dimensioni favorito dall'I/O del disco virtuale. Utilizzo dell'allocatore dei blocchi secondari per file e directory di piccole dimensioni.
  • Connessione di un massimo di 32 host vSphere a un singolo volume VMFS.
  • Supporto di volumi singoli fino a 64 TB.
  • Esecuzione di applicazioni di produzione che elaborano ingenti volumi di dati, come database, ERP e CRM, nelle macchine virtuali.
  • Migliori prestazioni di VMFS grazie al caching di buffer, oggetti, dispositivi e volumi.

Dettagli tecnici

Requisiti SAN

È possibile implementare un datastore VMFS su qualsiasi dispositivo di storage locale o in rete basato su SCSI, incluse apparecchiature Fibre Channel, Fiber Channel over Ethernet (FCoE) e SAN iSCSI.

Multi-cluster scalabile

VMFS è l'interfaccia di default di gestione dello storage per lo storage su disco basato su blocchi (locale e collegato a SAN). VMFS consente a più istanze dei server vSphere di accedere contemporaneamente allo storage condiviso delle macchine virtuali. VMFS garantisce inoltre il funzionamento di servizi di infrastruttura distribuiti basati sulla virtualizzazione, ad esempio VMware vSphere® Distributed Resource Scheduler™, VMware vSphere® High Availability, VMware vSphere® vMotion® e VMware vSphere® Storage vMotion®, a tutti i livelli di un cluster di server vSphere. In breve, VMFS offre le basi per la scalabilità della virtualizzazione oltre i confini di un singolo sistema.

Blocco su disco

VMFS utilizza il blocco su disco per garantire che una singola macchina virtuale non venga attivata contemporaneamente su molteplici host vSphere. Quando vSphere HA è attivo, se si verifica il guasto di un server, il blocco su disco di ogni macchina virtuale viene rilasciato sotto il controllo di vSphere HA e la macchina virtuale viene riavviata su altri host vSphere.

Upgrade da VMFS 3

vSphere 5.5 consente un aggiornamento senza interruzioni da VMFS-3 a VMFS-5, garantendo la conformità tra diverse infrastrutture virtuali. Le dimensioni dei blocchi unificate pari a 1 MB assicurano operazioni di distribuzione più semplici e complessità ridotte dal punto di vista operativo, mantenendo al contempo la flessibilità che in passato era possibile solo con blocchi di grandi dimensioni. Si noti che i volumi che vengono aggiornati da VMFS-3 a VMFS-5 mantengono le dimensioni dei blocchi originali, dal momento che la modifica delle dimensioni dei blocchi richiede una riformattazione dei volumi stessi.

Diversi miglioramenti sono stati applicati a VMFS-5 per garantire una maggiore scalabilità e ridurre i requisiti di spazio associati ai file di piccole dimensioni. Tali miglioramenti includono le dimensioni dei blocchi secondari ottimizzate e l'allocazione di tali blocchi, con il conseguente supporto di volumi di grandi dimensioni (64 TB in un'unica estensione) e una maggiore densità delle macchine virtuali.

Scalabilità multi-cluster di Virtual Machine File System (VMFS)

Scalabilità multi-cluster di Virtual Machine File System (VMFS)