VMware aiuta i Partner a sfruttare le opportunità del mercato multi-cloud

 

Le più recenti innovazioni apportate alla piattaforma VMware Cloud Provider consentono ai Partner di modernizzare i cloud basati su VMware ed espandere i servizi gestiti multi-cloud

 

Milano, 27 agosto 2018 – VMware, Inc. (NYSE: VMW), ha annunciato oggi importanti innovazioni che consentiranno ai Partner VMware Cloud Provider di cogliere la transizione verso un mercato multi-cloud e fornire servizi nuovi e differenziati ai propri clienti. Queste novità nella piattaforma VMware Cloud Provider aiuteranno i Partner a fornire un moderno software-defined data center basato su VMware, appositamente creato per loro, per espandere il proprio portafoglio di servizi gestiti multi-cloud integrando ulteriori offerte cloud.

 

Per espandere il proprio portafoglio di servizi gestiti multi-cloud, il nuovo Hub VMware Cloud Provider offrirà ai Partner un portale centralizzato per l'acquisto, la fornitura e la gestione di servizi di infrastruttura e operations VMware Cloud per il multi-cloud. L’Hub consentirà ai Partner di aumentare l’impatto della propria infrastruttura VMware Cloud con VMware Cloud on AWS e offrire operations multi-cloud coerenti con i VMware Cloud Services. Per i Partner che gestiscono oggi un ambiente VMware, VMware Cloud Provider Pod, VMware vCloud Director 9.5, VMware vCloud Availability for Cloud-to-Cloud DR, e VMware vCloud Usage Insight abiliteranno la standardizzazione del cloud con deployment automatizzato con single click, gestione semplificata e reporting, consentendo ai Partner VMware di differenziare e monetizzare rapidamente i propri cloud basati su VMware.

 

"I Partner VMware Cloud Provider sono consulenti fidati per i clienti nel proprio percorso cloud", ha dichiarato Rajeev Bhardwaj, vice president of product management, cloud provider software business unit di VMware. "Con queste novità, VMware consentirà ai propri Partner di cogliere l'opportunità per il multi-cloud e creare nuovi servizi gestiti comprensivi di cloud non basati su VMware. Adottando queste nuove soluzioni, i Partner VMware Cloud Provider potranno affrontare la complessità della gestione multi-cloud ed estendere la relazione con i clienti, oltre a fornire solo infrastrutture cloud basate su VMware".

 

"I service provider stanno diventando il collegamento più importante tra le aziende e i fornitori di infrastrutture cloud desiderati", ha affermato Carl Brooks, analyst, Service Providers, Managed Services and Hosting di 451 Research. "Forniscono l'esperienza e il lavoro necessari per muoversi al passo con le attuali richieste del mercato. Per i vendor, consentire ai Partner di incrementare il business li incita a vendere più software; sta diventando una via fondamentale per ampliare più possibile il mercato delle piattaforme cloud".

 

Cogliere le opportunità di servizi gestiti multi-cloud con Cloud Provider Hub
Cloud Provider Hub offrirà due serie di funzionalità chiave: la gestione del ciclo di vita dei clienti end-to-end per le offerte VMware XaaS e l'espansione dei servizi gestiti. Innanzitutto, con la gestione del ciclo di vita dei clienti end-to-end, i Partner di VMware saranno proprietari dei termini di servizio e avranno la relazione diretta con i clienti, compresa la gestione dell'accesso alle offerte VMware XaaS, la fatturazione e l’assistenza clienti. I Partner saranno i consulenti di fiducia e il primo punto di contatto per i clienti che iniziano a utilizzare e aggiungere nuovi servizi di infrastruttura e operazioni multi-cloud. In secondo luogo, i Partner potranno utilizzare un modello asset-light per integrare le nuove offerte VMware nel proprio portafoglio di servizi gestiti. VMware offrirà VMware Cloud on AWS e VMware Cloud Services attraverso il Cloud Provider Hub.

 

VMware Cloud on AWS consente ai Partner di integrare le proprie offerte SDDC gestite esistenti o creare un'offerta SDDC gestita da zero utilizzando un modello asset-light per fornire ai clienti un servizio cloud ibrido ideale per la migrazione del cloud, l'estensione del data center, il disaster recovery, l’espansione territoriale o casi di utilizzo di modernizzazione delle applicazioni. I VMware Cloud Services aiutano i Partner a gestire, proteggere e far funzionare sia cloud basati su VMware che cloud pubblici nativi come AWS, Azure e Google Cloud. Oggi VMware offre VMware Log Intelligence per il monitoraggio e il servizio di gestione delle risposte agli incidenti per VMware Cloud su distribuzioni AWS, vSphere, vCloud Director e AWS.

 

Automatizzare i data center dei VMware Cloud Provider con Cloud Provider Pod
Il nuovo VMware Cloud Provider Pod consentirà ai Partner di mettere in piedi un data center multi-tenant basato su VMware e definito dal software basato sul design cloud di un Partner, in pochi clic. Cloud Provider Pod accelererà il time-to-value di un provider automatizzando la progettazione e l'implementazione di uno stack VMware pienamente testato e validato, inclusi VMware vSphere, vSAN, NSX, vCloud Director, oltre a visibilità completa delle operazioni, gestione del cloud, misurazione e chargeback, in conformità con le linee guida sulla progettazione di VMware. Cloud Provider Pod consentirà ai provider cloud di standardizzare il proprio stack SDDC. Questa standardizzazione consentirà ai fornitori di cloud di offrire infrastrutture e operazioni VMware coerenti ai propri clienti. Con Cloud Provider Pod, i provider di cloud VMware potranno accelerare il percorso verso la designazione VMware Cloud Verified.

 

Migliorare l'efficienza e la sicurezza operative e accelerare la migrazione verso il cloud
La piattaforma VMware Cloud Provider consente ai Partner di soddisfare gli imperativi aziendali più critici: aumentare l'efficienza operativa, monetizzare rapidamente nuovi servizi e competere in modo più efficace. VMware sta ulteriormente migliorando la piattaforma Cloud Provider con:

  • VMware vCloud Director 9.5: VMware vCloud Director è la piattaforma di cloud management per VMware Cloud Provider, che consente ai provider cloud di offrire servizi cloud differenziati e a valore aggiunto sulla propria infrastruttura cloud VMware. VMware vCloud Director 9.5 introduce una rete cross-site potenziata grazie a una più profonda integrazione con NSX, una governance dei ruoli elaborata e miglioramenti significativi all'interfaccia utente. VMware continua ad aprire le funzionalità di vCloud Director agli sviluppatori con investimenti costanti in PythonSDK e un nuovo fornitore di Terraform. VMware annuncia inoltre vCloud Director Data Protection di Dell EMC, che fornirà una soluzione completa per la protezione dei dati integrata nativamente in vCloud Director, eliminando la necessità per i tenant di utilizzare più portali per gestire i loro data center virtuali e offrire un'esperienza cliente semplice, facile da usare e unificata.
  • Disponibilità di VMware vCloud per DR Cloud-to-Cloud: offrirà funzionalità di protezione e migrazione per il disaster recovery per i provider cloud che eseguono vCloud Director. Aiuterà i cloud provider a monetizzare la propria infrastruttura, ad ampliare la propria offerta offrendo servizi aggiuntivi di disaster recovery e di pianificazione di emergenza gestiti o self-service su una base caratterizzata a livelli. I clienti aziendali acquisiranno la capacità di gestire o configurare una soluzione di disaster recovery dal proprio portale, completamente integrata nei carichi di lavoro e nelle applicazioni senza la necessità di agent o multi-screen in funzione.
  • Servizio VMware vCloud Usage Insight: VMware vCloud Usage Meter aiuterà i Partner a gestire e segnalare l'utilizzo delle varie offerte all'interno della piattaforma Cloud Provider. Con l'ultima versione di vCloud Usage Meter 3.6.1, i cloud provider hanno diritto a vCloud Usage Insight, uno strumento SaaS che fornisce report di utilizzo automatizzati, onboarding semplice, trasferimento dati più sicuro e aggregazione dell'utilizzo su tutti i contratti e siti.
  • VMware Hybrid Cloud Extension Partners: VMware continua ad espandere il proprio ecosistema Partner offrendo servizi di migrazione bulk cloud utilizzando VMware Hybrid Cloud Extension, che consente ai Partner di migrare migliaia di VM a velocità accelerata senza richiedere il riavvio. Hybrid Cloud Extension è ora offerto da Fujitsu, IBM Cloud, IBM GTS, ITOCHU Techno-Solutions, Mediapro Cloud, NTT Com, OVHcloud e United Compute e Management.

 

Oggi oltre 4.000 Partner in oltre 120 Paesi offrono servizi basati sull'infrastruttura cloud VMware. I Partner VMware Cloud Verified sono una serie di Partner strategici che offrono l’SDDC VMware as a service con servizi e supporto a valore aggiunto. VMware ha 13 Partner VMware Cloud Verified che offrono servizi compatibili con un'infrastruttura VMware Cloud coerente da oltre 80 sedi di data center in 32 Paesi.

 

###

 

VMware

VMware, leader globale nell’infrastruttura cloud e nella business mobility, aiuta i clienti ad accelerare la digital transformation. Le aziende si affidano a VMware per applicare con successo al proprio business e all’IT un approccio Software-Defined grazie alla Cross-Cloud Architecture e alle soluzioni per il data center, la mobility e la sicurezza. Con un fatturato 2016 pari a 7,09 miliardi di dollari, VMware conta oltre 500.000 clienti e 75.000 partner. VMware ha sede a Palo Alto e uffici in tutto il mondo. Per maggiori informazioni: www.vmware.com/it

 

VMware Italia
Massimiliano Galli
Tel.: +39 02 30412700
Email: mgalli@vmware.com

Ufficio stampa VMware
Imageware
Alessandra Merini Sara Preatoni
Tel.: +39 02 700251
Email: amerini@imageware.it spreatoni@imageware.it