Automazione del cloud

Molti clienti hanno scelto vSphere come standard per la propria infrastruttura cloud perché fornisce la soluzione più agile ed efficiente. Ora desiderano automatizzare la propria infrastruttura virtualizzata, avvalersi di una IaaS o una PaaS oppure definire l'IT come "broker" di servizi.

Con la soluzione di automazione del cloud di VMware, i clienti possono ottenere l'agilità necessaria per l'azienda insieme al controllo richiesto dall'IT tramite una soluzione flessibile per l'automazione della distribuzione dei servizi IT.

Provisioning dei servizi cloud

Provisioning dei servizi cloud
Agilità tramite l'automazione

Il rallentamento della distribuzione di servizi IT influisce negativamente sulle prestazioni dell'azienda. Tra le cause rientrano le seguenti:

  • Tempi eccessivi di implementazione delle soluzioni di automazione dei servizi.
  • Tempi eccessivi di distribuzione di servizi e applicazioni all'azienda.
  • Difficoltà di accesso da parte degli utenti ai propri servizi e applicazioni.

L'automazione del cloud di VMware risolve queste problematiche fornendo una funzionalità completa, appositamente progettata e servizi predefiniti che consentono la rapida distribuzione dei servizi. Un portale self-service fornisce accesso on demand ai servizi IT personalizzati, in modo che i servizi vengano gestiti nel corso del loro intero ciclo di vita, dalla richiesta al ritiro.

L'automazione del cloud VMware consente ai clienti di configurare e gestire non solo infrastrutture, ma anche applicazioni e desktop. Inoltre, fornisce una struttura per l'integrazione di qualsiasi componente come servizio (XaaS).

Controllo tramite governance

L'IT dispone di controllo insufficiente sugli utenti che effettuano il provisioning, sui servizi sottoposti a provisioning e sui luoghi in cui avviene il provisioning per i seguenti motivi:

  • Il proliferare di servizi e software influisce sulla capacità di supporto dell'IT.
  • Le policy generiche non riflettono la granularità richiesta dall'IT e dalle aziende.
  • Il provisioning delle macchine virtuali e delle applicazioni viene effettuato con le configurazioni e i livelli di servizio errati.
  • L'eliminazione dello spreco di risorse è ostacolato dalla difficoltà di identificazione delle macchine virtuali e delle applicazioni inutilizzate e sovradimensionate.

L'automazione del cloud di VMware risolve anche queste problematiche fornendo una struttura su cui standardizzare i servizi per il controllo e la conformità IT. Inoltre, è possibile creare policy personalizzate e pertinenti per l'azienda, che rispondono a esigenze aziendali e IT specifiche. Le policy per l'accesso e la distribuzione forniscono il servizio corretto al livello appropriato e le policy di recupero automatizzate migliorano l'utilizzo delle risorse.

Scelta in base alla flessibilità

Gli approcci di automazione rigidi non sono adeguati all'infrastruttura, ai processi e agli ambienti esistenti. Di conseguenza:

  • L'automazione richiede modifiche dell'infrastruttura esistente dispendiose in termini di tempo e di denaro.
  • Vengono imposti alle organizzazioni workflow e processi codificati, che non riflettono i requisiti IT e aziendali.
  • L'integrazione delle funzionalità di terze parti richiede la creazione di codice, dispendiosa in termini di tempo.
  • Il supporto limitato dell'ambiente impedisce alle organizzazioni di ottimizzare la distribuzione dei servizi per ridurre il tempo e i costi.

L'automazione del cloud di VMware supporta più piattaforme per l'integrazione nelle infrastrutture e negli strumenti esistenti. I flussi di lavoro e i processi possono essere personalizzati per soddisfare esigenze IT e aziendali specifiche. Le soluzioni complementari di distribuzione dei servizi fornite da un dinamico ecosistema dei partner sono pubblicate sul mercato, pronte per essere utilizzate. Infine, il supporto multi-cloud consente di implementare servizi in qualsiasi ambiente eterogeneo.