VMware espande la portata di VMware Cloud on AWS
per i Cloud Provider e i Managed Service Provider con VMware Cloud Director Service

 

La nuova soluzione SaaS porta il multi-tenancy a VMware Cloud on AWS, ampliando le opportunità di business con le piccole e medie imprese

 

Project Path espanderà le capacità della VMware Cloud Provider Platform e consentirà ai partner di costruire offerte multi-cloud che includono i cloud basati su VMware e i cloud pubblici nativi

 

BARCELLONA / VMworld 2019 Europe - 05 novembre 2019 - Oggi al VMworld 2019 Europe, VMware, Inc. (NYSE:VMW) ha annunciato un nuovo servizio multi-tenancy per VMware Cloud on AWS che ne aumenterà la disponibilità per i clienti di tutte le dimensioni attraverso i managed service provider (MSP). VMware ha inoltre annunciato un'anteprima tecnologica di Project Path che aiuterà i cloud provider e gli MSP ad adottare nuovi modelli di business che aiuteranno a generare valore, ricavi e margini maggiori a partire dalle loro attività cloud.

 

Secondo 451 Research, la maggior parte delle aziende si sta indirizzando verso un ambiente IT ibrido integrato, con il 57% delle organizzazioni che si orientano verso un ambiente IT ibrido integrato on-premise/off-premise[1]. IDC ha rilevato che il 62% degli utenti di cloud pubblico IaaS intervistati utilizza più fornitori IaaS[2]. Molte aziende stanno perseguendo una strategia che riunisce servizi cloud pubblici nativi e un ambiente cloud ibrido coerente in un'unica strategia cloud. In risposta a questo cambiamento nelle strategia cloud dei clienti, anche i cloud provider stanno evolvendosi attraverso il proprio percorso multi-cloud. VMware sta innovando per supportare i diversi modelli di business dei partner.

 

"La strategia di VMware consiste nell'offrire ai partner un'infrastruttura cloud coerente e delle operation in grado di supportare le strategie multi-cloud dei propri clienti e di consentire loro di scegliere simultaneamente modelli di business ‘asset light’ o ‘asset heavy’, ha dichiarato Rajeev Bhardwaj, vice president of products, Cloud Provider Software Business Unit, VMware. "Per la prima volta, VMware Cloud on AWS supporterà il multi-tenancy attraverso il nuovo servizio VMware Cloud Director, consentendo agli MSP di creare più rapidamente e facilmente software-defined data center completi nel cloud AWS per le piccole e medie imprese. Con Project Path, i partner saranno in grado di accelerare la delivery di servizi cloud pubblici nativi e basati su VMware, per supportare in maniera più efficiente le operation dei clienti nei diversi cloud e soddisfare meglio le esigenze dei clienti implementando le applicazioni sul cloud che meglio si adatta alle loro esigenze aziendali o IT".

 

Espandere le capacità degli MSP di VMware Cloud on AWS con il multi-tenancy

Il nuovo servizio VMware Cloud Director è una versione SaaS della popolare e comprovata piattaforma di erogazione dei servizi VMware vCloud Director. Grazie alle funzionalità multi-tenant, gli MSP saranno in grado di condividere in modo sicuro e semplice un pool di capacità VMware Cloud on AWS tra più istanze multiple. Questo ridurrà i costi complessivi per i provider, fornendo loro la flessibilità necessaria per dimensionare correttamente VMware Cloud su ambienti AWS per clienti aziendali di medie dimensioni. Inizialmente, il servizio VMware Cloud Director supporterà VMware Cloud on AWS e si evolverà per operare e gestire altri cloud basati su VMware.

 

Project Path: erogazione di servizi multi-cloud e operation per i cloud provider

Oggi, i cloud provider offrono servizi cloud altamente differenziati e redditizi a partire dai propri cloud basati su VMware. Sempre più spesso, questi provider cercano di espandere il proprio modello di business per offrire Software-Defined Data Center (SDDC) VMware che operino nei principali cloud pubblici senza dover necessariamente possedere e gestire l'infrastruttura cloud sottostante. Questi modelli di business “asset-light” hanno reso necessario Project Path, che consentirà ai cloud provider di unificare la delivery di servizi e le operation dei cloud basati su VMware in esecuzione sia nei propri data center che nei cloud pubblici.

 

Project Path espanderà le funzionalità della piattaforma VMware Cloud Provider Platform - VMware vCloud Director e VMware Cloud Provider Hub - e sarà implementato in fasi progressive per unificare la gestione e le operation su tutti gli endpoint cloud VMware, che comprendono i cloud di proprietà dei partner, VMware SDDC in esecuzione su AWS, Azure, Google Cloud, IBM Cloud o Oracle Cloud e cloud pubblici nativi. I cloud provider saranno in grado di fornire una suite di servizi - IaaS multi-tenant self-service, container, migrazione, backup, disaster recovery, object storage, database as a service, sicurezza, modelli applicativi e altro ancora - su qualsiasi endpoint cloud VMware. Inoltre, Project Path aiuterà a unificare le operation dei cloud provider come la gestione dei clienti, l'utilizzo, la fatturazione e l'assistenza clienti in tutti gli endpoint cloud VMware.

 

Maggiori opportunità multi-cloud per i cloud provider

VMware continua a rilasciare nuove innovazione della VMware Cloud Provider Platform per aiutare i cloud provider a offrire un servizio basato su VMware dello stesso livello di quello dei cloud pubblici nativi e supportare le esigenze dei clienti nei cloud pubblici nativi. In questo modo VMware consente ai cloud provider di indirizzare nuove aree di crescita attraverso l’offering seguente:

 

  • VMware vCloud Availability 3.5: questo aggiornamento offre nuove innovazioni che aiutano i partner a offrire soluzioni DRaaS affidabili ed efficienti in termini di costi, semplificando il disaster recovery, riducendo i costi operativi e fornendo una critical business resiliency. Offre una protezione dei dati ulteriore e scalabile, una mobility delle applicazioni enterprise semplificata e una recovery più rapida grazie al raggruppamento e all'intelligence delle macchine virtuali.
  • Espansione dei servizi VMware Cloud Provider Hub: con l'aggiunta di VMware vRealize Automation Cloud, che comprende i servizi Cloud Assembly, Service Broker e Code Stream, i provider possono offrire ai clienti servizi applicativi e di sviluppo aiutandoli a definire, aggregare e distribuire le applicazioni sui diversi cloud. I cloud provider offrono inoltre CloudHealth by VMware per supportare i clienti nella collaborazione tra le diverse linee di business per prendere decisioni migliori dal punto di vista della gestione dei costi, sicurezza e governance, con la possibilità di scalare allo stesso tempo i propri ambienti multi-cloud.
  • VMware vCloud Director / integrazione con Bitnami Community Catalog: Bitnami Community Catalog può essere messo a disposizione dai VMware Cloud Provider ai clienti attraverso vCloud Director. Bitnami offre ai clienti l'accesso a un ricco set di soluzioni di workload come strumenti di sviluppo, database e soluzioni di rete e di sicurezza. Queste soluzioni preconfezionate rappresentano i blocchi costitutivi delle nuove applicazioni e possono abbreviare il "percorso di costruzione" - un processo end-to-end che traccia il ciclo di vita di un'applicazione dai requisiti iniziali fino al rilascio. Con Bitnami, i cloud provider possono ora inserire i workload degli sviluppatori nei loro cloud e gestirli con vCloud Director.
  • Nuovo Pod VMware Cloud Provider su Dell EMC: l’infrastruttura Dell EMC è ora certificata per VMware Cloud Provider Pod con configurazioni che possono essere facilmente adattate alle esigenze dei clienti cloud provider, tra cui un nuovo Dell EMC VxRail and Dell EMC vSAN ReadyNode per ambienti SAP. Il supporto Cloud Provider Pod mirato includerà Hyper-Converged Infrastructure (HCI), Converged Infrastructure (CI) e vSAN ReadyNodes. Con queste nuove offerte Dell EMC, le applicazioni business critical come SAP HANA ora possono trarre vantaggio dalle prestazioni superiori e dalla resilienza per guidare la continuità aziendale e la semplicità operativa.

 

Introduzione di IBM Cloud per le VMware Solutions Shared

VMware e IBM continuano a offrire alle aziende più opzioni per l'adozione del cloud ibrido, per questo IBM annuncia di voler rilasciare una beta esclusiva di IBM Cloud per VMware Solutions Shared entro la fine dell'anno. Una nuova soluzione multi-tenant sul cloud pubblico IBM che utilizza VMware vCloud Director sarà offerta come alternativa alla soluzione IBM single-tenant che fornisce un ambiente client-managed con pieno controllo per l'utente. IBM Cloud per VMware Solutions Shared offrirà alle aziende di tutte le dimensioni un ambiente flessibile e gestito dove possano fornire direttamente le loro macchine virtuali on-demand per soddisfare le esigenze di diversi gruppi di progetti e di business. In questo modo i clienti non dovranno installare e gestire manualmente gli aggiornamenti della propria infrastruttura virtuale o gestire più vendor esterni, ma possono concentrarsi sull'innovazione. La nuova soluzione sarà messa a disposizione degli utenti finali attraverso i partner IBM o direttamente e consente alle aziende di utilizzare il cloud pubblico di IBM con maggiore flessibilità.

 

Commenti dei partner

"Le aziende di tutti i settori stanno adottando strategie di cloud ibrido mentre migrano i carichi di lavoro critici nel cloud e promuovono l'innovazione richiesta dai clienti", ha dichiarato Harish Grama, General Manager, IBM Public Cloud. "La nostra partnership con VMware ha svolto a lungo un ruolo cruciale dal punto di vista di come possiamo supportare i clienti nel loro viaggio verso il cloud, e IBM continua a offrire un ambiente cloud pubblico altamente differenziato, aperto e più sicuro nel quale i clienti possano migrare i carichi di lavoro VMware. Introducendo nuove soluzioni come IBM Cloud per VMware Solutions Shared, stiamo offrendo ai clienti la scelta e la  flessibilità necessarie per sfruttare più facilmente le opportunità del cloud".

 

"VMware è un partner strategico di lunga data che ha aiutato OVHcloud ad affermarsi come cloud alternativo del settore per le aziende grandi e piccole, e in un'ampia gamma di settori", ha dichiarato Alain Fiocco, EVP e Chief Technology Officer, OVHcloud. "Con un cloud basato sull'infrastruttura e sulle operazioni più sicure e coerenti di VMware, abbiamo ampliato con successo la nostra presenza globale, attirando clienti di grandi aziende come Alcatel Lucent Enterprise, Entelgy Innotec Security, Villeroy & Boch, Arcade Beauty, Divante o Paymento".

 

"Il servizio VDC (Virtual Data Center) di Telefónica offre alle aziende infrastrutture cloud e servizi a valore aggiunto come backup, disaster recovery, sicurezza e applicazioni aziendali predefinite", ha dichiarato José María Cuéllar, Global Cloud Director di Telefónica. "Telefónica sta lavorando attivamente con VMware per estendere il suo offering fondamentale VDC 4.0 Applications basato sulla piattaforma VMware Cloud Provider, offrendo Community Catalog di Bitnami ai suoi clienti Enterprise Developer e DevOps nelle prossime release di VDC. Con Bitnami Community Catalog ora disponibile su vCloud Director, Telefónica offrirà applicazioni pacchettizzate sia come macchine virtuali che come container, insieme al suo Kubernetes as a Service. Siamo orgogliosi di essere partner di VMware per aiutare le aziende a sviluppare e distribuire facilmente le applicazioni cloud native nei nostri VDC".

 

Informazioni sul programma VMware Cloud Provider

I Cloud Provider VMware oggi sono oltre 4.300 in più di 120 Paesi e operano su più di 10.000 data center. I VMware Cloud Provider sono consulenti affidabili per i clienti che hanno bisogno di esperienza e guida per supportare il proprio percorso cloud. Questi cloud provider includono hyper-scaler come AWS, Azure, Google Cloud, IBM Cloud, Oracle Cloud e OVHcloud, e provider strategici a livello regionale, con specifiche competenze geografiche, verticali di settore o di servizio. Il numero dei partner VMware Cloud Verified - un insieme di partner strategici che offrono un SDDC VMware as a service completo e servizi a valore aggiunto - è ora pari a 88 in tutto il mondo. Il riconoscimento Cloud Verified assicura alle aziende che il proprio cloud provider sia in grado di offrire le tecnologie VMware più complete e avanzate, con infrastrutture affidabili e operazioni coerenti tra i diversi cloud.

 

Novità del VMworld Europe

 

 

VMware

Il software VMware alimenta la complessa infrastruttura digitale del mondo. Le soluzioni cloud, di networking, sicurezza e per il digital workspace dell'azienda forniscono una digital foundation dinamica ed efficiente ai clienti in tutto il mondo, supportati da un vasto ecosistema di partner. Con sede a Palo Alto, in California, VMware si impegna a rappresentare una force for good”, mettendo le proprie rivoluzionarie innovazioni al servizio della comunità al fine di ottenere un impatto globale. Per ulteriori informazioni, visitare: https://www.vmware.com/it/company.html

 

VMware Italia                                                  

Chiara Zambelli

Tel.: +39 02 30412700                           

Email: czambelli@vmware.com  

 

Ufficio stampa VMware

Imageware

Alessandra Merini, Elisabetta Benini

Tel.: +39 02 700251

Email: vmware@imageware.it   

 

[1] Fonte CPI Readout: Private Cloud's Value in the Hybrid Cloud Equation, pubblicato il 25 ottobre 2019 da Owen Rogers, 451 Research

[2] IDC, Multicloud Infrastructure Adoption Trends: Customer Perceptions Regarding Multicloud-Based Infrastructure, 2018, Doc # US44835619, febbraio 2019.