vCloud Director 5.5.1.2 | 12 GIU 2014 | Build 1881717

Ultimo aggiornamento: 10 NOV 2014

Contenuto del documento

Le note di rilascio riguardano i seguenti argomenti:

Novità

Questa release di vCloud Director 5.5.1.2 risolve i problemi relativi alla vulnerabilità della sicurezza di OpenSSL in Client Integration Plug-In documentati nella sezione Problemi risolti.

I clienti che usano vCloud Director 5.5.0, 5.5.1 o 5.5.1.1 devono eseguire immediatamente l'aggiornamento alla versione 5.5.1.2.

Requisiti di sistema e installazione

Per informazioni sui requisiti di sistema e istruzioni di installazione, vedere la Guida all'installazione e all'aggiornamento di VMware vCloud Director .

Sono disponibili i seguenti percorsi di aggiornamento.

  • Aggiornamento da vCloud Director 5.5.1 a vCloud Director 5.5.2. Se si è un provider di servizi, vedere la nota che segue prima di eseguire l'aggiornamento a vCloud Director 5.5.2.
  • Aggiornamento da vCloud Director 5.5.1 a vCloud Director 5.6.3 for Service Providers. Questa opzione di aggiornamento è disponibile solo per i provider di servizi che hanno aderito al vCloud Air Network Program (chiamato in precedenza VSPP).

Nota importante per i provider di servizi: Se si esegue l'aggiornamento a vCloud Director 5.5.2, non è possibile eseguire l'aggiornamento a vCloud Director 5.6.3 for Service Providers finché VMware non renderà disponibile una nuova patch. Se si intende eseguire a breve l'aggiornamento a vCloud Director 5.6.3 for Service Providers, non eseguire l'aggiornamento a vCloud Director 5.5.2. Se non si è un provider di servizi, non si dispone di accesso a vCloud Director 5.6.3 for Service Providers. Controllare di nuovo queste note per verificare eventuali novità su questa restrizione relativa all'aggiornamento.

Documentazione

Per accedere alla serie completa della documentazione di vCloud Director 5.5.1, consultare la pagina Documentazione di vCloud Director.

Problemi risolti

Questa release risolve i seguenti problemi.

  • I problemi relativi alla sicurezza di OpenSSL CVE-2014-0224, CVE-2014-0198, CVE-2010-5298 e CVE-2014-3470 in Client Integration Plug-in
    La libreria OpenSSL per VMware Client Integration Plug-in è aggiornata alla versione openssl-1.0.1h al fine di risolvere i problemi relativi alla sicurezza di OpenSSL CVE-2014-0224, CVE-2014-0198, CVE-2010-5298 e CVE-2014-3470.

    Una volta eseguito l'aggiornamento a vCloud Director 5.5.1.2, tutti gli utenti devono aggiornare Client Integration Plug-in.

    La console vCloud Director Web visualizza una delle seguenti istruzioni per aggiornare Client Integration Plug-in quando si carica o scarica un file multimediale o OVF o si accede alla console di una macchina virtuale.

    È disponibile un aggiornamento per Client Integration Plug-in. Fare clic sul collegamento in basso per scaricare il programma di installazione.

    È disponibile un aggiornamento per Client Integration Plug-in. Fare clic su OK per scaricare il plug-in.

    Quando viene visualizzata una di queste istruzioni, effettuare i passaggi seguenti per aggiornare Client Integration Plug-in.

    1. Scaricare VMware Client Integration Plug-in come indicato nelle istruzioni.
    2. Eseguire l'applicazione per aggiornare Client Integration Plug-in.

      Sarà necessario riavviare il browser Web.

Problemi noti

I seguenti problemi noti si verificano in questa versione di vCloud Director.

I problemi noti sono raggruppati in queste categorie:

 

Problemi generali

  • Reindirizzamento errato alla pagina delle licenze dove nessuna funzionalità di vCloud Director risulta disponibile
    Quando vCloud Director rileva una violazione della licenza, l'utente viene reindirizzato alla pagina delle licenze contenente il valore No per tutte le funzionalità di vCloud Director.

    Soluzione: ignorare il messaggio e continuare a utilizzare vCloud Director normalmente. Nonostante il messaggio nella pagina delle licenze, tutte le funzionalità sono disponibili.

Problemi di installazione e aggiornamento

  • Messaggio di errore di aggiornamento dello schema del database non corretto durante l'aggiornamento di vCloud Director dalla versione 5.5.1 o 5.5.1.1 alla versione 5.5.1.2
    Quando si aggiorna vCloud Director dalla versione 5.5.1 o 5.5.1.1 alla versione 5.5.1.2, si riceve un'istruzione non corretta per aggiornare lo schema del database con il seguente messaggio di errore.

    È necessario aggiornare lo schema del database prima di avviare il servizio vmware-vcd. Lo strumento di aggiornamento del prodotto deve essere eseguito una sola volta per il gruppo vCloud Director. È possibile eseguire lo strumento con il seguente comando: /opt/vmware/vcloud-director/bin/upgrade.

    Soluzione: il messaggio può essere ignorato senza alcuna conseguenza.

  • Impossibilità di aggiornare vCloud Director dalla versione 5.1.x alla versione 5.5.1 dopo l'errore del gateway
    Qualsiasi aggiornamento di una versione vCloud Director 5.1.x a vCloud Director 5.5.1 può causare errori nella procedura di aggiornamento di uno o più gateway Edge del sistema e registrare un messaggio simile al seguente.

    Cannot upgrade vCloud Director to 5.5: Found 1 gateways backed by unsupported edge version. Please redeploy gateways or reset vApp networks backed by edge and then run upgrade again. (Impossibile eseguire l'aggiornamento di vCloud Director a 5.5: rilevato 1 gateway relativo a una versione Edge non supportata. Ridistribuire 1 gateway oppure reimpostare le reti vApp supportate da Edge ed eseguire di nuovo l'aggiornamento.).

    Soluzione: Vedere Controllo pre-aggiornamento per potenziali problemi del gateway Edge.

Problemi di localizzazione

  • Impossibilità di aggiornare l'agente host se il nome del sistema vCloud Director contiene caratteri non ASCII
    Quando si aggiorna un sistema vCloud Director con un nome composto da caratteri non ASCII da versioni precedenti alla 5.5.1, non è possibile aggiornare l'agente host.

    Soluzione: annullare la preparazione dell'host per rimuovere l'agente host, quindi preparare di nuovo l'agente host.

  • Il nome di un dispositivo CD/DVD contenente caratteri non ASCII impedisce i tentativi di aggiunta del CD/DVD a una macchina virtuale
    I tentativi di aggiungere un dispositivo CD/DVD il cui nome contiene caratteri non ASCII a una macchina virtuale hanno esito negativo.

    Soluzione: Modificare il nome del dispositivo CD/DVD in modo che contenga solo caratteri ASCII prima di aggiungerlo a una macchina virtuale.

  • I caratteri non ASCII in nomi di tunnel VPN vengono visualizzati come caratteri incomprensibili in organizzazioni remote
    Quando si assegna un nome a un tunnel VPN che include caratteri non ASCII, i caratteri non ASCII presenti nel nome appaiono come caratteri incomprensibili quando si visualizza il tunnel VPN da un'altra organizzazione. Il tunnel VPN continua a funzionare normalmente.

    Soluzione: Non utilizzare caratteri non ASCII in nomi di tunnel VPN.

  • Impossibilità di creare o aggiornare un gateway Edge con un server di pool o un server virtuale che ha caratteri non ASCII nel proprio nome
    Quando si tenta di creare un gateway Edge con un server di pool o un server virtuale che ha caratteri non ASCII nel proprio nome, l'operazione non va a buon fine. Quando si modifica il nome di un server di pool o di un server virtuale per includere caratteri non ASCII, non è possibile aggiornare alcun gateway Edge associato al server di pool o al server virtuale.

    Soluzione: Non utilizzare caratteri non ASCII nei nomi di server di pool o di server virtuali utilizzati per i gateway Edge.

  • I nomi dei modelli di vApp non possono contenere solo caratteri non ASCII
    Se si utilizzano solo caratteri non ASCII nel nome di un modello di vApp, vCloud Director visualizza il messaggio di errore Nome computer non valido: Il nome del computer può contenere solo caratteri alfanumerici e trattini e non può contenere solo cifre.

  • Con impostazioni locali diverse dall'inglese, gli elenchi di oggetti possono essere filtrati solo utilizzando colonne con contenuti generati dall'utente
    Quando si utilizza vCloud Director con impostazioni locali diverse dall'inglese, la funzione di filtro negli elenchi di oggetti funziona soltanto quando il filtro viene eseguito utilizzando colonne con contenuti generati dall'utente, come Nome o Nome vApp.

  • Alcuni messaggi localizzati vengono visualizzati in inglese su Red Hat Enterprise Linux e CentOS 6.x
    Su Red Hat Enterprise Linux e CentOS 6.x, al primo avvio o quando il sistema viene riavviato, alcune celle di vCloud Director non rilevano le impostazioni locali correttamente, visualizzando alcuni messaggi in inglese.

    Soluzione: riavviare manualmente la cella eseguendo il comando /opt/vmware/vcloud-director/bin/vmware-vcd restart.

  • Richieste ripetute di installare il plugin di integrazione del client VMware durante l'importazione di un file in un catalogo o durante l'apertura della console di una macchina virtuale da un account Windows contenente caratteri non ASCII
    Quando si tenta di importare un file in un catalogo di vCloud Director oppure di aprire la console di una macchina virtuale da un account Windows con caratteri non ASCII nel nome, vCloud Director richiede di installare il plugin di integrazione del client VMware. Questa condizione si verifica anche se il plugin è già installato.

    Soluzione: eseguire il login all'account di amministratore di Windows o a un account utente contenente solo caratteri ASCII nel nome e caricare il file oppure aprire la macchina virtuale.