Aumenta l'efficienza del data center con l'infrastruttura iperconvergente basata su vSAN

In questo periodo di continua incertezza economica, le organizzazioni stanno riesaminando i propri investimenti per offrire un maggiore ritorno dell'investimento (ROI) e promuovere una maggiore efficienza, considerando anche la prospettiva a medio-lungo termine che gli investimenti odierni dovrebbero integrare nelle future strategie digitali. L'IT sta scegliendo un'infrastruttura iperconvergente (HCI) per ridurre i costi a breve termine, fornendo al contempo un'infrastruttura predisposta per gli sviluppatori per accelerare la digital transformation.

Introduzione tecnica: novità in vSAN 7 Update 1

Scopri le nuove funzionalità e le ottimizzazioni dell'ultima release.

Guarda il video (21:04) 

Leader nel mercato dell'infrastruttura iperconvergente

Con oltre 20.000 clienti, vSAN rimane al 1° posto nel mercato HCI, conquistando una quota di mercato superiore al 38% nell'ultimo trimestre.

Scopri perché sempre più sistemi HCI eseguono VMware vSAN

Sentara Health migliora i risultati per i pazienti grazie all'infrastruttura HCI di VMware

Scopri come la modernizzazione del data center con vSAN consente a Sentara Health di risparmiare milioni di dollari e migliora la disponibilità.

Guarda il video (3:05)

Nuove funzionalità di vSAN 7 Update 1 

Offri un'infrastruttura predisposta per gli sviluppatori

  • Piattaforma vSAN Data Persistence. La piattaforma vSAN Data Persistence* fornisce un framework per i provider di servizi stateful moderni, come lo storage a oggetti e i database NoSQL, per creare un'integrazione perfetta con l'infrastruttura virtuale sottostante, sfruttando il metodo dell'operatore Kubernetes e vSphere Pod Service. L'integrazione consente di eseguire applicazioni moderne stateful con TCO ridotto e operation semplificate. La capacità di eseguire il provisioning e la scalabilità dei moderni servizi stateful con le API Kubernetes consente agli sviluppatori di creare, distribuire ed espandere le applicazioni con rapidità e agilità. Gli operatori IT possono monitorare lo stato e l'utilizzo della capacità dei moderni servizi stateful di vCenter, mantenendo i servizi operativi durante la manutenzione e gli upgrade dell'infrastruttura. Abbiamo stabilito partnership strategiche con Cloudian, DataStax, Dell EMC e MinIO per portare i loro servizi su VMware Cloud Foundation with Tanzu attraverso l'integrazione con la piattaforma vSAN Data Persistence.


*La piattaforma vSAN Data Persistence fornisce un framework che consente ai partner della tecnologia software di integrarsi con l'infrastruttura VMware. Ogni partner deve sviluppare il proprio plug-in affinché i clienti VMware possano usufruire dei vantaggi offerti dalla piattaforma vSAN Data Persistence. La piattaforma non è operativa finché la soluzione del partner principale non è in esecuzione.

Servizi file ottimizzati

  • Evita le spese e la complessità di archivi dedicati e adotta una soluzione di classe enterprise che utilizza i protocolli NFS e PMI più comuni, con l'aggiunta di PMI v3 e v2.1 ai servizi di file nativi.

Scalabilità senza compromessi

  • HCI Mesh. Consenti un approccio esclusivo basato su software per la disaggregazione delle risorse di elaborazione e storage. Questa architettura cross-cluster nativa riunisce più cluster vSAN indipendenti per disaggregare le risorse e consentire l'utilizzo della capacità bloccata. L'approccio semplificato di VMware non richiede hardware specializzato.
  • Ottimizzazione della capacità interna. Riduzione fino al 50% della capacità di riserva (o "spazio slack") richiesta per le operazioni dei cluster. I cluster con solo otto nodi possono sbloccare fino al 7% della capacità totale, mentre i cluster più grandi (con almeno 48 nodi) offriranno un miglioramento maggiore.
  • Testimonianze condivise per deployment vSAN a due nodi. Consenti più deployment vSAN a 2 nodi per condividere una testimonianza comune, con un massimo di 64 cluster per singolo host testimone condiviso.

Semplificare le operation

  • Ottimizzazione di vSphere Lifecycle Manager (vLCM). Grazie al supporto degli aggiornamenti di NSX-T, ora puoi aggiornare vSphere, vSAN e NSX-T con un unico strumento. vLCM monitorerà continuamente la compliance desiderata per le immagini e consentirà di correggere i problemi in caso di scostamenti della compliance. vLCM ora si estende anche a Lenovo ThinkAgile VX ReadyNode.