Esecuzione di migrazioni live

La migrazione live di VMware vSphere® consente di spostare un'intera macchina virtuale in esecuzione da un server fisico all'altro, senza downtime. La macchina virtuale conserva le stesse connessioni e identità di rete, garantendo un processo di migrazione trasparente. Trasferimento rapido della memoria attiva e dello stato di esecuzione preciso della macchina virtuale su una rete ad alta velocità e possibilità per la macchina virtuale di passare dall'esecuzione sull'host vSphere di origine all'esecuzione sull'host di destinazione. L'intero processo dura meno di due secondi su una rete gigabit Ethernet.

  • Ottimizzazione automatica delle macchine virtuali all'interno di un pool di risorse.
  • Manutenzione dell'hardware senza necessità di pianificare i downtime e senza interruzione delle operazioni aziendali.
  • Spostamento delle macchine virtuali dai server che presentano guasti o prestazioni inadeguate.
Migrazione live di macchine virtuali

Migrazione live di macchine virtuali

Automatizzazione e pianificazione delle migrazioni

Grazie alla funzionalità di migrazione automatizzata di VMware vSphere® vMotion®, è possibile programmare le migrazioni secondo tempi predefiniti, senza l'intervento dell'amministratore. VMware vSphere® Distributed Resource Scheduler™, una delle funzionalità di migrazione automatizzata di vSphere, utilizza vMotion per ottimizzare le prestazioni delle macchine virtuali in cluster vSphere.

  • Migrazione di più macchine virtuali in esecuzione su qualsiasi sistema operativo e ogni tipo di hardware e di storage supportato da vSphere, con audit trail.
  • Individuazione in pochi secondi della posizione ottimale per una macchina virtuale.

Dettagli tecnici

Utilizzo di Virtual Machine File System (VMFS)

L'intero stato di una macchina virtuale è incapsulato in un insieme di file di una risorsa di storage condivisa come Fibre Channel, iSCSI Storage Area Network (SAN) o Network Attached Storage (NAS). VMware vSphere® VMFS consente a installazioni multiple di VMware® ESX® di accedere contemporaneamente ai file sulla stessa macchina virtuale.

Video sulla migrazione e formazione su vMotion

Video sulla migrazione e formazione su vMotion

Integrazione di Storage vMotion

VMware vSphere 5.1 e versioni successive combinano in una singola migrazione vMotion standard e VMware vSphere® Storage vMotion®. Ciò significa che è possibile eseguire la migrazione live di un'intera macchina virtuale tra host, cluster o data center, senza interruzione delle attività o storage condiviso tra gli host interessati.

Conservazione dello stato di rete

L'host vSphere sottostante virtualizza le reti utilizzate dalla macchina virtuale. Questo garantisce che le identità e le connessioni di rete della macchina virtuale rimangano invariate anche dopo la migrazione. Considerato che la migrazione di una macchina virtuale con vMotion mantiene lo stesso stato di esecuzione, l'identità e le connessioni di rete attive, gli utenti non percepiscono downtime o interruzioni.

Integrità delle transazioni

vMotion può trasferire la memoria attiva e lo stato di esecuzione preciso della macchina virtuale su una rete ad alta velocità, consentendo alla macchina virtuale di passare dall'esecuzione sull'host vSphere di origine all'esecuzione sull'host vSphere di destinazione. vMotion rende il periodo di trasferimento impercettibile per gli utenti attraverso il monitoraggio delle transazioni di memoria in corso in una mappa di bit. Una volta copiata l'intera memoria e lo stato del sistema sull'host vSphere di destinazione, vMotion sospende il funzionamento della macchina virtuale di origine, copia la mappa di bit sull'host vSphere di destinazione e ripristina la macchina virtuale sull'host vSphere di destinazione, assicurando così l'integrità delle transazioni.