Risolvi le principali sfide di storage delle applicazioni native per il cloud con l'infrastruttura iperconvergente basata su vSAN

Con le aziende che stanno rapidamente adottando le applicazioni basate su container per accelerare il deployment e il time-to-market, l'architettura dei microservizi è diventata sempre più diffusa. Anche l'IT sta adottando un approccio ibrido con le applicazioni esistenti, convertendo le funzioni più impegnative in microservizi e facendo affidamento sull'applicazione monolitica per il resto. Sebbene i vantaggi siano molti, i microservizi pongono anche sfide specifiche per il data center e richiedono modifiche allo status quo. Passa all'infrastruttura predisposta per i container e supera queste sfide con l'HCI basata su vSAN.

Grazie all'utilizzo di strumenti e processi familiari, vSAN 6.7 Update 3 unifica la gestione dell'elaborazione e dello storage basata su container e macchine virtuali, è scalabile in base ai container e offre agli sviluppatori accesso senza problemi all'infrastruttura. Nello specifico, vSAN Update 3 consente operation più intelligenti, in modo da poter prendere decisioni informate e ottimizzare i processi automatizzati per ottenere risultati migliori. Inoltre, un throughput più elevato e una latenza inferiore (in determinate situazioni) migliorano le prestazioni delle applicazioni business critical.

vSAN si conferma nuovamente l'infrastruttura iperconvergente leader del mercato

Scopri perché vSAN rimane al 1° posto nel mercato HCI, conquistando una quota di mercato superiore al 40% nell'ultimo trimestre e contando oltre 20.000 clienti.

Leggi il blog 

VMware nominata partner dell'anno da DataStax

DataStax premia l'infrastruttura iperconvergente VMware basata su vSAN per i deployment ibridi e multi-cloud.

Leggi il blog 

Nuove funzionalità di vSAN 6.7 Update 3

  • Operation intelligenti
    • Ottieni stime ottimizzate sul completamento delle re-build e aggiornamento quasi continuo delle stime. Gli amministratori possono assegnare dapprima oggetti ad alta priorità per la ricostruzione e ricevere un ETA per ogni oggetto nella coda. Le informazioni possono essere filtrate per facilitare la ricerca.
    • Per gli upgrade che richiedono un'evacuazione completa dei dati, vSAN esegue una simulazione per valutare l'esito dell'operazione, affinché gli amministratori possano avviare la procedura di upgrade con maggiore tranquillità.
    • vSAN 6.7 Update 1 ha introdotto barriere intelligenti, con avvisi sull'impatto della disponibilità dei dati quando un host si trova in modalità di manutenzione. Con l'Update 3 abbiamo ampliato la capacità di testare l'impatto della modalità di manutenzione con una nuova UI per controlli più dettagliati, nonché una UI personalizzabile per i test.
    • vSAN ora gestisce operation di risincronizzazione difficili con facilità. In scenari fortemente limitati in termini di capacità, vSAN adotterà misure per mitigare gli impatti della risincronizzazione, ribilanciando la capacità secondo necessità. Se si verifica un problema, i nuovi controlli dello stato segnalano e guidano in modo proattivo gli amministratori attraverso un flusso di lavoro di recupero accurato per ripristinare rapidamente l'esecuzione del cluster.

  • Ribilanciamento proattivo
    Gli amministratori possono ora consentire a vSAN di ribilanciare in modo proattivo la capacità distribuita nel cluster, garantendo prestazioni costanti per i carichi di lavoro. Impostare una policy per determinare quando effettuare il ribilanciamento e vSAN monitorerà attivamente e correggerà il cluster secondo necessità.

  • Implementazione intelligente delle policy
    Uno dei vantaggi più apprezzati di vSAN è la possibilità di cambiare le policy al volo. Ad esempio, se è necessario aggiornare la tolleranza agli errori per una particolare VM o VMDK, bastano pochi clic per aggiornare la policy, e il software la implementa, la monitora e la corregge. L'implementazione delle policy è ora più ponderata e tiene conto della disponibilità. In caso di grandi cambiamenti nelle policy, vSAN minimizzerà le risorse utilizzate durante l'implementazione in modo da non influire sulle operation in corso.

  • Maggiore visibilità per l'utilizzo dello storage
    Visualizza la capacità non elaborata rispetto a quella utilizzabile, scopri come i container utilizzano lo storage e ricevi avvisi quando i dati vengono utilizzati da macchine virtuali e container.

  • Attivazione del supporto proattivo basata sul workflow
    Abilita e configura facilmente Support Insight in più workflow (QuickStart, vSAN Services e controlli dello stato online) e su una nuova pagina del Customer Experience Improvement Program (CEIP).

  • Prestazioni migliorate
    Throughput più elevato e prestazioni più coerenti grazie all'utilizzo di cluster all-flash, nonché una risincronizzazione più rapida, migliorano gli SLA. Update 3 consente di ottenere prestazioni più coerenti con scritture I/O di piccole dimensioni, maggiore throughput delle scritture I/O sequenziali quando la deduplicazione e la compressione sono abilitate e risincronizzazioni più rapide grazie alla maggiore parallelizzazione delle attività.