VMware rafforza la propria strategia End User Computing, con nuovi prodotti e nuove partnership per l’IT as a Service

Siemens e VMware siglano un accordo finalizzato allo sviluppo di nuovi servizi virtual desktop basati su VMware View 4.5 VMware View 4.5 riduce drasticamente i costi di acquisizione dei desktop virtuali a livello di datacenter consentendone l'implementazione iniziale con costi inferiori a 300 dollari Il nuovo Zimbra Desktop 2.0 fornisce accesso offline alla Zimbra Collaboration Suite integrando anche nuovi social tool

VMWORLD Europe, 12 ottobre 2010 – In occasione della VMworld Europe 2010, VMware Inc. (NYSE: VMW), leader globale nella virtualizzazione e nell'infrastruttura cloud, ha ampliato la propria vision riguardo il futuro dell'end-user computing con l'annuncio di nuovi prodotti e nuove partnership che hanno l'obiettivo di aiutare le aziende a trasformare i loro ambienti desktop di tipo legacy in moderne infrastrutture user-centric per il delivery di dati e applicazioni.

Presentato in anteprima alla VMworld 2010 si San Francisco, il modello VMware IT as a Service sancisce la conversione dell'Information Technology in un approccio spiccatamente business-centric che pone l'accento su risultati quali l'efficienza operativa, la competitività e la rapidità delle risposte. Questo rappresenta una trasformazione dell'IT da mero produttore di servizi in elemento di ottimizzazione della produzione e del consumo di tali servizi in maniera allineata agli obiettivi di business. Il ruolo dell'IT cambia quindi da centro di costo a elemento di valore strategico.

”Il desktop computing sta evolvendo rapidamente verso un concetto che pone l'accento sull'accesso degli utenti finali ai dati e alle applicazioni critiche mediante qualsiasi dispositivo al limite dell'ambiente cloud", ha spiegato Vittorio Viarengo, Vice President, End User Computing Products di VMware. “Oggi le aziende sono alla ricerca di un percorso lineare per trasformare architetture vecchie di decenni incentrate sui PC in un modello operativo che assicuri maggiore produttività agli utenti e consenta una gestione più efficace di una gamma sempre più ampia di dispositivi, dati e applicazioni. VMware si trova nella posizione ottimale per aiutare le aziende a ottimizzare gli investimenti già dedicati agli end-user attraverso l'implementazione di un modello operativo più flessibile ed efficace, capace di soddisfare le esigenze del business e degli utenti finali nei prossimi decenni".

I progressi nell'approccio evolutivo all'elaborazione end-user

La strategia End User Computing di VMware offre soluzioni che consentono alle aziende di evolvere i loro ambienti incentrati sui PC in architetture più moderne, che fanno leva sul cloud computing per distribuire dati e applicazioni dove e quando servono agli utenti. Annunciate ad agosto 2010 in occasione del VMworld San Francisco, le soluzioni VMware View™ 4.5, VMware ThinApp™ 4.6, VMware vShield™ Endpoint, Zimbra Appliance, VMware Desktop Infrastructure Service forniscono le basi per un nuovo modo di soddisfare due sfide fondamentali dei clienti: fornire un accesso protetto ai dati a una forza lavoro sempre più mobile e gestire una molteplicità sempre più variegata di dati, applicazioni e dispositivi necessari per le attività di business.

Sempre nello scorso agosto, VMware aveva presentato in anteprima Project Horizon, un servizio di gestione cloud-based che estende in maniera sicura le identità aziendali all'interno del cloud per fornire nuovi metodi per il provisioning e la gestione di dati e applicazioni in base all'utente e non al dispositivo utilizzato né al sistema operativo sottostante.

VMware prosegue oggi nell'attuazione di questo modello annunciando:

  • Siemens sceglie VMware View 4.5 per il delivery di servizi virtual desktop gestiti Siemens IT Solutions and Services e VMware hanno annunciato un accordo finalizzato allo sviluppo, alla commercializzazione e all'implementazione congiunte di nuovi servizi virtual desktop gestiti basati sulla piattaforma VMware View 4.5. VMware View 4.5 è una soluzione virtual desktop completa che permette alle aziende di accrescere la sicurezza, ridurre i costi operativi e semplificare l'amministrazione e la gestione desktop attraverso la creazione di una moderna architettura per l'elaborazione end-user, gestita e amministrata centralmente, ma fruibile dagli utenti mediante un'ampia gamma di dispositivi. Siemens, leader mondiale nella produzione di infrastrutture client gestite, utilizzerà la piattaforma VMware View 4.5 per creare un ambiente desktop gestito che consentirà alle organizzazioni IT dei clienti di fornire accesso real-time protettoai desktop aziendali mediante qualunque dispositivo, con una riduzione significativa dei costi di gestione.
    "L'obiettivo di Siemens IT Solutions and Services è quello di fornire ad aziende di ogni dimensione sofisticati servizi virtual desktop gestiti basati su VMware View™ 4.5”, ha dichiarato Ralf Eichler, Vice President, Portfolio and Innovation di Siemens IT Solutions and Services. "Grazie all'accordo siglato con VMware, i nostri virtual desktop gestiti forniranno un'esperienza d'uso più soddisfacente rispetto ai desktop tradizionali offrendo contemporaneamente ai clienti la possibilità di implementare rapidamente, gestire e proteggere efficacemente infrastrutture desktop su larga scala in pochi minuti. Ancora più interessante per i clienti è probabilmente la sostanziale riduzione dei costi fissi e variabili associati alle infrastrutture client su vasta scala".
  • Minori costi di acquisizione grazie a VMware View 4.5 con l'implementazione iniziale di un desktop "stateless" per meno di 300 dollariCome delineato nel corso di un Reference Architecture Brief in occasione del VMworld 2010 di San Francisco, VMware continua a riscrivere i parametri economici di riferimento per l'implementazione delle VDI grazie ai miglioramenti nello storage multi-tier realizzati da VMware View 4.5 e al vasto ecosistema di partner VMware specializzati in infrastrutture. I costi di acquisizione vengono spesso indicati dai clienti quali uno dei freni principali per l’adozione dei desktop virtuali. Come confermato da uno studio commissionato da VMware e diffuso da Enterprises Management Associates, le aziende che utilizzano dispositivi client hanno ora la possibilità di implementare a livello dell'infrastruttura datacenter un desktop virtuale "stateless" altamente sicuro, flessibile e reattivo per meno di 242 dollari per utente, un valore inferiore di oltre il 60% rispetto alle architetture precedentemente documentate.< /br> Già disponibile, la reference architecture completa comprende un'implementazione verificata di 1.000 desktop. La reference architecture intitolata "VMware Reference Architecture for Stateless Virtual Desktops with VMware View 4.5" può essere scaricata a questa pagina.
  • Zimbra™ Desktop 2.0 ottimizza la collaborazione degli utenti finali attraverso l'accesso offlineGià disponibile, la soluzione Zimbra Desktop 2.0 estende le potenzialità della collaborazione SaaS (Software as a Service) a livello desktop fornendo agli utenti finali un'esperienza d'uso unica che abbraccia numerose piattaforme differenti. La soluzione Zimbra Desktop 2.0 è progettata per offrire agli utenti di Zimbra Collaboration Suite un accesso offline personalizzabile alla posta elettronica, ai propri contatti, al calendar e alle funzioni per la gestione dei documenti. In particolare, Zimbra Desktop 2.0 opera costantemente su ogni piattaforma (Windows, Mac e Linux), fornendo una soluzione offline unificata per le aziende i cui utenti finali utilizzano diversi sistemi operativi. Zimbra Desktop 2.0 introduce inoltre nuovi livelli di gestibilità e integrazione con il mondo delle applicazioni SaaS, offrendo a utenti e amministratori la possibilità di scaricare i componenti Zimlet direttamente sui client desktop. Tali componenti integrano in modo trasparente l'esperienza di collaborazione del software Zimbra con fonti dati SaaS esterne per creare nuove interfacce utente "mash-up" all'interno degli ambienti di collaborazione e posta elettronica degli utenti. La nuova Social Zimletintrodotta nella release Desktop 2.0 integra gli aggiornamenti forniti da Twitter, Facebook, Digg e altri social network. Con oltre 100 Zimlet disponibili è possibile aggiungere facilmente al client funzionalità quali traduzione, CRM, immagini, mappe e gestione appuntamenti online. Maggiori informazioni su VMware Zimbra Desktop 2.0 sono disponibili all'indirizzo: http://www.vmware.com/files/pdf/vmworld/vmware-zimbra-desktop2.0-en.pdf.

VMworld 2010 EuropeLa manifestazione VMworld 2010 Europe riprende il tema "Virtual Roads, Actual Clouds" inaugurato alla VMworld 2010 di San Francisco nell'agosto scorso. L'evento europeo prevede un programma ricco con oltre 115 presentazioni organizzate da VMware e dalla sua rete di partner e clienti impegnati nel promuovere l'innovazione nella virtualizzazione e nel cloud computing. Supportano l'evento oltre 113 sponsor ed espositori, tra cui gli sponsor Global Diamond Cisco, Dell, EMC e NetApp; gli sponsor Global Platinum HP e Intel e gli sponsor Platinum CA Technologies, Fujitsu, IBM, Mitel, Symantec, VCE e Wyse.

VMwareVMware offre soluzioni per la virtualizzazione e per le infrastrutture cloud che consentono alle organizzazioni IT di guidare la crescita di aziende di ogni dimensione. Grazie alle caratteristiche e ai benefici della piattaforma di virtualizzazione – VMware vSphere™ – le aziende si affidano a VMware per ridurre costi fissi e variabili, migliorare la flessibilità, garantire continuità di business, rafforzare la sicurezza e salvaguardare l’ambiente. Con un fatturato 2009 pari a 2 miliardi di dollari, oltre 190.000 clienti e più di 25.000 partner, VMware è leader di mercato nella virtualizzazione, che si conferma una delle priorità strategiche nell’agenda dei CIO. VMware ha sede nella Silicon Valley con uffici in tutto il mondo e può essere raggiunta online su www.vmware.com.

###

Contatti stampa
Stefania Cugini
VMware Italia

Tel.: +39 02 6203 1
Email: scugini@vmware.com

Alessandra Merini e Stefania Paganardii
Imageware
Tel.: +39 02 700251
Email: amerini@imageware.it / spaganardi@imageware.it