Modernizza la tua infrastruttura iperconvergente con vSAN 7

Sono sempre più numerose le aziende che adottano l'infrastruttura iperconvergente basata su vSAN per risolvere alcune delle principali problematiche dell'infrastruttura IT: complessità crescente, costi in continuo aumento e ritmo delle operation sempre più frenetico. Le aziende che hanno adottato vSAN hanno registrato una riduzione media del 40% del costo totale di proprietà per lo storage, oltre a una diminuzione del tempo dedicato alle operation di storage. Secondo un recente studio di Forrester, vSAN ha assicurato un ROI del 259% in cinque anni.

Con vSAN 7, VMware continua a creare funzionalità affidabili che rendono vSAN un'infrastruttura generica a prestazioni elevate. Grazie a vSAN 7, puoi standardizzare facilmente il tuo ambiente in base a un singolo modello operativo per lo storage con tre nuovi aggiornamenti: servizi file integrati, storage nativo per il cloud migliorato e gestione del ciclo di vita semplificata. Ora, puoi unificare lo storage a blocchi e lo storage di file sull'infrastruttura iperconvergente con un singolo pannello di controllo, riducendo i costi e semplificando la gestione dello storage. Questi aggiornamenti, come i servizi di file integrati, il supporto di vSphere with Kubernetes e i servizi di dati migliorati, estendono i vantaggi anche alle applicazioni native per il cloud. Inoltre, vSAN 7 semplifica la gestione del ciclo di vita dell'infrastruttura HCI, riducendo il numero di strumenti necessari per la gestione delle operation successive, aumentando allo stesso tempo l'affidabilità degli aggiornamenti.

vSAN si conferma leader del mercato dell'infrastruttura iperconvergente

Con oltre 20.000 clienti, vSAN rimane al 1° posto nel mercato HCI, conquistando una quota di mercato superiore al 38% nell'ultimo trimestre.

Scopri perché IDC ha nominato VMware leader del mercato del software HCI per il terzo trimestre 2019  

Nuova funzionalità: potenziamento delle applicazioni native per il cloud nel public cloud

Scopri come vSAN, VMC on AWS e vSphere permettono di creare un hybrid cloud reale, consentendo di spostare i carichi di lavoro all'interno e all'esterno di qualsiasi cloud.

Leggi il blog 

Nuove caratteristiche di vSAN 7

  • Storage nativo per il cloud migliorato. vSAN supporta i volumi persistenti basati su file per Kubernetes sui datastore vSAN. Gli sviluppatori possono creare dinamicamente le condivisioni di file per le applicazioni e consentire a più pod di condividere i dati. vSAN supporta i protocolli NFS v4.1 e v3.

  • Servizi di file integrati
    • Provisioning semplificato. In vSAN 7, i servizi di file integrati consentono di semplificare il provisioning e la condivisione dei file. Ora, l'utente può eseguire il provisioning di una condivisione di file dal proprio cluster vSAN, accessibile tramite NFS 4.1 e NFS 3. Un workflow semplificato riduce il tempo necessario per creare una condivisione di file. 
    • Costi inferiori. I server x86 standard di settore consentono di ridurre non solo il costo iniziale, ma anche le spese ricorrenti per le condivisioni di file.
    • Operation dello storage unificate. L'infrastruttura HCI VMware permette agli amministratori di gestire sia lo storage a blocchi sia lo storage di file, riducendo la necessità di competenze specifiche e consentendo agli amministratori IT di concentrarsi su attività più strategiche.
  • Gestione semplificata del ciclo di vita
    • Operation coerenti con uno strumento unificato per la gestione del ciclo di vita. vSAN 7 fornisce uno strumento unificato per la gestione del ciclo di vita per le operation successive relative al software e all'hardware dei server. vLCM offre un singolo workflow di gestione del ciclo di vita per l'intero stack dei server dell'infrastruttura HCI: vSphere, vSAN, driver e firmware dei server OEM. 
    • Attività di monitoraggio e correzione ridotte. vLCM monitora costantemente l'ambiente e corregge automaticamente gli scostamenti della compliance.
  • Visibilità superiore della capacità usata da vSAN. Gli oggetti di replica vengono ora rilevati dal monitoraggio vSAN per i clienti che utilizzano VMware Site Recovery Manager e vSphere Replication. Gli oggetti sono contrassegnati dall'etichetta "vSphere Replicas" nella categoria "Replication".

  • Esecuzione ininterrotta delle applicazioni. vSAN 7 migliora la continuità operativa dei cluster estesi grazie alla possibilità di reindirizzare gli I/O delle VM da un sito all'altro in caso di squilibri di capacità. Dopo che è stata liberata capacità sufficiente sui dischi del primo sito, i clienti possono reindirizzare gli I/O di nuovo verso il sito originale senza alcuna interruzione delle attività.

  • Compliance automatica alle policy per i deployment vSAN a 2 nodi. vSAN 7 assicura la compliance dei deployment a 2 nodi alle policy attraverso l'automazione delle operation di correzione degli oggetti durante il riposizionamento del testimone.