VMware annuncia il portfolio VMware Tanzu per trasformare il modo in cui le aziende sviluppano, eseguono e gestiscono il software su Kubernetes

 

VMware Tanzu consente ai clienti di costruire applicazioni moderne su Kubernetes
e gestire tutti i cluster da un unico punto

Project Pacific consente a operatori e sviluppatori IT di accelerare l'innovazione utilizzando VMware vSphere con Kubernetes nativo, facendo girare container e macchine virtuali

 

 

SAN FRANCISCO / VMworld 2019 US - 26 agosto 2019 – Oggi, al VMworld 2019 US, VMware, Inc. (NYSE: VMW), ha presentato VMware Tanzu, un nuovo portafoglio di prodotti e servizi per trasformare il modo in cui le aziende sviluppano, fanno girare e gestiscono software su Kubernetes. Questo include un’anteprima tecnologica di Project Pacific – che ha come obiettivo quello di traformare VMware vSphere in una piattaforma Kubernetes nativa in una futura versione – e VMware Tanzu Mission Control - un unico punto di controllo dal quale i clienti saranno in grado di gestire tutti i cluster Kubernetes indipendentemente da dove si trovino. Con il recente annuncio dell’acquisizione di Pivotal, VMware sarà in grado di offrire il più completo portfolio Kubernetes-based enteprise-grade per le applicazioni moderne.

 

"Le aziende sono alla ricerca di un partner che capisca le loro esigenze attuali e li guidi attraverso questo processo di trasformazione mentre si spostano verso le applicazioni moderne", ha dichiarato Raghu Raghu Raghuram, chief operating officer, Products and Cloud Services, VMware. "Siamo in grado di supportare i clienti in ogni passaggio del loro percorso – costruendo le loro applicazioni con l’aggiunta della piattaforma di sviluppo, degli strumenti e dei servizi Pivotal, e facendo girare le loro applicazioni con Project Pacific, che trasformerà vSphere in una piattaforma nativa Kubernetes nei diversi ambienti e gestendo la presenza di Kubernetes da un singolo punto di controllo con VMware Tanzu Mission Control.”

 

VMware consente alle aziende di sfruttare appieno il potenziale di Kubernetes

I prodotti e l'esperienza di VMware Tanzu aiuteranno le aziende a costruire moderne applicazioni, eseguire Kubernetes in diversi ambienti e a gestire tutti i loro cluster Kubernetes da un unico punto di controllo. Le nuove capacità includeranno:

 

  • Costruire applicazioni moderne con una moderna Supply Chain Software

VMware ha fatto investimenti significativi per offrire un portfolio di strumenti per gli sviluppatori e una moderna supply chain software. Le novità includono:

  • Pivotal - VMware ha annunciato un accordo definitivo per l'acquisizione di Pivotal. Pivotal offre una piattaforma completa e una profonda connessione con la comunità degli sviluppatori. Ogni mese, Spring Initializer viene utilizzato dagli sviluppatori per avviare 1,5 milioni di nuovi progetti, e Spring Boot viene scaricato più di 75 milioni di volte. Pivotal Application Service (PAS) ha più di 750.000 istanze di produzione aziendale in esecuzione a livello globale, e Pivotal ha annunciato che PAS e i suoi componenti, come Pivotal Build Service e Pivotal Function Service, sono stati sviluppati per essere eseguiti su Kubernetes.
  • Bitnami - Bitnami fornisce il più grande catalogo di contenuti di applicazioni pre-costruite, scansionate, testate e mantenute per i cluster Kubernetes a un pubblico di 2,5 milioni di sviluppatori. VMware ha introdotto oggi Project Galleon, un'offerta beta che permetterà all'IT aziendale di fornire agli sviluppatori finali stack e formati di applicazioni personalizzati e aggiornati, pronti per il multi-cloud.
  • Ecosistema ISV - VMware continua a espandere il proprio ampio ecosistema ISV per offrire servizi a valore aggiunto attraverso Kubernetes e costruire applicazioni su Kubernetes che possono essere rese disponibili attraverso il catalogo Bitnami. VMware ha anche aumentato significativamente il numero di partner che hanno la competenza per la soluzione VMware PKS Solution Competency.

 

Eseguire applicazioni moderne che sfruttano Kubernetes

L'introduzione di VMware Tanzu è legata all'annuncio del Project Pacific, incentrato sulla trasformazione di VMware vSphere in una piattaforma nativa Kubernetes, sbloccandone il potenziale per le centinaia di migliaia di clienti di vSphere. Questa rivoluzionaria ri-architettura della piattaforma permetterà alle imprese di accelerare lo sviluppo e il funzionamento delle moderne applicazioni su vSphere, continuando nel contempo a sfruttare gli investimenti esistenti in tecnologia, strumenti e competenze. Project Pacific fornirà le seguenti funzionalità:

 

  • VMware vSphere con Kubernetes nativo

L’embedding di Kubernetes nel control plane di vSphere trasformerà la piattaforma tramite l’embedding di Kubernetes nel control plane di vSphere e consentirà la convergenza di container e macchine virtuali in una singola piattaforma. I nuovi pod nativi ESXi uniranno le migliori proprietà dei pod Kubernetes e delle macchine virtuali per aiutare a fornire un runtime sicuro e ad alte prestazioni per carichi di lavoro mission-critical. Inoltre, Project Pacific fornirà una rete virtuale nativa che comprende macchine virtuali e container.

  • Gestione incentrata sulle applicazioni

Project Pacific consentirà un controllo a livello di app per l'applicazione di policy, quote e accesso agli sviluppatori basato sui ruoli. Con Project Pacific, l'IT avrà una visibilità unificata in VMware vCenter Server per i cluster Kubernetes, i container e le macchine virtuali esistenti, così come l'applicazione di funzionalità di livello enterprise come High Availability (HA), Distributed Resource Scheduler (DRS), e vMotion a livello di app.

  • Collaborazione tra sviluppo e IT Ops

Gli operatori IT useranno gli strumenti vSphere per consegnare i cluster Kubernetes agli sviluppatori, che potranno quindi utilizzare le API Kubernetes per accedere all'infrastruttura SDDC. Con Project Pacific, sia gli sviluppatori che gli operatori IT otterranno una visione coerente attraverso i costrutti Kubernetes in vSphere.

  • Supporto Applicativo AI / ML

Project Pacific includerà il supporto per l'esecuzione di applicazioni abilitate per GPU. VMware ha recentemente chiuso l'acquisizione di Bitfusion per aiutare le aziende a utilizzare in modo più efficiente le tecnologie AI/ML on-premise e in ambienti hybrid cloud. 

 

Le aziende che vogliono iniziare il percorso di Kubernetes su vSphere oggi possono adottare VMware PKS. VMware PKS è il fiore all'occhiello dell'azienda Kubernetes - utilizzato da molte delle più grandi e complesse imprese in tutto il mondo per il supporto nella distribuzione e gestione di Kubernetes per la produzione su più cloud.

 

Gestire l'infrastruttura multi-cloud e multi-cluster

VMware Tanzu include anche un'anteprima tecnologica di Tanzu Mission Control. Tanzu Mission Control fornirà alle aziende un singolo punto di controllo per gestire i cluster Kubernetes a prescindere da dove essi vengano eseguiti: vSphere, cloud pubblici, servizi gestiti, distribuzioni di pacchetti e Kubernetes fai-da-te (DIY). Il nuovo servizio offrirà un'ampia gamma di capacità alimentate dall'esteso portafoglio prodotti di VMware e da progetti open source, tra cui:

 

  • Visibilità da parte dell'amministratore di tutti i cluster Kubernetes

VMware Tanzu Mission Control fornirà agli amministratori la possibilità di osservare tutti i cluster Kubernetes, compresa la valutazione dello stato di salute dei cluster e dei componenti. I clienti che cercano una diagnostica o dettagli completi saranno in grado di analizzare le informazioni dettagliate direttamente su Wavefront by VMware tramite VMware Tanzu Mission Control.

  • Controllo delle policy

VMware Tanzu Mission Control semplificherà per gli operatori l'applicazione di policy di accesso, back-up, sicurezza e altro ancora, a singoli cluster o a gruppi di cluster che si estendono su più ambienti. Questo è coerente con l'impegno di VMware nel supportare la scelta del cloud da parte del cliente, aiutandolo a gestire Kubernetes ovunque.

  • Indipendenza dello sviluppatore

VMware Tanzu Mission Control permetterà agli sviluppatori di accedere alle risorse attraverso gli spazi di lavoro attraverso metodi self-service, alimentati dalle API Kubernetes.

 

Un principio chiave del portfolio VMware Tanzu è fare il miglior uso possibile del software open source. VMware Tanzu Mission Control sfrutterà Cluster API per il Lifecycle Management, Velero per il backup/recovery, Sonobuoy per il configuration control e Contour per l’ingress control. Così, VMware è ora tra i primi tre contributori di Kubernetes.

 

"Le aziende stanno adottando sempre più Kubernetes e infrastrutture native cloud, ma la maggior parte di esse sono all'inizio del viaggio", ha detto Jay Lyman, Principal Analyst di 451 Research. "Kubernetes può aiutare le organizzazioni a guidare la velocità di sviluppo attraverso una varietà di infrastrutture, ma le aziende richiedono anche un controllo, policy e sicurezza efficaci. Basandosi sulle acquisizioni, sull'innovazione organica e sui contributi open source, VMware si è affermata come leader in questo mercato nativo del cloud in rapida evoluzione".

 

 

Risorse aggiuntive

 

Novità del VMworld

 

###

VMware

Il software VMware alimenta la complessa infrastruttura digitale del mondo. Le soluzioni cloud, di networking, sicurezza e per il digital workspace dell'azienda forniscono una digital foundation dinamica ed efficiente ai clienti in tutto il mondo, aiutati da un vasto ecosistema di partner. Con sede a Palo Alto, in California, VMware si impegna a rappresentare una forza per il bene, dalle innovazioni rivoluzionarie all’impatto globale. Per ulteriori informazioni, visitare: https://www.vmware.com/company.html

 

VMware Italia                                                  

Chiara Zambelli; Cinzia Liguori
Tel.: +39 02 30412700                           
Email: czambelli@vmware.com cliguori@vmware.com

 

Ufficio stampa VMware
Imageware
Alessandra Merini, Elisabetta Benini, Sara Preatoni
Tel.: +39 02 700251
Email: vmware@imageware.it