VMware estende le funzionalità di vSphere Integrated Containers per supportare le aziende nel passaggio al digitale 

 

La nuova VMware Container Registry and Management Console offre una delivery continuativa dei container dei servizi applicativi negli ambienti virtualizzati

 

VMware vSphere Integrated Containers ora disponibile come software open source; aperta la registrazione al programma beta

 

LAS VEGAS, 30 agosto 2016 – In occasione del VMworld 2016, VMware, Inc. (NYSE: VMW) ha annunciato due nuove funzionalità di VMware vSphere Integrated Containers che permettono ai responsabili IT di fornire un'interfaccia Docker compatibile ai team che si occupano di applicazioni, da utilizzare sull'infrastruttura vSphere esistente. La nuova container registry and management console fornisce VMware vSphere Integrated Containers per supportare i team IT nell’utilizzare i container in produzione in modo efficace. VMware vSphere Integrated Containers è ora disponibile come software open source ed è aperta la registrazione a un programma beta. 

 

Le aziende che scelgono di passare al digitale stanno adottando procedure e attività di sviluppo software cloud-native per creare applicazioni moderne che possano essere rilasciate al più presto e in modo ripetuto, con l'obiettivo di migliorare il coinvolgimento dei clienti e la customer experience. Le tecnologie dei container aiutano i clienti lungo il percorso di trasformazione digitale del business, aumentando la produttività del personale dedicato allo sviluppo delle applicazioni, ma la portabilità di queste applicazioni negli ambienti di sviluppo rimane una delle principali sfide per l’IT. Sfruttando l’esperienza di VMware nella costruzione di infrastrutture e strumenti operativi di classe enterprise, VMware vSphere offre un’infrastruttura di container aziendali che aiuta i clienti a rispettare SLA e requisiti di sicurezza vincolanti per eseguire applicazioni containerizzate in produzione.

 

"Una delle principali sfide per la maggior parte delle aziende è lo spostamento delle applicazioni containerizzate nella produzione, tenendo conto della varietà dei requisiti operativi”, ha dichiarato Ray O’Farrell, executive vice president and chief technology officer di VMware. “Facendo affidamento sul nostro know-how, offriamo VMware vSphere Integrated Containers, che semplifica notevolmente la fornitura di container e servizi applicativi alla produzione in ambienti virtualizzati, siano essi on-premise o su cloud pubblico. I team di sviluppo applicativo ora potranno trarre benefici dalla flessibilità, portabilità e velocità dei container, mentre l'IT si avvantaggerà grazie alle funzionalità di sicurezza, visibilità e gestione di VMware vSphere.”

 

Enteprise Container Infrastructure per aiutare i clienti ad eseguire le applicazioni moderne in produzione

Ad agosto 2015, VMware ha introdotto vSphere Integrated Containers come host container virtuale per VMware vSphere che consente ai clienti di eseguire applicazioni containerizzate e tradizionali, una accanto all’altra, su un’infrastruttura comune. Oggi, VMware ha potenziato vSphere Integrated Containers con l’introduzione di Admiral e Harbor, per aiutare ulteriormente i client con funzionalità strategiche di registry and management volte a supportare le applicazioni containerizzate a livello di produzione. I due nuovi progetti software open source offrono:

  • Admiral – Un portale di gestione dei container integrato per VMware vSphere Integrated Containers che gli sviluppatori e i team dedicati alle applicazioni possono utilizzare per accelerare la delivery delle applicazioni. 
  • Harbor – Un registro dei container aziendali costruito all'interno dei vSphere Integrated Containers. Partendo da Docker Distribution, VMware ha aggiunto diverse funzionalità di classe enterprise, tra cui la gestione degli utenti e il controllo degli accessi, la replica delle immagini basata su policy, il supporto per verifica e registri, un'API RESTful per l'integrazione e molto altro ancora. 

 

VMware vSphere Integrated Containers aiuta i clienti a trasformare il proprio business con i container senza dovere ripensare l’architettura dell’infrastruttura esistente. La stretta integrazione tra VMware vSphere, VMware NSX e VMware vSAN consente loro di avvalersi rispettivamente della migliore automazione e scalabilità di rete e di uno storage dalle prestazioni elevate. I clienti potranno continuare a fare affidamento sulle capacità esistenti nella gestione delle operazioni e delle risorse di VMware vSphere per eseguire le applicazioni containerizzate avvalendosi allo stesso tempo della loro portabilità on premise o sul cloud pubblico.

 

Insieme, VMware vSphere Integrated Containers e VMware vRealize Automation con Admiral consentiranno all’IT di offrire Containers as a Service (CaaS) ai team di sviluppo applicativo. Gli sviluppatori saranno in grado di modellare le applicazioni containerizzate utilizzando gli unified service blueprints di VMware vRealize Automation, offrire gli host container dal catalogo di servizi di VMware vRealize Automation, gestire gli host container e altro ancora. 

 

La possibilità di rendere gli VMware vSphere Integrated Containers disponibili come software open source scaricabile da GitHub offre ai clienti, ai partner e alla community in generale accesso al codice, visibilità degli aggiornamenti, accesso diretto alle soluzioni dei problemi e la possibilità di fornire un contributo per aiutare VMware a migliorare il codice. Clienti e partner hanno inoltre la possibilità di registrarsi per partecipare al programma beta VMware vSphere Integrated Containers.

 

Annunciata ieri, la VMware Cloud Foundation supporterà i VMware vSphere Integrated Containers, permettendo così ai clienti di utilizzare i container sull'infrastruttura virtuale VMware on-premise o sul cloud pubblico.  

 

VMware collabora con l’ecosistema dei Partner su vSphere Integrated Containers 

VMware annuncia oggi anche l’intenzione di collaborare con l’ecosistema dei partner per la convalida di soluzioni di terze parti per includere registri di container e console di gestione con VMware vSphere Integrated Containers in modo da offrire ai clienti una scelta ancora più amplia. VMware e i suoi partner, in questo modo, aiuteranno i clienti ad accelerare l'adozione di applicazioni cloud-native in azienda, consentendo loro di adottare le migliori soluzioni cloud-native con VMware vSphere Integrated Containers. I primi partner comprendono CoreOS, Hashicorp, Mesosphere, Pivotal and Rancher.

 

Dichiarazioni a supporto

"L'innovazione è fondamentale per il successo a lungo termine di Banca Popolare di Sondrio e la sua capacità di fornire nuovo valore ai clienti", ha dichiarato Piergiorgio Spagnolatti, Responsabile Infrastrutture, Banca Popolare di Sondrio. "Abbiamo sviluppato nuove applicazioni stateless perfette per i container che utilizziamo nella nostra infrastruttura virtualizzata. I VMware vSphere Integrated Containers offrono visibilità proprio in tali contenitori sfruttando al tempo stesso il nostro know-how degli ambienti vSphere e le procedure operative che abbiamo in atto".

 

###

 

VMware

VMware, leader globale nell’infrastruttura cloud e nella business mobility, aiuta i clienti ad accelerare la digital transformation. Le aziende si affidano a VMware per applicare con successo al proprio business e all’IT un approccio Software-Defined grazie alla Cross-Cloud Architecture e alle soluzioni per il data center, la mobility e la sicurezza. Con un fatturato 2015 pari a 6,6 miliardi di dollari, VMware conta oltre 500.000 clienti e 75.000 partner. VMware ha sede a Palo Alto e uffici in tutto il mondo. Per maggiori informazioni: www.vmware.com/it

 

Contatti stampa:
VMware Italia
Massimiliano Galli                                                                                             
Tel.: +39 02 30412700                                      
Email: mgalli@vmware.com

 

Ufficio stampa VMware
Imageware
Alessandra Merini
Elisabetta Benini
Tel.: +39 02 700251
Email: amerini@imageware.it ebenini@imageware.it