vCloud Director 5.5.1 | 11 MAR 2014 | Build 1654672

Ultimo aggiornamento: 11 MAR 2014

Contenuto del documento

Le note di rilascio riguardano i seguenti argomenti:

Novità

  • Maggiore supporto per i sistemi operativi piattaforma: vCloud Director ha introdotto il supporto per i seguenti sistemi operativi piattaforma.
    • Red Hat Enterprise Linux 5.10
    • Red Hat Enterprise Linux 6.5
  • Maggiore supporto per i sistemi operativi ospite: vCloud Director ha introdotto il supporto per i seguenti sistemi operativi ospite.
    • Red Hat Enterprise Linux 5.10
    • Red Hat Enterprise Linux 6.5
    • SUSE Linux Enterprise Server 11 con Service Pack 3
    • Ubuntu 13.10
    • Ubuntu 12.0.4.3
    • Windows 8.1 a 32 bit
    • Windows 8.1 a 64 bit
    • Windows Server 2012 R2
  • Personalizzazione guest a 64 bit: le personalizzazioni guest vengono ora eseguite a 64 bit sui seguenti sistemi operativi ospite a 64 bit.
    • Windows 8.1
    • Windows 8
    • Windows Server 2012
    • Windows Server 2012 R2
    • Windows 2008
    • Windows 2008 R2
  • Versione dell'ambiente di runtime Java aggiornata: vCloud Director 5.5.1 utilizza l'ambiente di runtime 1.7 aggiornamento 25.

Requisiti di sistema e installazione

Per informazioni sui requisiti di sistema e istruzioni di installazione, vedere la Guida all'installazione e all'aggiornamento di VMware vCloud Director .

Documentazione

Per accedere alla serie completa della documentazione di vCloud Director 5.5.1, consultare la pagina Documentazione di vCloud Director.

Problemi risolti

Questa versione risolve problemi riscontrati nelle seguenti aree.

Problemi generali

  • I task bloccanti possono bloccarsi anche se sono stati approvati e se l'approvazione proviene da una cella diversa da quella che ha dato avvio al task
    In un'installazione vCloud Director multicella, i task bloccanti originati in una cella non possono essere gestiti (approvati o negati) da un'altra cella e si bloccano, a meno che non si identifichi la cella di origine e vi si crei un'approvazione. In vCloud Director 5.5.1, questo problema è stato risolto.

  • Messaggio di errore errato quando si tenta di caricare un pacchetto OVF contenente un file ISO montato
    Quando si tenta di caricare un pacchetto OVF contenente un file ISO montato, deve essere visualizzato un messaggio di errore che indica che non è possibile caricare un pacchetto OVF con un riferimento a un altro file. Invece, il caricamento genera un errore simile al seguente.

    Errore interno del server - Pipe interrotta

    In vCloud Director 5.5.1, questo problema è stato risolto.

  • Nessun diritto di limitare il caricamento o il download dei file OVF in Cloud personale
    vCloud Director non consente di limitare il caricamento o il download dei file OVF in Cloud personale. vCloud Director 5.5.1 aggiunge due nuovi diritti: Scaricare una vApp e Caricare una vApp.

  • Il tentativo di interazione con un catalogo condiviso non riesce e viene visualizzato un errore di mancato accesso all'entità
    Quando si tenta di interagire con un catalogo condiviso con Tutte le organizzazioni da un'organizzazione diversa da quella in cui si sta lavorando, vCloud Director visualizza l'errore Nessun accesso all'entità. In vCloud Director 5.5.1, questo problema è stato risolto.

  • In alcuni casi, gli archivi dati aggiunti a vCenter Server vengono indicati come inaccessibili da vCloud Director
    I nuovi archivi dati aggiunti a vCenter Server vengono in alcuni casi indicati come inaccessibili in vCloud Director. In vCloud Director 5.5.1, questo problema è stato risolto.

  • In alcuni casi, gli archivi dati eliminati da vCenter Server continuano a essere visualizzati in vCloud Director
    L'eliminazione di un archivio dati utilizzato da vCloud Director in vCenter Server potrebbe lasciare voci obsolete nel database di vCloud Director. In vCloud Director 5.5.1, questo problema è stato risolto.

  • I tentativi di aggiungere file ISO da un'altra organizzazione non riescono
    Quando si tenta di aggiungere un file ISO da un'altra organizzazione, l'operazione non riesce e viene visualizzato l'errore BadRequestException: questo tipo di file multimediale è errato. In vCloud Director 5.5.1, questo problema è stato risolto.

  • Il task restituito da un'operazione di vdcCaptureTemplate non contiene determinati elementi
    Quando si attiva vdcCaptureTemplate come task bloccante, l'elemento Params del task bloccante creato non include valori per name, Description e TargetCatalogItem. In vCloud Director 5.5.1, questo problema è stato risolto.

  • A volte, i file ISO caricati su vCloud Director possono essere posizionati in strutture di directory ricorsive e profonde
    Sui sistemi in cui i file ISO caricati vengono generalmente posizionati in una struttura di directory simile alla seguente:

    /vmfs/volumes/datastore_1/vdc01/media/{id1}/{id2}/media-{id3}.iso/media-{id4}.iso

    i caricamenti ISO possono essere in alcuni casi posizionati in strutture di directory inutilmente profonde simili alla seguente:

    /vmfs/volumes/datastore_1/vdc01/media/vdc01/media/vdc01/media/vdc01/media/vdc01/media/vdc01/media/vdc01/media/{id1}/{id2}/media-{id3}.iso/media-{id4}.iso

    In vCloud Director 5.5.1, questo problema è stato risolto.

  • Proprietà delle voci di catalogo errata
    La proprietà delle voci contenute nei cataloghi viene assegnata all'utente che ha creato il catalogo, in genere l'amministratore di sistema, piuttosto che all'utente che ha aggiunto la voce al catalogo. In vCloud Director 5.5.1, questo problema è stato risolto.

  • Impossibilità di convalidare i nomi host che iniziano con un numero
    Quando si cerca di registrare o aggiornare un server vCenter il cui nome host inizia con un numero (ad esempio 9thfloor.example.com), vCloud Director può non riuscire a completare la registrazione o l'aggiornamento e registra un errore simile al seguente.

    errore di convalida sul campo 'vshieldManagerSpec.url.host': formato del valore di stringa non valido
    errore di convalida sul campo 'vimServer.url.host': formato del valore di stringa non valido

    In vCloud Director 5.5.1, questo problema è stato risolto.

Problemi di installazione e aggiornamento

  • Errore durante l'installazione o l'aggiornamento tramite Microsoft SQL Server 2005 SP4
    I tentativi di installazione o aggiornamento a vCloud Director 5.5 utilizzando SQL Server 2005 SP4 come database vCloud Director possono non riuscire, generando un messaggio di errore simile al seguente.

    Eccezione nel thread "main" java.lang.IllegalStateException: java.sql.SQLException: impossibile assegnare un valore predefinito a una variabile locale.

    In vCloud Director 5.5.1, questo problema è stato risolto.

  • Impossibilità di eliminare macchine virtuali shadow dopo l'aggiornamento di vCloud Director
    Dopo l'aggiornamento, non è possibile creare nuove macchine virtuali shadow nella stessa cartella di quelle create prima dell'aggiornamento, rendendone impossibile l'eliminazione. In vCloud Director 5.5.1, questo problema è stato risolto.

Problemi di rete

  • Le proprietà dei gateway Edge si caricano molto lentamente
    Maggiore è il numero di reti esterne associate a un gateway Edge, più aumenta il tempo necessario al client Web di vCloud Director per caricare la pagina delle proprietà per il gateway Edge. In vCloud Director 5.5.1, questo problema è stato risolto.

  • Nessuna connessione di rete dopo la modifica della CPU o della memoria della macchina virtuale
    Se si spegne il sistema operativo guest di una macchina virtuale e successivamente si modificano le impostazioni della CPU o della memoria, al momento del riavvio si perde la connessione di rete. In vCloud Director 5.5.1, questo problema è stato risolto.

Problemi delle macchine virtuali e delle vApp

  • Errore interno del server quando si distribuiscono i cloni collegati
    La distribuzione di vApp a volte non riesce e viene restituito un errore interno del server in un data center virtuale dell'organizzazione che supporta il provisioning rapido e che è supportato da un archivio dati con VAAI abilitato. In vCloud Director 5.5.1, questo problema è stato risolto.

  • In alcuni casi, non è possibile fare aggiunte a Cloud personale
    Gli amministratori e gli utenti non sempre riescono a eseguire le operazioni di aggiunta a Cloud personale nonostante posseggano i diritti di distribuzione di vApp. In vCloud Director 5.5.1, questo problema è stato risolto.

  • Impossibilità per gli amministratori di visualizzare reti di vApp nelle vApp che non sono di loro proprietà
    In alcuni casi, gli amministratori di sistema e quelli dell'organizzazione non sono in grado di visualizzare le reti di vApp nelle vApp non di loro proprietà. In vCloud Director 5.5.1, questo problema è stato risolto.

  • I tentativi di migrazione di più vApp contemporaneamente possono modificare la proprietà delle vApp passandola al sistema
    In alcuni casi, quando si esegue la migrazione di più vApp da un virtual data center dell'organizzazione a un altro, la proprietà delle vApp passa al sistema, rendendo impossibile determinarne la proprietà. In vCloud Director 5.5.1, questo problema è stato risolto.

  • Impossibilità di copiare una macchina virtuale da un catalogo a un altro con criterio di storage diverso
    Quando si tenta di copiare una macchina virtuale da un catalogo con un determinato criterio di storage a un altro catalogo con un criterio di storage diverso, l'operazione non può essere completata. In vCloud Director 5.5.1, questo problema è stato risolto.

  • Lo script di personalizzazione guest si danneggia quando si compone una vApp da un catalogo
    Quando si utilizza l’API di vCloud o il client Web di vCloud Director per comporre una vApp da un catalogo, lo script di personalizzazione guest per la nuova vApp si danneggia. In vCloud Director 5.5.1, questo problema è stato risolto.

  • In alcuni casi, il caricamento di una vApp o di un file multimediale non riesce
    Se il nome del DNS di vCloud Director contiene cloud, non è possibile completare il caricamento di una vApp o di un file multimediale e viene restituito l'errore Mancata corrispondenza dell'impronta digitale SSL di destinazione. In vCloud Director 5.5.1, questo problema è stato risolto.

  • Informazioni su CPU e memoria non segnalate correttamente
    Per le macchine virtuali importate in una vApp, vCloud Director non imposta i valori di CPU e memoria negli eventi di controllo di vCloud Director. Di conseguenza, non ci sono informazioni disponibili su CPU e memoria di queste macchine virtuali per VMware vCenter Chargeback. In vCloud Director 5.5.1, questo problema è stato risolto.

  • In alcuni casi, lo storage utilizzato dagli snapshot delle macchine virtuali non viene rilevato da vCenter Chargeback Manager
    Nei siti vCloud Director dove è in uso vCenter Chargeback Manager, lo storage utilizzato dallo snapshot di una macchina virtuale non viene aggiunto a quello utilizzato dalla macchina virtuale a scopi di chargeback. In vCloud Director 5.5.1, questo problema è stato risolto.

  • Specificare un nuovo criterio di storage per una macchina virtuale può causare il superamento del limite da parte del nuovo criterio
    Quando si trasferisce una macchina virtuale a un nuovo criterio di storage, a volte l'operazione viene completata, ma allo stesso tempo il nuovo criterio di storage supera il limite di storage specificato. In vCloud Director 5.5.1, questo problema è stato risolto.

  • Personalizzazione guest attivata dopo il cambiamento delle proprietà della macchina virtuale
    Quando si modificano le proprietà della macchina virtuale, al suo riavvio può essere attivata la personalizzazione del sistema operativo guest. In vCloud Director 5.5.1, questo problema è stato risolto.

  • Il trasferimento di un modello di clone collegato può causare un errore di snapshot nei successivi tentativi di distribuzione
    Dopo aver trasferito un modello di vApp da un vDC abilitato per il provisioning rapido a un archivio dati diverso, non è possibile completare i tentativi di istanza del modello e viene restituito un errore simile al seguente.

    L'oggetto gestito di tipo "VirtualMachineSnapshot" con valore "nnn" non esiste.
    Task vCenter Server (moref: task-nnn) non riuscito in vCenter Server 'server_name' (nnn)

    In vCloud Director 5.5.1, questo problema è stato risolto.

  • Indirizzo IP non visualizzato per alcune macchine virtuali con solo indirizzi IPv6
    In alcuni casi, quando si creava una macchina virtuale solo con indirizzi IPv6 e senza indirizzi IPv4, non veniva mostrato alcun indirizzo IP. In vCloud Director 5.5.1, questo problema è stato risolto.

Problemi di API vCloud

  • Possibilità di modificare la capacità di un profilo di storage in un valore incompatibile
    È possibile utilizzare l’API di vCloud per modificare la capacità di un AdminVdcStorageProfile con modello di allocazione ALLOCATION_POOL in un valore non valido come illimitato o in un valore inferiore rispetto a quello già utilizzato. Questo causa diversi problemi agli utenti della console Web di vCloud Director, rendendo impossibile la modifica della capacità del profilo di storage.

    In vCloud Director 5.5.1, questo problema è stato risolto.

  • XML errato restituito da un'entità EdgeGateway
    Quando un utente senza diritti di controllo amministratore invoca un resolver di entità API vCloud, il file XML restituito per un'entità EdgeGateway è errato. In vCloud Director 5.5.1, questo problema è stato risolto.

Problemi noti

I seguenti problemi noti si verificano in questa versione di vCloud Director.

I problemi noti sono raggruppati in queste categorie:

 

Problemi generali

  • Reindirizzamento errato alla pagina delle licenze dove nessuna funzionalità di vCloud Director risulta disponibile
    Quando vCloud Director rileva una violazione della licenza, l'utente viene reindirizzato alla pagina delle licenze contenente il valore No per tutte le funzionalità di vCloud Director.

    Soluzione: ignorare il messaggio e continuare a utilizzare vCloud Director normalmente. Nonostante il messaggio nella pagina delle licenze, tutte le funzionalità sono disponibili.

Problemi di installazione e aggiornamento

  • Impossibilità di aggiornare vCloud Director dalla versione 5.1.x alla versione 5.5.1 dopo l'errore del gateway
    Qualsiasi aggiornamento di una versione vCloud Director 5.1.x a vCloud Director 5.5.1 può causare errori nella procedura di aggiornamento di uno o più gateway Edge del sistema e registrare un messaggio simile al seguente.

    Cannot upgrade vCloud Director to 5.5: Found 1 gateways backed by unsupported edge version. Please redeploy gateways or reset vApp networks backed by edge and then run upgrade again. (Impossibile eseguire l'aggiornamento di vCloud Director a 5.5: rilevato 1 gateway relativo a una versione Edge non supportata. Ridistribuire 1 gateway oppure reimpostare le reti vApp supportate da Edge ed eseguire di nuovo l'aggiornamento.).

    Soluzione: Vedere Controllo pre-aggiornamento per potenziali problemi del gateway Edge.

Problemi di localizzazione

  • Impossibilità di aggiornare l'agente host se il nome del sistema vCloud Director contiene caratteri non ASCII
    Quando si aggiorna un sistema vCloud Director con un nome composto da caratteri non ASCII da versioni precedenti alla 5.5.1, non è possibile aggiornare l'agente host.

    Soluzione: annullare la preparazione dell'host per rimuovere l'agente host, quindi preparare di nuovo l'agente host.

  • Il nome di un dispositivo CD/DVD contenente caratteri non ASCII impedisce i tentativi di aggiunta del CD/DVD a una macchina virtuale
    I tentativi di aggiungere un dispositivo CD/DVD il cui nome contiene caratteri non ASCII a una macchina virtuale hanno esito negativo.

    Soluzione: Modificare il nome del dispositivo CD/DVD in modo che contenga solo caratteri ASCII prima di aggiungerlo a una macchina virtuale.

  • I caratteri non ASCII in nomi di tunnel VPN vengono visualizzati come caratteri incomprensibili in organizzazioni remote
    Quando si assegna un nome a un tunnel VPN che include caratteri non ASCII, i caratteri non ASCII presenti nel nome appaiono come caratteri incomprensibili quando si visualizza il tunnel VPN da un'altra organizzazione. Il tunnel VPN continua a funzionare normalmente.

    Soluzione: Non utilizzare caratteri non ASCII in nomi di tunnel VPN.

  • Impossibilità di creare o aggiornare un gateway Edge con un server di pool o un server virtuale che ha caratteri non ASCII nel proprio nome
    Quando si tenta di creare un gateway Edge con un server di pool o un server virtuale che ha caratteri non ASCII nel proprio nome, l'operazione non va a buon fine. Quando si modifica il nome di un server di pool o di un server virtuale per includere caratteri non ASCII, non è possibile aggiornare alcun gateway Edge associato al server di pool o al server virtuale.

    Soluzione: Non utilizzare caratteri non ASCII nei nomi di server di pool o di server virtuali utilizzati per i gateway Edge.

  • I nomi dei modelli di vApp non possono contenere solo caratteri non ASCII
    Se si utilizzano solo caratteri non ASCII nel nome di un modello di vApp, vCloud Director visualizza il messaggio di errore Nome computer non valido: Il nome del computer può contenere solo caratteri alfanumerici e trattini e non può contenere solo cifre.

  • Con impostazioni locali diverse dall'inglese, gli elenchi di oggetti possono essere filtrati solo utilizzando colonne con contenuti generati dall'utente
    Quando si utilizza vCloud Director con impostazioni locali diverse dall'inglese, la funzione di filtro negli elenchi di oggetti funziona soltanto quando il filtro viene eseguito utilizzando colonne con contenuti generati dall'utente, come Nome o Nome vApp.

  • Alcuni messaggi localizzati vengono visualizzati in inglese su Red Hat Enterprise Linux e CentOS 6.x
    Su Red Hat Enterprise Linux e CentOS 6.x, al primo avvio o quando il sistema viene riavviato, alcune celle di vCloud Director non rilevano le impostazioni locali correttamente, visualizzando alcuni messaggi in inglese.

    Soluzione: riavviare manualmente la cella eseguendo il comando /opt/vmware/vcloud-director/bin/vmware-vcd restart.

  • Richieste ripetute di installare il plugin di integrazione del client VMware durante l'importazione di un file in un catalogo o durante l'apertura della console di una macchina virtuale da un account Windows contenente caratteri non ASCII
    Quando si tenta di importare un file in un catalogo di vCloud Director oppure di aprire la console di una macchina virtuale da un account Windows con caratteri non ASCII nel nome, vCloud Director richiede di installare il plugin di integrazione del client VMware. Questa condizione si verifica anche se il plugin è già installato.

    Soluzione: eseguire il login all'account di amministratore di Windows o a un account utente contenente solo caratteri ASCII nel nome e caricare il file oppure aprire la macchina virtuale.