Migra alla nuova architettura vSphere ESXi

Le nuove versioni di VMware vSphere® sono disponibili soltanto sulla nuova architettura hypervisor ESXi leggera. L'architettura vSphere® ESXi™ è l'unico esempio di hypervisor thin specifico che non dipende da un sistema operativo generico. Per scoprire i vantaggi offerti dalla nuova architettura vSphere ESXi, visita l' Info Center di ESXi.

Analisi del percorso di migrazione a VMware vSphere 5.5

L'upgrade dell'ambiente a vSphere 5.5 viene eseguito in più fasi. I componenti che vengono aggiornati nelle prime fasi sono completamente compatibili con i componenti il cui upgrade in fasi successive non è stato ancora effettuato.

Fase 1: esecuzione dell'upgrade di VMware® vCenter Server™ con VMware® vCenter™ Update Manager™. Prima di iniziare questa fase, è necessario prendere nota di tutte le altre soluzioni VMware associate al proprio ambiente, come vCD (VMware vCloud® Director™) e SRM (VMware® vCenter™ Site Recovery Manager™), e utilizzare la matrice di interoperabilità dei prodotti VMware per determinare quali versioni di queste soluzioni sono compatibili con vCenter Server 5.5.

Fase 2: upgrade degli host a vSphere 5.5. Questa operazione può essere eseguita in modo concatenato aggiornando i singoli host di un cluster in successione dopo aver effettuato la migrazione delle macchine virtuali con VMware vSphere® vMotion® ai restanti host in esecuzione. In questo modo, è possibile evitare il downtime delle macchine virtuali. Per eseguire gli aggiornamenti in-place degli host su cui è presente vSphere 4.0, 4.1, 5.0 e 5.1 è possibile utilizzare VMware Update Manager oppure, in alternativa, si può eseguire un'installazione pulita di vSphere 5.5.

Fase 3: completamento dell'upgrade delle macchine virtuali aggiornando prima VMware Tools e poi l'hardware virtuale alla versione 9. Per essere aggiornate, le macchine virtuali devono essere spente, pertanto è necessario pianificare i periodi di interruzione richiesti in questa fase. È possibile eseguire un upgrade orchestrato delle macchine virtuali con vSphere Update Manager, che consente di eseguire contemporaneamente l'upgrade di VMware Tools e dell'hardware virtuale. Nota: vSphere 5.x supporta integralmente l'esecuzione di macchine virtuali con VMware Tools versioni 4.x e 5.0 nonché hardware virtuale versioni 4, 7 e 8, pertanto è possibile eseguire senza problemi le macchine virtuali esistenti finché non viene individuato un periodo appropriato per l'interruzione.

Fase 4: la fase finale consiste nell'upgrade dei datastore a VMware vSphere® VMFS versione 5. Questa operazione può essere eseguita con le macchine virtuali in modalità live in esecuzione sui datastore, senza downtime. vSphere 5.x supporta integralmente i datastore con VMFS versione 3, pertanto l'aggiornamento dei datastore può essere eseguito in qualsiasi momento.