VMware Virtual Appliance Marketplace (VAM) consente agli utenti di valutare il cloud computing e di provare gratuitamente le proposte dei service provider VMware vCloud

Oltre 1.000 appliance virtuali, centinaia di service provider e molte migliaia di utenti entrano in contatto con VMware VAM

 

Milano, 27 aprile 2009 – VMware Inc. (NYSE: VMW), leader mondiale nelle soluzioni di virtualizzazione dal desktop al data center, ha annunciato l’introduzione di nuovi servizi all’interno del proprio VMware Virtual Appliance Marketplace (VAM) per aiutare gli utenti a valutare l’offerta cloud computing basata su software VMware. Le novità introdotte comprendono la release beta di VMware VAM App on Demand per valutare il software nel cloud e prove gratuite dei servizi forniti dai partner VMware vCloud.

“VAM è di gran lunga la più estesa libreria di applicazioni e sistemi operativi per ambienti virtuali e cloud al momento disponibile”, ha commentato Dan Chu, vice president emerging markets VMware. “Grazie a questa realtà, VMware rende più facile che mai la possibilità di provare applicazioni e servizi nel cloud offerti da ISV, sviluppatori e service provider. Fornendo servizi try-before-you-buy all’interno di VMware VAM, gli utenti possono analizzare i vantaggi del cloud senza alcun rischio o spesa”.

VMware Virtual Appliance Marketplace: funzionalità avanzate accessibili dalla più estesa libreria di applicazioni per ambienti virtuali e cloud

Le appliance virtuali sono applicazioni pacchettizzate insieme a metadati attraverso lo standard OVF (Open Virtualization Format) e gestite come un’unica unità virtuale ottimizzata per il cloud. VMware VAM è la destinazione di riferimento per reperire appliance virtuali generate da ISV e sviluppatori che oggi vanta oltre 1.000 applicazioni. Le novità comprendono funzioni che consentono a ISV e sviluppatori di gestire e controllare le informazioni e i contatti commerciali riguardanti le loro appliance; risorse per la community come recensioni, whitepaper e post sul blog; e una lista di service provider VMware vCloud per eseguire appliance virtuali.

“IBM aiuta aziende di tutte le dimensioni ad affrontare la sfida legata alla gestione di elevati volumi di dati consentendo loro di implementare una Information Agenda per trasformare velocemente i dati in asset strategici e, al tempo stesso, sfruttarne il valore per prendere migliori decisioni di business”, aggiunge Boris Bialek, program director in IBM Data Management. “Il modello di appliance virtuali di VMware semplifica tale approccio offrendo software InfoSphere Warehouse, DB2 e Informix pronto all’uso in ambienti cloud e facilitandone l’adozione da parte delle aziende”.

Cloudera, che fornisce supporto a livello enterprise a utenti Apache Hadoop, commenta il modo in cui VMware VAM riduce il time-to-market. “Configurare manualmente sistemi come Hadoop per il cloud può rappresentare una vera e propria sfida”, dichiara Amr Awadallah, CTO di Cloudera. “Ma sfruttare la tecnologia di virtualizzazione VMware lo rende più semplice. Utilizziamo VMware per fornire un ambiente pre-configurato con Distribution for Hadoop di Cloudera per tutti i nostri programmi di training online e, grazie a VMware VAM, stiamo vedendo un numero sempre più elevato di nuovi utenti che inizia con un semplice click”.

Beta di App on Demand su VMware VAM: semplifica il collaudo delle applicazioni nel cloud

Vendor e sviluppatori utilizzano VMware VAM come servizio basato su cloud per pubblicare il proprio software. Novità assoluta di VMware VAM è App on Demand che consente agli utenti di eseguire in prova un’applicazione nel cloud attraverso una semplice procedura di login.

VAM App on Demand semplifica notevolmente la valutazione di un’applicazione da parte degli utenti consentendo loro di selezionarla e implementarla nel cloud senza incorrere nei costi hardware e di installazione. Possono essere implementate complesse infrastrutture software per la sicurezza, lo storage e la gestione del traffico, nonché applicazioni business e middleware stack. Attualmente disponibile in versione beta, VAM App on Demand sarà corredato da numerose appliance virtuali eseguibili nel cloud.

Trial gratuiti di VMware vCloud: per valutazioni all’interno del cloud

Partner VMware vCloud come Terremark, Tata Communications, Hosting.com e iTricity offrirono prove gratuite per dimostrare agli utenti finali la semplicità e la potenza che deriva dall’eseguire applicazioni su VMware Infrastructure 3 e VMware vSphere™ 4.

“La nostra offerta promozionale di Infrastructure as a Service VMware-enabled è pensata per utenti situati in Asia ed è ospitata in India”, conclude Abid Qadiri, vice president Data center Services in Tata Communications Ltd. “Questa proposta facilita l’esplorazione di VMware VAM alla ricerca di applicazioni virtuali pre-configurate o permette di trarre vantaggio da questo servizio basato su cloud per soddisfare altre esigenze applicative”.

Una directory dei service provider vCloud è disponibile sul sito: www.vmware.com/go/vcloud-partners.  

VMware VAM

E’ possibile unirsi a clienti, produttori software e provider di servizi cloud nel VMware VAM all’indirizzo: http://www.vmware.com/appliances/.

VMware

VMware (NYSE: VMW) è il leader globale nella soluzioni di virtualizzazione, dal desktop al data center. Aziende di ogni dimensione e settore si affidano a VMware per ridurre i loro costi fissi e variabili, garantirsi continuità di business, ottenere maggiore sicurezza e pensare all’ambiente. Con un fatturato 2008 pari a 1,9 miliardi di dollari, oltre 130.000 clienti e più di 22.000 partner, VMware è una delle aziende software pubbliche a registrare i più elevati tassi di crescita. VMware ha sede a Palo Alto, California, ed è controllata da EMC Corporation (NYSE:EMC). Per maggiori informazioni, visitate il sito www.vmware.com.

 

Contatti stampa
Stefania Cugini
VMware Italia
Tel.: +39 02 6203 1
Email: scugini@vmware.com

Chiara Possenti / Sandro Buti
AxiCom Italia
Tel.: +39 02 7526111
Email: chiara.possenti@axicom.it / sandro.buti@axicom.it