VMware svela Project Maestro, un Telco Cloud Orchestrator per aiutare i CSP ad accelerare l'agilità operativa multi-cloud

 

La soluzione cloud-first unificherà l'orchestrazione e l'automazione su qualsiasi rete e in qualsiasi cloud

 

Millicom sceglie VMware per creare il proprio Telco Cloud e guidare la digital transformation

 

BARCELLONA / VMworld 2019 Europe – 5 novembre 2019 – Oggi al VMworld 2019 Europe, VMware, Inc. (NYSE: VMW) ha svelato un'anteprima tecnologica di Project Maestro, un telco cloud orchestrator creato per aiutare i communication service provider (CSP) ad accelerare il time-to-market delle funzioni e dei servizi di rete moderni in tutti i cloud, dal core all’edge, e dai cloud privati ai cloud pubblici. Inoltre, l'azienda ha annunciato che Millicom, fornitore globale di servizi via cavo e mobile, ha scelto VMware per costruire una foundation Telco Cloud per aiutare ad abilitare la trasformazione della propria rete e dell’IT. Infine, l'azienda ha condiviso i dettagli del suo nuovo programma di autocertificazione Virtual Network Functions (VNF), che si basa sul programma di certificazione VMware Ready for NFV già esistente.

 

"Mentre il settore delle telecomunicazioni si muove verso il 5G e l'edge computing, i CSP stanno preparando la propria infrastruttura per essere in grado di fornire applicazioni e servizi di nuova generazione sia ai consumatori che alle aziende con agilità e scalabilità. Questo richiede un'architettura Telco Cloud che unifichi la rete e gli ambienti IT e li colleghi a cloud aziendali privati, edge e pubblici", ha dichiarato Shekar Ayyar, executive vice president and general manager, Telco and Edge Cloud, VMware. “È necessario quindi adottare un nuovo approccio all'orchestrazione, che sia cloud-first e astragga la complessità multi-cloud". È proprio questo che vogliamo affrontare con Project Maestro".

 

Presentazione di Project Maestro

Project Maestro offrirà un approccio unificato per la modellazione, l’onboarding, l'orchestrazione e la gestione delle funzioni e dei servizi di virtual networking. Con questa soluzione di orchestrazione cloud-first, i CSP saranno in grado di creare e automatizzare i servizi di rete che includono un’ampia varietà di formati di funzioni di rete, abilitando l'interoperabilità e ottimizzando le proprie operazioni su ogni livello dell'architettura NFV e Telco Cloud. L'orchestratore telco cloud sarà in grado di fornire efficienza operativa su scala per aiutare i CSP ad accelerare il time-to-market dei nuovi servizi, ridurre i costi di gestione di reti sempre più complesse e migliorare la customer experience.

 

"La modernizzazione delle reti telco sta generando numerose sfide di orchestrazione, poiché i CSP si trovano a dover gestire le funzioni di rete in vari formati, da più fornitori, in una rete multi-cloud altamente distribuita", ha commentato Caroline Chappell, lead analyst, Digital Infrastructure Strategies, Analysys Mason. "I CSP sono alla ricerca di strumenti di orchestrazione moderni per affrontare questa complessità automatizzando la gestione del ciclo di vita dei servizi di rete e delle sottostanti funzioni di rete multi-vendor su qualsiasi cloud".

 

Disponibile ora in anteprima, Project Maestro aiuterà i CSP a:

  • Accelerare il time to revenue del servizio con un approccio semplificato, neutrale e conforme agli standard, per la progettazione e l'integrazione di VNF/CNF o dei servizi di rete.
  • Automatizzare le operazioni con l’agilità multi-cloud: integrare la vera agilità del cloud per rendere operativi i processi con funzionalità di automazione della gestione dell'intero ciclo di vita. I CSP saranno in grado di definire e applicare le policy utilizzando un motore decisionale completo per automatizzare le operazioni dal giorno zero fino alle operation più complesse del giorno due.
  • Migliorare l'esperienza dei clienti: fornire un nuovo livello di esperienza con servizi adattabili e resilienti. La soluzione combinerà le capacità decisionali in tempo reale con la consapevolezza olistica del Telco Cloud per azioni close-loop ottimali che contribuiscono a fornire una migliore qualità del servizio. Inoltre, l'orchestratore Telco Cloud automatizzerà la distribuzione delle funzioni di rete e dei carichi di lavoro dei servizi tra i data center e le zone di disponibilità per una qualità ottimale del servizio e una migliore resilienza.
  • Muoversi verso reti cloud native: evolvere le architetture di rete dall'infrastruttura OpenStack alle applicazioni basate su container con l'integrazione e l'orchestrazione senza soluzione di continuità delle macchine virtuali e delle infrastrutture basate su container per una delivery foundation dei servizi “a prova di futuro”. Distribuire i carichi di lavoro dal core all’edge e dai cloud privati a quelli pubblici per un'orchestrazione di rete moderna e unificata.
  • Ottimizzare l'orchestrazione: l'orchestratore dei telco cloud ottimizzerà il percorso di orchestrazione CSP con l'integrazione nativa nelle tecnologie cloud VMware e in Virtualized Infrastructure Managers (VIMs) per la coerenza operativa e la facilità di deployment massimizzando l’utilizzo delle risorse dell'infrastruttura.
  • Semplificare l'interoperabilità: costruita come soluzione modulare e model-driven, i componenti Generic VNF Manager (G-VNFM) e NFV Orchestrator (NFVO) della soluzione potranno integrare qualsiasi architettura ETSI MANO conforme a SOL. Project Maestro permetterà l'integrazione basata su standard con sistemi OSS/BSS e Service Orchestrator attraverso interfacce conformi a ETSI e TMF. VMware migliorerà ulteriormente l'interoperabilità espandendo le certificazioni VNF dei partner per coprire l'infrastruttura e l'orchestrazione attraverso il programma VMware Ready for NFV.

 

Millicom sceglie VMware per creare il proprio Telco Cloud e guidare la digital transformation

Millicom è un fornitore leader di servizi via cavo e mobile focalizzato sui mercati emergenti dell'America Latina e dell'Africa. Attraverso le proprie varie filiali operative, Millicom fornisce servizi mobili a circa 50 milioni di clienti, con un footprint via cavo di oltre 11 milioni di case. L’azienda desiderava differenziarsi e migliorare il modo in cui i servizi e le applicazioni venivano forniti ai clienti consumer e alle imprese e ha determinato che la propria trasformazione digitale richiedesse un approccio multi-cloud. Ecco quando è entrato in gioco VMware Telco Cloud.

 

"Continuando ad aggiungere nuovi servizi e a espandere il nostro footprint geografica nell'ultimo anno, ci siamo scontrati con un ambiente sempre più complesso che consisteva in piattaforme divise in silos per IT, core e cloud. Avevamo bisogno di trovare un modo per riunire queste piattaforme con un approccio cloud-first", ha dichiarato Xavier Rocoplan, CTIO, Millicom. “Siamo entusiasti di iniziare a lavorare con VMware per sviluppare un Telco Cloud che fornirà una piattaforma coerente per l’offerta di servizi e applicazioni per tutte le nostre filiali operative. Sfrutteremo questa opportunità per razionalizzare la nostra infrastruttura IT sotto lo stesso ecosistema e finalmente arriveremo al nostro Tigo Cloud unificato, che comprende sia i nostri accessi che quelli al cloud pubblico. Questa mossa audace, insieme alle nostre offerte B2B con VMware, ci metterà in una posizione unica, efficiente in termini di costi e in rapida evoluzione per i nostri clienti con funzionalità senza precedenti".

 

VMware collaborerà con Millicom per costruire un Telco Cloud che consista in un'infrastruttura virtualizzata, automatizzata e software-defined, costruita su NFV per i carichi di lavoro della rete core e convergente con i carichi di lavoro IT attraverso un'architettura comune e unificata. Con vCloud NFV, Millicom modernizzerà la propria infrastruttura per diventare 5G-ready e accelerare il time to market per nuovi servizi.

 

VMware lancia il programma di autocertificazione VNF

VMware Ready for NFV è un programma di certificazione completo e pluri-premiato che abilita l'interoperabilità e la prontezza operativa tra le VNF sviluppate da terze parti e la piattaforma VMware vCloud NFV conforme a ETSI. Il programma aiuta a garantire che i CSP possano rapidamente caricare e distribuire VNF di più vendor con la piattaforma VMware vCloud NFV.

 

VMware ha annunciato oggi un'estensione del proprio programma di certificazione VMware Ready for NFV con un programma di autocertificazione VNF che consente ai fornitori VNF di accelerare i test e la preparazione delle applicazioni sulla piattaforma vCloud NFV eseguendo un test di certificazione automatica su cloud. Questo offre ai CSP maggiore velocità e flessibilità per aggiornare la propria infrastruttura vCloud NFV con un VNF convalidato e certificato per quella specifica release.

 

Attraverso l'estensione del programma, VMware migliora ulteriormente l'interoperabilità e la semplicità per i deployment della virtualized network, consentendo agli operatori di contare su un flusso continuo di VNF convalidati sull'infrastruttura VMware vCloud NFV. Per supportare e controllare l'alta qualità del programma, VMware manterrà il controllo del piano di test e la revisione dei risultati. Le certificazioni VNF saranno disponibili su marketplace.vmware.com.

 

Risorse aggiuntive:

 

Novità del VMworld Europe

 

 

VMware

Il software VMware alimenta la complessa infrastruttura digitale del mondo. Le soluzioni cloud, di networking, sicurezza e per il digital workspace dell'azienda forniscono una digital foundation dinamica ed efficiente ai clienti in tutto il mondo, supportati da un vasto ecosistema di partner. Con sede a Palo Alto, in California, VMware si impegna a rappresentare una force for good”, mettendo le proprie rivoluzionarie innovazioni al servizio della comunità al fine di ottenere un impatto globale. Per ulteriori informazioni, visitare: https://www.vmware.com/it/company.html

 

VMware Italia                                                  

Chiara Zambelli
Tel.: +39 02 30412700                           
Email: czambelli@vmware.com

 

Ufficio stampa VMware
Imageware
Alessandra Merini, Elisabetta Benini
Tel.: +39 02 700251
Email: vmware@imageware.it