Introduzione

Soddisfa le esigenze dinamiche della tua azienda con un'infrastruttura flessibile, resiliente e pronta per il futuro

La capacità di adattarsi ai cambiamenti è diventata più importante che mai. I leader IT si trovano in modo sempre più pressante a dover a rispondere rapidamente a crescite impreviste delle applicazioni. vSAN 7 Update 2 consente alle organizzazioni IT di scalare la propria infrastruttura con maggiore flessibilità senza dover scendere a compromessi in termini di prestazioni o efficienza.

Introduzione tecnica: novità in vSAN 7 Update 2

Introduzione tecnica: novità in vSAN 7 Update 2

Scopri le nuove funzionalità e le ottimizzazioni dell'ultima release.

Scalabilità di elaborazione e storage efficiente e flessibile con HCI Mesh

Scalabilità di elaborazione e storage efficiente e flessibile con HCI Mesh

Combina flessibilità di elaborazione e disaggregazione dello storage con la semplicità operativa di VMware HCI.

Leader nel mercato dell'infrastruttura iperconvergente

Con oltre 30.000 clienti, vSAN rimane al 1° posto nel mercato HCI, conquistando una quota di mercato superiore al 40% nel terzo trimestre del 2020.

Esegui l'infrastruttura desktop virtuale (VDI, Virtual Desktop Infrastructure) in modo più veloce ed efficiente con VMware HCI

Scopri i vantaggi e le best practice dell'esecuzione di VMware Horizon su vSAN.

Nuove funzionalità di vSAN 7 Update 2

Fornisci un'infrastruttura compatibile con AI/ML e predisposta per gli sviluppatori

  • Miglioramenti di Cloud Native Storage. Ridimensiona i tuoi volumi persistenti senza doverli portare offline, per poter scalare lo storage in base alle esigenze aziendali dinamiche con interruzioni minime. Esegui facilmente la migrazione da vSphere Cloud Provider (VCP) a Container Storage Interface (CSI) per sfruttare le più recenti e migliori tecnologie di storage per i tuoi carichi di lavoro Kubernetes.
    Cloudian HyperStore e MinIO Object Storage sono ora integrati con la piattaforma vSAN Data Persistence, portando lo storage a oggetti compatibile con S3 su vSAN**. Abbiamo stabilito partnership strategiche con DataStax e Dell EMC per portare i loro servizi su VMware Cloud Foundation with Tanzu attraverso l'integrazione con la piattaforma vSAN Data Persistence.
  • Storage a oggetti compatibile con S3 per i tuoi carichi di lavoro nativi per il cloud AI/ML. Cloudian HyperStore e MinIO Object Storage* sono ora disponibili con la piattaforma vSAN Data Persistence. Ciò ti consente di distribuire e utilizzare in modo efficiente gli archivi di oggetti compatibili con S3 per le tue applicazioni native per il cloud AI/ML direttamente dalla piattaforma hybrid cloud diffusa di VMware Cloud Foundation with Tanzu.


*È necessario acquistare Cloudian HyperStore e MinIO Object Storage separatamente.

Scalabilità senza compromessi

  • HCI Mesh. Consenti un approccio esclusivo basato su software per la disaggregazione delle risorse di elaborazione e storage. Questa architettura cross-cluster nativa riunisce più cluster vSAN indipendenti per disaggregare le risorse e consentire l'utilizzo della capacità bloccata. Consente inoltre ai cluster vSAN di condividere la capacità di storage con cluster di elaborazione o con cluster vSphere non HCI. Puoi ora adottare HCI senza la necessità di sostituire i server esistenti, scalare elaborazione e storage in modo indipendente e preciso per soddisfare le esigenze delle applicazioni e ottimizzare l'utilizzo delle risorse tra i cluster, il tutto mantenendo la semplicità operativa di HCI. Questo approccio semplificato non richiede hardware specializzato.
  • Miglioramenti dei cluster estesi. Ottieni scalabilità fino a 20 nodi per sito primario o secondario in un cluster esteso. I cluster estesi sono ora compatibili con DRS: in una situazione di failback, le VM possono ora rimanere sul sito di failover e continuare a leggere/scrivere sul sito di failover fino al completamento della risincronizzazione, fornendo prestazioni più coerenti durante il failback. Inoltre, vSAN File Services è ora in grado di riconoscere il sito, quindi in caso di errore del container che ospita i servizi file, vSAN rileva dove riavviarlo. Puoi estendere l'alta disponibilità dei file utilizzando questo metodo.
  • Prestazioni ed efficienza migliorate VMware continua a fornire funzionalità che migliorano le prestazioni di vSAN, tra cui vSAN su Remote Direct Memory Access (RDMA) e l'ottimizzazione del codice di cancellazione RAID 5/6 che migliora l'utilizzo della CPU e le prestazioni delle app per determinati carichi di lavoro.
  • vSAN su RDMA. Remote Direct Memory Access (RDMA) è una tecnologia che consente ai computer di una rete di scambiarsi i dati presenti nella memoria principale senza coinvolgere il processore, la cache o il sistema operativo di alcuno dei computer. RDMA migliora il throughput e le prestazioni liberando risorse. RDMA consente inoltre un trasferimento di dati più veloce e networking a bassa latenza. Può essere implementato per applicazioni di networking e storage. vSAN su RDMA può aumentare le prestazioni delle applicazioni e ottenere rapporti di consolidamento delle VM migliori.

Semplificazione delle operation

  • Monitoraggio e risoluzione dei problemi avanzati. Identifica rapidamente le cause primarie dei problemi e i modi per correggerli con più strumenti in vSAN che offrono gestione proattiva della capacità, nuove metriche di networking, fattori chiave per le prestazioni, nonché cronologia e correlazione del controllo dello stato.
  • Ottimizzazione di vSphere Lifecycle Manager (vLCM). vLCM ora aggiorna vSphere with Tanzu (con networking NSX-T) e aggiornerà i layer Kubernetes/Tanzu senza causare interruzioni e senza richiedere il ravvio dell'host o una modalità di manutenzione. vLCM si estende anche a determinati Hitachi Vantara UCP ReadyNode.
  • Durabilità migliorata dei dati. Riduci al minimo i tempi di inattività e la perdita di dati in caso di interruzioni pianificate e non pianificate con le scritture delta, la capacità di vSAN di fare ogni sforzo per archiviare le modifiche su disco. Questo miglioramento avvantaggia le configurazioni in cui Failure to Tolerate (FTT) è impostato su 1.

Potenzia l'infrastruttura e la sicurezza dei dati

  • Supporto di vSAN per vSphere Native Key Provider. vSAN ora supporta vSphere Native Key Provider. Per i deployment vSAN ROBO, il data center principale invia una chiave per archiviare una copia locale nel provider di chiavi native di vSphere; in caso di perdita di connettività, vSphere accede semplicemente alle chiavi locali fino al ripristino della connettività.
  • Convalida FIPS140-2 per la crittografia dei dati in transito. Il modulo di crittografia vSAN per la crittografia dei dati in transito ha ottenuto la convalida FIPS 140-2, soddisfacendo i severi requisiti della pubblica amministrazione.