Partnership avanzata di IBM e VMware per accelerare l'adozione del cloud ibrido aziendale e la Digital Transformation

 

Oltre 1.700 aziende, tra cui Banca Carige e CNH Industrial, adottano soluzioni IBM Cloud and Services per VMware in tutto il mondo


Barcellona, 6 novembre 2018 – Oggi, al VMworld® Europe 2018, IBM (NYSE: IBM) e VMware, Inc. (NYSE: VMW), hanno annunciato nuove offerte per accelerare l'adozione del cloud ibrido aziendale. Tra le novità, una nuova offerta di servizi IBM per aiutare a migrare ed estendere carichi di lavoro VMware mission-critical a IBM Cloud e nuove integrazioni per aiutare le aziende a modernizzare le applicazioni con Kubernetes e i container.

 

Ad oggi, la partnership tra IBM e VMware ha aiutato oltre 1.700 aziende, tra cui Banca Carige e CNH Industrial, ad adottare soluzioni IBM Cloud per VMware.

 

Secondo una ricerca di Ovum[1], mentre il 20 percento dei processi aziendali è già passato al cloud, l'80 percento dei carichi di lavoro mission-critical e dei dati sensibili sono ancora in esecuzione on-premise a causa delle prestazioni e dei requisiti normativi. Le aziende necessitano di un approccio al cloud ibrido aperto per sviluppare, eseguire e implementare le applicazioni in un ambiente multi-cloud. IBM e VMware stanno offrendo nuove soluzioni per aiutarle ad accelerare l'adozione del cloud ibrido senza incorrere nei costi e nei rischi tipicamente associati alle operazioni di retooling, alla riprogettazione delle applicazioni e delle policy di sicurezza.

 

Tra le novità, IBM sta abilitando anche un'architettura cloud globale completamente automatizzata e altamente disponibile per carichi di lavoro VMware mission-critical, progettata per aiutare le aziende a prevenire i tempi di inattività per le applicazioni cloud e automatizzare i failover all'interno di una regione IBM Cloud. Questa architettura sarà gestita da IBM Services e potrà essere implementata nelle 18 zone di disponibilità di IBM Cloud negli Stati Uniti, in Europa e in Asia-Pacifico.

 

I carichi di lavoro mission-critical sono definiti come essenziali per la sopravvivenza del business e così fondamentali che una loro interruzione influirebbe sull'integrità del brand. La soluzione IBM supporterà questi carichi di lavoro con una disponibilità aggregata che mira al 99,99 percento, superiore a quella che molti clienti possono attualmente ottenere con ambienti on-premise. La soluzione include IBM Cloud infrastructure, tecnologie di software-defined data center VMware, Intel® Optane™ DC SSD e IBM Services che coprono una varietà di esigenze aziendali vasta in termini di reti, storage, resilienza e altri strumenti creati per il monitoraggio e il troubleshooting delle applicazioni cloud.

 

Inoltre, IBM e VMware hanno annunciato una nuova collaborazione tecnologica per aiutare le aziende a modernizzare le applicazioni con i container, indipendentemente dal fatto che vengano implementati on-premise, nel cloud privato o nel cloud pubblico.

 

IBM Cloud Private Hosted può ora essere installato su VMware vCenter Server on IBM Cloud, che supporta la gestione e l'orchestrazione di macchine virtuali e container all'interno di un modello di sicurezza e di una rete privata. Con IBM Cloud Private Hosted su VMware vCenter Server, i client possono containerizzare componenti stateless di un'applicazione virtualizzata mantenendo al contempo componenti stateful come i database all'interno della macchina virtuale. Consente inoltre ai clienti di modernizzare le applicazioni con il catalogo di servizi IBM Cloud Private, tra cui Blockchain, AI e servizi di eventi.

 

Oltre a IBM Cloud Private Hosted, le soluzioni IBM Cloud per VMware sono ora integrate con il servizio IBM Cloud Kubernetes, che offre un ambiente Kubernetes completamente gestito in modo che i clienti possano focalizzarsi sullo sviluppo delle applicazioni.

 

Per fornire una soluzione di rete unificata che colleghi IBM Cloud Private e il servizio IBM Cloud Kubernetes, IBM sta espandendo l'uso del Virtual Cloud Networking con l'adozione di VMware NSX-T Data Center. Come base per un'architettura di rete software-based che fornisce servizi a applicazioni e dati ovunque si trovino, NSX-T offre una rete e una sicurezza coerenti per tutti i modelli di deployment, incluse VM, container e bare metal. NSX-T è stato convalidato da IBM come stack di rete supportato per IBM Cloud Private.

 

Per supportare i carichi di lavoro on-premise, VMware vRealize Operations è ora disponibile su IBM Power Systems. Con VMware vRealize Operations for Power, i responsabili IT possono monitorare un'infrastruttura eterogenea da un'unica dashboard, sfruttando la possibilità di allocare in modo più efficiente le risorse ed eliminare il lungo processo di switch tra più strumenti per gestire un'infrastruttura sempre più articolata.

 

IBM e VMware hanno anche annunciato che VMware utilizzerà Watson per migliorare il servizio ai clienti attraverso i portali di supporto di VMware. Invece dei drop down statici, ora i clienti VMware possono sfruttare Watson per comunicare rapidamente e facilmente con il portale nel linguaggio naturale. Watson è progettato per individuare la tipologia e la versione del prodotto, analizza i problemi e li assegna a un tecnico esperto per una risoluzione più rapida e una migliore esperienza di assistenza.

 

IBM e VMware ribadiscono il proprio impegno nell’offrire nuove soluzioni e servizi per aiutare le aziende a progredire nel proprio viaggio nel cloud. Oggi al VMworld Europe, il CEO di VMware Pat Gelsinger e Arvind Krishna, Senior Vice President, VMware HCX, hanno annunciato sul palco la creazione di un Joint Innovation Lab con ingegneri dedicati che creeranno soluzioni e servizi ancora più rivoluzionari.

 

“La partnership tra VMware e IBM si basa sui punti di forza di entrambe le aziende. VMware può contare praticamente su tutte le grandi aziende di oggi, compreso il 100 percento di quelle annoverate nella classifica Fortune 100. Oggi queste organizzazioni possono estendere i carichi di lavoro in modo efficace e sicuro al cloud pubblico globale di IBM utilizzando VMware HCX per la migrazione di massa su larga scala e la mobilità bidirezionale delle applicazioni”, ha affermato Pat Gelsinger, chief executive officer, VMware. “Ora, grazie agli ultimi progressi nella nostra collaborazione, stiamo rendendo possibile per i clienti spostare, modernizzare e gestire qualsiasi applicazione - VM o containerizzata, tradizionale o mission-critical - in IBM Cloud.”

 

“L'annuncio di oggi testimonia il valore della nostra partnership, di successo e di lunga data, con VMware che ha portato a risultati di business straordinari per migliaia di clienti a livello globale, nel loro percorso verso la digital transformation”, ha dichiarato Martin Jetter, senior vice president, Global Technology Services, IBM. “Con questi nuovi servizi e soluzioni, le aziende possono migrare e modernizzare i propri carichi di lavoro VMware più importanti su IBM Cloud in un ambiente multi-cloud, altamente sicuro e aperto. Il nostro obiettivo è aiutare i clienti a ridurre i rischi e prevenire eventuali interruzioni in un ambiente cloud in modo che possano rimanere focalizzati sull'innovazione”.


Aziende globali che adottano le soluzioni IBM Cloud per VMware per una strategia di cloud ibrido

L'adozione di soluzioni IBM Cloud per VMware continua a crescere man mano che le aziende adottano strategie di cloud ibrido, per aiutarle a generare nuovo valore aziendale a partire dai propri dati.

 

CNH Industrial, leader nel mercato dei beni durevoli che opera nel settore delle macchine agricole e per l'edilizia, veicoli commerciali, veicoli speciali e segmenti powertrain, ha siglato un accordo cloud pluriennale con IBM. Nell'ambito della sua strategia cloud, CNH Industrial amplierà i carichi di lavoro VMware dall'infrastruttura on-premise a IBM Cloud per offrire maggiore flessibilità, efficienza di costo, resilienza e coerenza dei risultati nello svolgimento delle proprie operation per fornire il miglior servizio di assistenza clienti sul mercato. Attraverso l'accordo sul cloud, CNH Industrial utilizzerà anche IBM Cloud Private e Watson Artificial Intelligence per trasformare i propri processi aziendali.

 

Banca Carige, uno dei principali gruppi bancari italiani con più di 500 anni di tradizione alle spalle, 519 filiali e oltre 1 milione di clienti, sta adottando una strategia di cloud ibrido per semplificare il proprio ambiente IT e ottimizzare le proprie applicazioni nell’evoluzione per diventare una banca digitale. Banca Carige utilizzerà le soluzioni IBM Cloud per VMware in ambienti cloud pubblici e privati per consentire l'adozione di metodologie di big data, strumenti analitici e cognitivi, con l'obiettivo di migliorare la competitività commerciale.

 

Per informazioni su tutti gli annunci del VMworld 2018 Europe, vai al Press Kit online.

 

Risorse aggiuntive

 

IBM Cloud

Con un fatturato annuo di $19 miliardi, IBM è il leader globale nel cloud per le imprese grazie a una piattaforma progettata per soddisfare le esigenze in continua evoluzione del business e della società. Spostatasi l’attenzione da obiettivi di produttività e di miglioramenti dei costi, IBM Cloud è pensato per supportare l'IA e i dati, che rappresentano il vero fattore competitivo per le aziende di oggi. Le piattaforme di cloud pubblico, privato e ibrido di IBM permettono alle aziende di dimensione globale di supportare l'innovazione in tutti i settori.

 

VMware

Il software VMware alimenta la complessa infrastruttura digitale del mondo. L’offerta di cloud computing, mobility, networking e sicurezza dell’azienda fornisce una base digitale dinamica ed efficiente a oltre 500.000 clienti in tutto il mondo, con il supporto di un ecosistema di 75.000 partner. Con sede a Palo Alto, in California, quest'anno VMware celebra vent'anni di innovazione a vantaggio delle imprese e della società. Per ulteriori informazioni, visitare https://www.vmware.com/company.html

 

VMware Italia
Massimiliano Galli                                                                    
Tel.: +39 02 30412700                          
Email: mgalli@vmware.com

 

Ufficio stampa VMware
Imageware
Alessandra Merini, Elisabetta Benini, Sara Preatoni
Tel.: +39 02 700251
Email: amerini@imageware.it ebenini@imageware.it spreatoni@imageware.it

 

1 Roy Illsley: Distinguished Analyst, Infrastructure Solutions. I dati si riferiscono alla ricerca Ovum “ICT Enterprise Insights Survey 2018”, condotta su oltre 6.000 aziende nel mondo. https://ovum.informa.com/products-and-services/data-services/ict-enterprise-insights