Informazioni di base sul Software-Defined Data Center (SDDC)

Compute virtualization

Compute virtualization

La moderna elaborazione Software-Defined, nota anche come virtualizzazione, rappresenta il primo passo verso la realizzazione del Software-Defined Data Center. La CPU e la memoria vengono separate dall'hardware fisico, creando pool di risorse che possono essere utilizzati ovunque servano. Ogni applicazione virtualizzata e il relativo sistema operativo sono incapsulati in un container software separato e isolato, denominato macchina virtuale (VM). Su ciascun server possono essere eseguite contemporaneamente numerose macchine virtuali in modo da sfruttare quasi tutta la capacità hardware disponibile.

Networking Software-Defined

Networking Software-Defined

La tecnologia di virtualizzazione della rete porta il networking Software-Defined (SDN) a un livello completamente nuovo, separando realmente le risorse di rete dall'hardware sottostante. Come la virtualizzazione del server emula un server fisico all'interno del software, la virtualizzazione della rete emula i componenti dei servizi di rete e di sicurezza all'interno del software. In questo modo, la rete virtualizzata viene distribuita e gestita in modo indipendente dall'hardware. I dispositivi di rete fisici diventano dei semplici strumenti per l'inoltro dei pacchetti. 

Upgrade della rete basato sul software

Il deployment di NSX Data Center aggiunge sicurezza a scalabilità.

Risparmia milioni di dollari con la virtualizzazione della rete

Forrester valuta il potenziale impatto finanziario della virtualizzazione della rete con NSX per le aziende.

Un ottimo modo per trascorrere mezz'ora

Il nostro nuovo Lightning Lab di NSX ti permette di sperimentare direttamente la soluzione in appena 30 minuti e senza bisogno di alcuna procedura di installazione.

Software-Defined Storage

Software-Defined Storage

La strategia per il Software-Defined Storage (SDS) prevede l'evoluzione delle architetture di storage tramite un hypervisor pervasivo, in modo da estendere allo storage le stesse caratteristiche di semplicità, efficienza ed economicità che la virtualizzazione del server ha introdotto nell'elaborazione.  Il Software-Defined Storage astrae lo storage sottostante tramite un data plane virtuale, trasformando la macchina virtuale (VM), e di conseguenza l'applicazione, nell'unità fondamentale per la gestione e il provisioning di storage su sistemi di storage eterogenei. Attraverso la creazione di una separazione flessibile tra applicazioni e risorse disponibili, l'hypervisor è in grado di bilanciare tutte le risorse IT richieste da un'applicazione: elaborazione, memoria, storage e rete.

Servizi di storage in base all'applicazione

SDS si applica a livello di VM e consente di personalizzare i servizi di storage in base a requisiti applicativi specifici e di modificarli a seconda delle esigenze di una data applicazione, senza incidere sulle applicazioni vicine. Gli amministratori hanno il pieno controllo dei servizi di storage utilizzati dalle singole applicazioni, quindi anche dei relativi costi.

Cambiamenti rapidi all'infrastruttura di storage

SDS utilizza un modello dinamico e senza interruzioni operative, esattamente come avviene nella virtualizzazione del layer di elaborazione. Gli amministratori IT possono soddisfare con precisione le richieste di un'applicazione e fornire le risorse esattamente quando sono necessarie. I servizi di storage diventano fluidi e un'applicazione può riceverne quantità diverse in momenti diversi.

Supporto di storage eterogeneo

SDS consente di utilizzare al meglio le soluzioni di storage esistenti, ad esempio SAN, NAS e Direct Attached Storage, su hardware x86 standard di settore. Con server standard di settore che fungono da dorsale dell'infrastruttura iperconvergente, le organizzazioni IT possono progettare ambienti di storage scalabili ed economici, facilmente adattabili a specifiche esigenze di storage in continua evoluzione.

Il Software-Defined Storage è la scelta giusta per la tua azienda?

Scopri perché le aziende scelgono VMware vSAN.

Software per la gestione unificata del data center

Networking Software-Defined

Il data center completamente virtualizzato è automatizzato e gestito da software dedicato, intelligente e basato su policy, che semplifica notevolmente la governance e le operation. Una singola piattaforma di gestione unificata consente di monitorare e gestire a livello centrale tutte le applicazioni, ovunque esse si trovino: aree geografiche distinte, infrastrutture eterogenee e hybrid cloud. La gestione unificata semplifica la distribuzione e la gestione dei carichi di lavoro, qualunque sia l'ambiente operativo: virtuale, fisico o cloud. L'IT diventa agile, elastico e reattivo raggiungendo livelli precedentemente impensabili.

Automazione del cloud

I servizi di infrastruttura e applicazioni vengono richiesti attraverso il portale self-service in cui amministratori, sviluppatori o utenti aziendali autorizzati possono scegliere i servizi conformi alle policy aziendali predefinite. La distribuzione dei servizi è altamente automatizzata. È possibile distribuire servizi logici di modellazione di infrastrutture e applicazioni tramite blueprint in qualsiasi ambiente cloud approvato. I livelli appropriati di risorse vengono allocati automaticamente in base ai requisiti aziendali e al livello di servizio richiesto. I carichi di lavoro vengono orchestrati e bilanciati in modo dinamico e continuo in base al variare dei modelli di domanda.

Operation del cloud

Grazie a una piattaforma operativa resiliente e scalabile orizzontalmente, gli amministratori ottengono il controllo completo della gestione delle prestazioni, della capacità e della configurazione. L'analisi predittiva e gli avvisi intelligenti consentono di identificare e correggere potenziali problemi prima che compromettano la qualità del servizio. Le intuitive dashboard delle prestazioni forniscono visibilità completa dalle app allo storage in ambienti fisici, virtuali e cloud.  Le funzionalità di gestione dei registri estendono le analisi ai dati non strutturati per una visibilità superiore e una risoluzione dei problemi più rapida. Le VM in overprovisioning o sottoutilizzate vengono perfettamente dimensionate per bilanciare i requisiti di livello di servizio e l'utilizzo delle risorse. La potente funzionalità di modellazione della capacità consente di delineare scenari di tipo "what-if" per prevedere e ottimizzare la spesa futura per l'infrastruttura.

Business del cloud

CIO e dirigenti IT possono dimostrare e confrontare i costi di iniziative e investimenti complessi come private cloud e public cloud. Gli utenti possono conoscere il costo del servizio direttamente dal catalogo dei servizi. La visibilità e la trasparenza della tipologia, del costo e della qualità dei servizi IT utilizzati da ciascuna BU ne abilita il chargeback e lo showback. La disponibilità di dati di benchmark e la possibilità di creare report consentono di confrontare le proprie spese IT con quelle di altre aziende del settore e cloud service provider per prendere decisioni di approvvigionamento informate che consentono di ridurre i costi.

Una soluzione di Cloud Management completa

Con l'offerta di una Cloud Management Platform, VMware propone una singola soluzione completa che consente di gestire sia le operation iniziali sia quelle successive.

Ovum decreta VMware leader per la gestione multi-cloud

Scopri perché gli analisti indipendenti di Ovum hanno decretato VMware Cloud Management Platform soluzione leader indiscussa per la gestione multi-cloud.

Opzioni di distribuzione: private cloud o Infrastructure-as-a-Service (IaaS)

L'architettura Software-Defined di VMware può essere distribuita nel data center come private cloud o come soluzione off-premise con un'infrastruttura IaaS sicura, gestita da VMware o da un partner certificato. La maggior parte delle aziende sceglie una combinazione ibrida di piattaforme on-premise e IaaS. Dal momento che tutte e tre le opzioni si basano sulla stessa tecnologia Software-Defined Data Center di VMware, è possibile effettuare facilmente la migrazione dei carichi di lavoro tra cloud, nonché controllare e gestire l'ambiente ibrido da una singola interfaccia di gestione.

Private cloud Software-Defined: on-premise nel tuo data center

VMware fornisce percorsi flessibili per il passaggio a un private cloud Software-Defined distribuito sull'ambiente fisico esistente. I clienti solitamente iniziano con VMware vSphere e, all'occorrenza, aggiungono soluzioni di storage e networking Software-Defined, nonché vari elementi del layer di gestione completo di VMware. In alternativa, è possibile passare a una soluzione a infrastruttura completa, VMware vCloud Suite , direttamente da vSphere oppure estendere la gestione del Software-Defined Data Center includendo altre piattaforme hypervisor o servizi di public cloud con VMware vRealize Suite, una soluzione appositamente studiata per l'hybrid cloud.

Servizi cloud forniti dai partner VMware

I partner VMware certificati offrono un array di servizi cloud flessibili, personalizzati e coerenti a livello globale. Anche questi servizi si basano sulla tecnologia Software-Defined di VMware, che offre compatibilità con il data center interno, livelli di servizio garantiti, sicurezza verificabile e compliance assicurata.

Scopri Cloud Management Platform di VMware

Scopri Cloud Management Platform di VMware

Esegui il provisioning e gestisci i servizi di elaborazione, storage, rete e applicativi in ambienti di private cloud e public cloud con la soluzione CMP più completa del settore.

Risorse correlate

Adozione di strategie di hybrid cloud nelle aziende grazie al Software-Defined Data Center

Scopri come, con il Software-Defined Data Center di VMware, le aziende possono utilizzare al meglio e in tutta sicurezza l'hybrid cloud e passare agevolmente all'era del mobile-cloud.

ReThink IT - Blog

Il team VMware fornisce informazioni approfondite e conoscenze su virtualizzazione, trasformazione del data center e percorso verso il cloud.

Per iniziare