Note di rilascio di vCloud Director 5.5

vCloud Director 5,5 | 22 SET 2013 | Build 1323688

Ultimo aggiornamento: 22 SET 2013

Contenuto del documento

Le note di rilascio riguardano i seguenti argomenti:

Novità

  • Miglioramenti del catalogo: Miglioramenti nella funzionalità del catalogo, incluse le seguenti nuove funzioni di catalogo.
    • Limitazione di accesso ai cataloghi condivisi
    • Pubblicazione di cataloghi su istanze di vCloud Director esterne
    • Controllo automatizzato delle versioni del contenuto di catalogo
    • Caricamento di qualsiasi tipo di file in un catalogo
  • Miglioramenti all'usabilità per il provisioning di VMware vSphere vApp e alla gestione del ciclo di vita: miglioramenti al provisioning di vApp e alla gestione del ciclo di vita, incluse le seguenti funzioni.
    • Capacità di personalizzare le impostazioni hardware della macchina virtuale in fase di distribuzione di vApp dai modelli.
    • Supporto per aggiunta e rimozione a caldo di dischi rigidi e NIC.
    • Supporto clone vApp per le vApp in esecuzione e sospese per includere l'acquisizione dello stato di memoria
  • Importazione ed esportazione di vApp direttamente da un data center virtuale: Capacità di importare ed esportare vApp direttamente verso e da un data center virtuale con il supporto aggiunto per il formato file OVA (Open Virtual Appliance).
  • Supporto CentOS: Supporto per il sistema operativo CentOS per l'host della cella di vCloud Director.
  • Supporto del sistema operativo e browser esteso: Il supporto per il client Web di VCloud Director è stato esteso per includere gli elementi riportati di seguito.
    • Supporto per Mozilla Firefox e Google Chrome su un sistema operativo Mac per accedere al client Web di vCloud Director, incluse le console di macchine virtuali
    • Supporto completo per Google Chrome su Microsoft Windows e Linux

Requisiti di sistema e installazione

Per informazioni sui requisiti di sistema e istruzioni di installazione, vedere la Guida all'installazione e all'aggiornamento di VMware vCloud Director .

Documentazione

Per la documentazione su vCloud Director 5.5, andare alla pagina Documentazione di VMware vCloud Director.

Problemi noti

I seguenti problemi noti si verificano in questa versione di vCloud Director.

I problemi noti sono raggruppati in queste categorie:

 

Problemi generali

  • Il menu Azioni non viene visualizzato su un sistema operativo Mac utilizzando un display Retina
    Sui sistemi operativi Mac che utilizzano un retina display, il menu a discesa Azioni non viene visualizzato in vCloud Director. Questo è causato da un problema noto tra Adobe Flex e i display Retina.

  • vCloud Director appare sfuocato su Mozilla Firefox utilizzato su un sistema operativo Mac
    Quando si accede al client Web di vCloud Director su Mozilla Firefox utilizzato su un sistema operativo Mac, il client Web di vCloud Director appare sfuocato. Questo è causato da un problema noto tra Adobe Flex e i display Retina.

    Soluzione: Vedere Testo sfuocato su MacBook Pro con display Retina [QuickFix].

  • Il download del plugin di integrazione client ha esito negativo in Chrome
    Quando si cerca di caricare o scaricare un OVF per la prima volta, vCloud Director richiede di installare il plugin di integrazione client. Se si cerca di scaricare il plugin utilizzando Google Chrome, il download non inizia.

    Soluzione: Accedere a vCloud Director utilizzando Mozilla Firefox e scaricare e installare il plugin di integrazione client. Dopo l'installazione del plugin, sarà possibile caricare e scaricare gli OVF in vCloud Director utilizzando Google Chrome.

Problemi di installazione e aggiornamento

  • Avviso di connessione SSL dopo l'installazione o l'aggiornamento di vCloud Director
    Per ridurre al minimo la possibilità di un'errata connessione SSL, vCloud Director 5.5 è configurato per impostazione predefinita per bloccare le crittografie di cui è noto che causano errori alle connessioni SSL. Quando si installa o si aggiorna vCloud Director, lo script di installazione o di aggiornamento esamina i certificati della cella. Se uno qualsiasi dei certificati è crittografato utilizzando una delle crittografie non consentite, lo script modifica la configurazione predefinita per consentire di utilizzare tale crittografia e visualizza il seguente messaggio di avviso: Warning: The specified keystore contains a DSA key which has been found to cause intermittent SSL connection failures; see KB 2056026 for details. (Avviso: il keystore specificato contiene una chiave DSA che causa errori di connessione SSL intermittenti; per informazioni vedere KB 2056026).

    Soluzione: Usare lo strumento di gestione celle per sostituire i certificati esistenti della cella con certificati che non utilizzano crittografie basate su DSA; quindi riconfigurare l'elenco della cella di crittografie consentite per bloccare l'uso di crittografie basate su DSA. Vedere Utilizzo dello strumento di gestione celle per gestire l'elenco di crittografie SSL consentite.

  • Errore di versione del gateway Edge durante l'aggiornamento
    Qualsiasi aggiornamento di una versione di vCloud Director 5.1.x a vCloud Director 5.5 potrebbe causare errori nella procedura di aggiornamento di uno o più gateway Edge del sistema e registrare un messaggio come quello seguente:

    Cannot upgrade vCloud Director to 5.5: Found 1 gateways backed by unsupported edge version. Please redeploy gateways or reset vApp networks backed by edge and then run upgrade again. (Impossibile eseguire l'aggiornamento di vCloud Director a 5.5: rilevato 1 gateway relativo a una versione Edge non supportata. Ridistribuire 1 gateway oppure reimpostare le reti vApp supportate da Edge ed eseguire di nuovo l'aggiornamento.).

    La ridistribuzione del gateway Edge non risolve questo problema. Per ulteriori informazioni, vedere KB 2058977.

  • L'aggiornamento di una configurazione di gateway Edge non è presente nella guida dell'amministratore di vCloud Director 5.5
    Le informazioni sull'aggiornamento della configurazione di un gateway Edge non sono riportate nella guida dell'amministratore di vCloud Director

    Per aggiornare la configurazione di un gateway Edge, completare i passaggi riportati di seguito.

    1. Fare clic sulla scheda Gestisci e monitora, quindi su VDC dell'organizzazione nel riquadro a sinistra.
    2. Fare doppio clic sul nome del virtual data center dell'organizzazione per aprirlo.
    3. Fare clic sulla scheda Gateway Edge, fare clic con il pulsante destro del mouse sul nome del gateway Edge e scegliere Aggiorna configurazione.
    4. Fare clic su .

    I gateway Edge con configurazione Compact vengono aggiornati alla configurazione Full, mentre i gateway Edge con configurazione Full vengono aggiornati alla configurazione Full-4.

Problemi di localizzazione

  • L’uso di caratteri non ASCII in un nome di sistema può causare errori nella creazione di una rete di organizzazione esterna con instradamento NAT
    Quando si crea una rete di organizzazione esterna con una connessione con instradamento NAT, il nome di sistema deve contenere esclusivamente caratteri ASCII. L’uso di caratteri non ASCII nel nome di sistema può causare errori nella creazione della rete.

  • I caratteri non ASCII in nomi di tunnel VPN vengono visualizzati come caratteri incomprensibili in organizzazioni remote
    Quando si assegna un nome a un tunnel VPN che include caratteri non ASCII, i caratteri non ASCII presenti nel nome appaiono come caratteri incomprensibili quando si visualizza il tunnel VPN da un'altra organizzazione. Il tunnel VPN continua a funzionare normalmente.

    Soluzione: Non utilizzare caratteri non ASCII in nomi di tunnel VPN.

  • Non è possibile creare o aggiornare un Edge gateway con un server di pool o un server virtuale che ha caratteri non ASCII nel proprio nome
    Quando si tenta di creare un gateway Edge con un server di pool o un server virtuale che ha caratteri non ASCII nel proprio nome, l'operazione non va a buon fine. Quando si modifica il nome di un server di pool o di un server virtuale per includere caratteri non ASCII, non è possibile aggiornare alcun gateway Edge associato al server di pool o al server virtuale.

    Soluzione: Non utilizzare caratteri non ASCII nei nomi di server di pool o di server virtuali utilizzati per i gateway Edge.

  • Richieste ripetute di installare il plugin di integrazione del client VMware durante l'importazione di un file in un catalogo o durante l'apertura della console di una macchina virtuale da un account Windows contenente caratteri non ASCII
    Quando si cerca di importare un file in un catalogo di vCloud Director oppure di aprire la console di una macchina virtuale da un account con caratteri non ASCII nel nome, vCloud Director richiede di installare il plugin di integrazione del client VMware. Questa condizione si verifica anche se il plugin è già installato.

    Soluzione: Caricare il file oppure aprire la console della macchina virtuale dall'account amministratore Windows oppure da un account utente il cui nome contenga solo caratteri ASCII.

  • Il nome di un dispositivo CD/DVD contenente caratteri non ASCII impedisce i tentativi di aggiunta del CD/DVD a una macchina virtuale
    Quando si tenta di aggiungere un dispositivo CD/DVD il cui nome contiene caratteri non ASCII a una macchina virtuale, l'operazione ha esito negativo.

    Soluzione: Modificare il nome del dispositivo CD/DVD in modo che contenga solo caratteri ASCII prima di aggiungerlo a una macchina virtuale.

Problemi di rete

  • Avviso di protezione durante la creazione del tunnel VPN IPSec tra le organizzazioni
    Quando si crea un tunnel VPN da una rete a una rete in un'altra organizzazione, lanciando l'applet Java per la connessione all'organizzazione remota visualizza l'avviso Block potentially unsafe components from being run? Application contains both signed and unsigned code. (Bloccare l'esecuzione di componenti potenzialmente non sicuri? L'applicazione contiene il codice firmato e non firmato). Questo avviso è il risultato delle recenti modifiche in Java 7 e non indica un rischio per la protezione in questa situazione. È possibile procedere in modo sicuro con la creazione del tunnel VPN.

  • Il tentativo di creare una rete di data center virtuali dell'organizzazione isolata con grandi sottoreti ha esito negativo
    Quando si cerca di creare una rete di data center virtuali dell'organizzazione isolata con una sottorete di /12 o inferiore utilizzando il client Web di vCloud Director, l'operazione ha esito negativo a causa delle restrizioni del servizio DHCP.

    Soluzione: Creare la rete di data center virtuali dell'organizzazione isolata con una sottorete di /13 o superiore per disattivare il servizio DHCP utilizzando l'API vCloud prima di creare una rete di data center virtuali dell'organizzazione isolata con una sottorete di /12 o inferiore.

  • I tentativi di modificare o rimuovere una rete esterna su un gateway configurato per utilizzare un tunnel VPN non hanno esito e causano il fallimento di tutte le future modifiche al gateway
    Quando si tenta di modificare o rimuovere una rete esterna da un gateway configurato per utilizzare un tunnel VPN, l'operazione fallisce a metà procedura, causando la mancata sincronizzazione del gateway tra vCloud Director e vCenter Server. Tutti i tentativi futuri di modificare il gateway non vanno a buon fine con un errore del server interno.

    Soluzione: Re-distribuire il gateway.

Problemi delle macchine virtuali e delle vApp

  • L'opzione Adatta allo schermo nella console della macchina virtuale non funziona correttamente su Chrome
    Quando si apre la console di una macchina virtuale in vCloud Director utilizzando Chrome in un sistema operativo Windows o Linux, l'opzione Adatta allo schermo ridimensiona la finestra della console non adatta la finestra allo schermo.

  • Messaggio di errore quando si annulla un'attività di blocco per il caricamento di modelli di vApp dopo avere iniziato il caricamento di un modello di vApp
    Quando si abilita un'attività di blocco per il caricamento di modelli di vApp e in seguito si inizia il caricamento di un modello di vApp e si annulla l'attività di blocco nel client Web di vCloud Director, viene visualizzato il messaggio di errore Invalid response from server: No access to entity. Indipendentemente dal messaggio di errore, l'attività di blocco è stata annullata correttamente.

  • L'opzione Insert CD/DVD from Catalog (Inserisci CD/DVD da catalogo) non risponde se selezionata dal menu a discesa di una macchina virtuale in una pagina del pool di risorse
    Quando si fa clic con pulsante destro del mouse su una macchina virtuale in una pagina del pool di risorse e si seleziona Insert CD/DVD from Catalog (Inserisci CD/DVD da catalogo), non si verifica alcuna azione.

    Soluzione: Aggiungere il CD/DVD dall'organizzazione in cui si trova la macchina virtuale.

    1. Fare clic su Gestisci e monitora e fare clic su Organizzazioni.
    2. Fare clic con il pulsante destro del mouse sull'organizzazione e scegliere Apri.
    3. Fare clic su My Cloud (Cloud personale) e selezionare VMs (Macchine virtuali).
    4. Fare clic con il pulsante destro del mouse sulla macchina virtuale e selezionare Insert CD/DVD from Catalog (Inserisci CD/DVD da catalogo).

Problemi di API vCloud

  • La query allocatedExternalAddress (IndirizzoEsternoassegnato) non è disponibile per gli amministratori dell'organizzazione
    La query allocatedExternalAddress (IndirizzoEsternoassegnato) è elencata come disponibile per un amministratore dell'organizzazione anche se i risultati della query sono accessibili solo all'amministratore di sistema. Questa query restituisce record o riferimenti solo se è eseguita da un amministratore di sistema.

  • La query per l'organizzazione fornisce un valore sbagliato per il numero di gruppi in un'organizzazione
    La risposta a una query per l'organizzazione, QueryResultOrgRecordType, fornisce un valore sbagliato per l'attributo numberOfGroups (numeroDiGruppi). Il valore fornito è il numero effettivo di utenti all'interno dell'organizzazione. Non è possibile utilizzare il servizio query per ottenere il numero di gruppi in un'organizzazione.

  • La query adminAllocatedExternalAddress fornisce valori non validi quando l'intestazione Accept (Accetta) specifica l'API versione 1.5
    La risposta a una query di tipo adminAllocatedExternalAddress contiene valori non validi per l'attributo org quando l'intestazione Accept (Accetta) nella query specifica l'API versione 1.5.