Principali funzionalità di Amazon RDS on VMware

Distribuisci i database gestiti con RDS on VMware nei tuoi ambienti VMware vSphere.

Database completamente gestiti on-premise

Esegui in modo semplice il provisioning, il monitoraggio e la gestione dei database relazionali nei tuoi ambienti VMware vSphere, inclusi i database Microsoft SQL Server, PostgreSQL e MySQL.

Per le versioni di database supportate, fai clic qui.

Semplifica la gestione dei database automatizzando le attività di amministrazione ripetitive, tra cui:

• Provisioning del database
• Installazione di patch di sistema operativo e database
• Backup e ripristino
• Ripristino a un punto temporale specifico
• Scalabilità delle risorse di elaborazione
• Monitoraggio dello stato delle istanze
• Failover

 

 

 

Database disponibili e di lunga durata

Il servizio garantisce la disponibilità dei database gestiti mediante il monitoraggio delle funzionalità, al fine di rilevare istanze di database non integre e ripristinarle automaticamente utilizzando lo stesso volume di storage.

Esegui il backup manuale o automatico dei database on-premise con il ripristino a un punto temporale specifico e con periodi di conservazione automatizzata applicati singolarmente a ciascun database.

 

Scalabilità e prestazioni

Applica gli stessi metodi usati per le istanze di Amazon RDS in AWS per ampliare le risorse di elaborazione e di memoria nel tuo database on-premise.

Usa le repliche di lettura per garantire la semplice scalabilità dei carichi di lavoro più gravosi in lettura oltre la capacità dei vincoli di una singola istanza di database.

Esegui il monitoraggio delle prestazioni dei database gestiti di RDS on VMware, tra cui l'utilizzo delle risorse, le attività di I/O e le connessioni tra le istanze, mediante le metriche Amazon CloudWatch, senza costi aggiuntivi.

 

 

Infrastruttura e operation coerenti

Esegui RDS on VMware sulla stessa infrastruttura VMware vSphere su cui sono in esecuzione le applicazioni. Ciò significa che puoi mantenere la coerenza operativa usando gli stessi strumenti aziendali VMware che già conosci, incluso vCenter.

In che modo posso usare Amazon RDS on VMware?

Comprensione di Amazon RDS on VMware

RDS on VMware offre un'interfaccia semplificata per la gestione dei database, sia on-premise sia in ambienti ibridi, con alta disponibilità, scalabilità e resistenza.

Esecuzione di Amazon RDS on VMware

Con Amazon Relational Database Service (RDS) on VMware puoi usare la stessa semplice interfaccia per gestire i database negli ambienti VMware on-premise come faresti in AWS.

Distribuisci i database gestiti on-premise con Amazon RDS on VMware

Amazon RDS on VMware semplifica la configurazione, la gestione e la scalabilità dei database in ambienti VMware vSphere on-premise utilizzando un'unica interfaccia semplificata.

Ulteriori informazioni su Amazon RDS on VMware

RDS on VMware: Requisiti e installazione del cluster VMware vSphere

Guida dettagliata su come scaricare e configurare l'installer RDS on VMware

RDS on VMware: Resilienza e alta disponibilità del cluster vSphere

Scopri come RDS on VMware utilizza le principali caratteristiche di resilienza e alta disponibilità di vSphere

RDS on VMware: Come configurare Microsoft SQL Server

Leggi questa guida per scoprire come collegare il cluster vSphere a un database SQL Server

Perché Amazon RDS on VMware?

Riduce le spese generali operative per la gestione dei database nei data center VMware mediante l'automazione delle attività amministrative.

Migliora l'efficienza dei DBA

Con RDS on VMware, il DBA impiega solo una frazione del tempo per le attività di gestione ordinaria, per dedicare più tempo alle nuove caratteristiche e all'ottimizzazione proattiva.

Semplifica la gestione dei database

Semplice interfaccia per la creazione, la modifica e la gestione di diversi motori di database SQL mediante console, CLI o API adatte ai diversi profili utente.

Garantisci sicurezza e compliance

Gestisci in modo coerente carichi di lavoro di database sensibili, on-premise o nel cloud per la compliance a tutte le normative.

  Risultati

    Amazon RDS on VMware fornisce database relazionali gestiti da AWS in ambienti VMware on-premise. La gestione di database relazionali è complessa e richiede tempo, ma RDS on VMware semplifica la configurazione, la scalabilità e la gestione dei database relazionali nei cluster VMware vSphere. RDS on VMware utilizza la stessa semplice interfaccia, la console di gestione AWS, che può essere utilizzata per gestire i database on-premise e in AWS.

    RDS on VMware supporta MySQL 5.7, PostgreSQL 10.9 e Microsoft SQL Server 2016 SP2 Enterprise Edition. Per Microsoft SQL Server, i clienti dovranno fornire i propri supporti e la propria licenza (licenza fornita per clienti on-premise).

    È possibile utilizzare Amazon CloudWatch per monitorare le metriche del database in Amazon RDS on VMware (saranno addebitati i costi standard).

    Sì, i dati contenuti nei database gestiti da Amazon RDS on VMware restano on-premise.

    Sì, il servizio supporta i clienti che si connettono alla regione AWS mediante AWS Direct Connect.

    No. Amazon RDS on VMware non supporta Amazon Aurora.

    Sì, è possibile utilizzare la stessa CLI AWS e le stesse API RDS per gestire i database RDS in esecuzione su AWS e nel proprio ambiente VMware on-premise.

    RDS on VMware è disponibile nella regione AWS Stati Uniti orientali (Virginia settentrionale)

    • vSphere v6.5 o successive
    • Licenza VMware vSphere Enterprise Plus Edition
    • Account AWS conforme a tutti i requisiti
    • Supporto AWS Business o Enterprise

    Sì, è necessario fornire i propri supporti e la propria licenza Microsoft SQL Server (licenza fornita per clienti on-premise) per creare database Microsoft SQL Server gestiti da RDS on VMware.

    Per eseguire l'onboarding di RDS on VMware, è necessario creare una Zona di disponibilità personalizzata dalla console di gestione AWS, nella regione AWS in cui si desidera eseguire il servizio. Successivamente, occorre scaricare il file di installazione di RDS on VMware dalla console di gestione AWS sul cluster vSphere on-premise su cui si desidera utilizzare il servizio. Quando viene eseguito, il programma di installazione distribuisce i componenti locali per RDS on VMware sul cluster vSphere e connette il cluster al servizio Amazon RDS in esecuzione nella regione AWS. Al termine di questo processo, la Zona di disponibilità personalizzata appena creata diventerà "Attiva". A questo punto è possibile creare un nuovo database mediante la console di gestione AWS, la CLI o le API scegliendo il motore di database appropriato e le dimensioni dell'istanza desiderate. Per Microsoft SQL Server, i clienti devono fornire i propri supporti e la propria licenza on-premise per creare il database.

    È possibile creare, modificare e gestire i database RDS on VMware mediante la stessa console di gestione AWS, la stessa CLI e le stesse API utilizzate con Amazon RDS in AWS.

    RDS on VMware è composta da un set di VM in esecuzione sull'infrastruttura vSphere, connesse alla regione AWS tramite un tunnel VPN dedicato. Questo servizio fornisce un unico punto di monitoraggio mediante la console di gestione AWS, la CLI e le API per gestire i database RDS in esecuzione on-premise e su AWS. Con questo servizio è possibile eseguire automaticamente le attività comuni di gestione del database, tra cui provisioning del database, installazione di patch sia sul database sia sul sistema operativo, backup, ripristino a un punto temporale specifico, scalabilità dell'elaborazione, monitoraggio dello stato delle istanze e failover. L'automazione delle operation consente di risparmiare tempo da dedicare alle applicazioni.

    Sì, RDS on VMware consente di configurare backup quotidiani automatizzati e di eseguire backup avviati dall'utente on demand (snapshot DB). È possibile ripristinare l'istanza del database da una snapshot DB per tutti i motori supportati o eseguire il ripristino a un punto temporale specifico per MySQL e PostgreSQL.

    RDS on VMware consente di specificare un periodo di conservazione automatizzata del backup fino a 35 giorni per ogni pool di database. Il meccanismo di ripristino di RDS on VMware non prevede la sostituzione in loco dei database esistenti. RDS on VMware crea una nuova istanza di database e ripristina i dati su nuovi volumi, lasciando decidere all'utente il percorso migliore in base alla specifica situazione.

    Sì, per ogni istanza RDS è previsto il monitoraggio dello stato locale on-premise. Quando RDS on VMware rileva che l'istanza di database non è integra, il servizio la sostituisce. I clienti possono continuare ad accedere ai propri database mediante lo stesso FQDN.

    Sì. RDS on VMware esegue l'installazione di patch sul motore di database e sul sistema operativo e con downtime minimi. L'installazione di patch avviene durante una finestra di manutenzione per le istanze di database.

    L'interruzione delle attività della connessione di rete dal cluster vSphere alla regione AWS non ha alcun impatto sulla disponibilità dell'istanza di database. In caso di interruzione della connessione della rete VPN, non sarà possibile avviare nuove operation di gestione del database mediante la console di gestione AWS, la CLI e le API. Se i servizi AWS non sono raggiungibili, le metriche di monitoraggio del database non saranno inviate ad Amazon CloudWatch.

    RDS on VMware non supporta VADP né altre soluzioni di backup esterno.

    Sì, RDS on VMware funziona in un ambiente NSX.

    Sì, RDS on VMware supporta un cluster vSphere con vSAN in esecuzione.

    No, RDS on VMware attualmente supporta solo creazioni di nuovi database.

    Sì, RDS on VMware supporta i tag di risorse.

    No, è supportato solo un datastore per cluster.

    Sì, RDS on VMware supporta i clienti che utilizzano un server proxy http davanti ai loro database Amazon RDS on VMware per proteggere la rete dall'accesso non autorizzato.

    Durante il processo di installazione, il programma di installazione invita a immettere le informazioni sull'indirizzo IP, la porta e l'autenticazione. Quindi, convalida le informazioni fino a quando non sono fornite correttamente dal cliente e verificate dal programma di installazione. Quando il cluster è funzionante, un server proxy viene autenticato periodicamente per verificare che le credenziali non siano cambiate.

    Durante il processo di installazione, puoi specificare il tuo server proxy di rete tramite il programma di installazione di RDS on VMware. Qualora dovessi cambiare un'impostazione del server proxy di rete, dovrai contattare l'assistenza AWS e indicare tutte le informazioni sul proxy nella richiesta di assistenza prima di apportare qualsiasi modifica. AWS dovrà implementare le modifiche corrispondenti sul lato AWS in linea con le nuove informazioni sul server proxy di rete.

    Puoi specificare un solo server proxy.

    Il proxy di rete RDS on VMware supporta il metodo di autenticazione trasparente e basato su password.

    Sì, è possibile specificare la finestra di manutenzione più adatta o richiedere di effettuare l'upgrade immediatamente.

    Sì. È possibile contattare AWS Support per eventuali problemi relativi a RDS on VMware, come previsto per qualsiasi altro servizio AWS.

    Understanding Amazon RDS on VMware

    Understanding Amazon RDS on VMware

    RDS on VMware offers a simple interface for managing databases, both on-premises and hybrid environments with high availability, scalability, and durability.

    • Overview
    Deploy Managed Databases on-Premises with Amazon RDS on VMware

    Deploy Managed Databases on-Premises with Amazon RDS on VMware

    Amazon RDS on VMware makes it easy for you to set up, operate, and scale databases in on premises VMware vSphere environments.

    • Overview
    Running Amazon RDS on VMware

    Running Amazon RDS on VMware

    With Amazon RDS on VMware, you can use the same, simple interface to manage databases in on-premises VMware environments as you would use in AWS.

    • Overview
    What is Amazon RDS on VMware?
    • Technical Documentation
    Whitepaper: How to Set Up Microsoft SQL Server Database for a Custom Availability Zone

    Whitepaper: How to Set Up Microsoft SQL Server Database for a Custom Availability Zone

    This document provides information on how to connect your vSphere Cluster to a SQL Server database.

    • Technical Documentation
    Whitepaper: VMware vSphere Cluster Resiliency and High Availability

    Whitepaper: VMware vSphere Cluster Resiliency and High Availability

    Learn how RDS on VMware can take advantage of key vSphere resiliency and high availability features.

    • Technical Documentation
    Whitepaper: VMware vSphere Cluster Requirements and RDS on VMware Installer Set Up

    Whitepaper: VMware vSphere Cluster Requirements and RDS on VMware Installer Set Up

    Read on to find out the detailed requirements and procedure to download and set up the RDS on VMware Installer.

    • Technical Documentation

    Hai tutto quello che ti serve per iniziare?