VMware Fusion 7.0 | 02 settembre 2014

Le presenti note di rilascio riguardano i seguenti argomenti:

Novità

VMware Fusion Pro è stato aggiornato per OS X Yosemite. Le modifiche visive includono una nuova icona più piatta per l'applicazione, modifiche per includere elementi traslucidi e il comportamento a tutto schermo stile Yosemite.

VMware Fusion Pro include la più recente revisione di hardware virtuale che supporta:

  • funzionalità del processore Haswell avanzate, incluso AVX2 all'interno di una macchina virtuale;
  • una nuova webcam virtuale, che rende più semplice che mai utilizzare la webcam con applicazioni Windows;
  • un controller USB virtuale aggiornato con supporto per XHCI 1.0;
  • un nuovo approccio alla memoria video che consente di specificare il limite VRAM per ciascuna macchina virtuale;
    la quantità di VRAM configurata non è limitata dalla VRAM disponibile per l'host;
  • la possibilità di specificare la preferenza per GPU integrata o discreta;
    sui Mac Book Pro recenti che contengono entrambe le GPU, ciò può aumentare la durata della batteria per le macchine virtuali poco utilizzate.

VMware Fusion Pro è più efficiente che mai con riattivazioni ridotte di oltre il 60% per le macchine virtuali poco utilizzate.

Ora è possibile utilizzare OS X Yosemite all'interno di una macchina virtuale.

VMware Fusion Pro ora presenta lo stato di ciascuna macchina virtuale nella vista elenco librerie. Ciò è particolarmente utile per gli utenti esperti che lavorano con molte macchine virtuali.

Supporto migliorato per display Retina, incluse modifiche alla modalità Unity e la possibilità di controllare la regolazione di Fusion al passaggio tra display di classe Retina e a densità standard.

Audio diretto da macchine virtuali a uno specifico dispositivo audio sul Mac.

I tasti di scelta rapida per ciascuna macchina virtuale rendono rapidissimo il passaggio tra sistemi operativi.

Supporto migliorato per Linux in macchine virtuali, inclusi CentOS 7 e RedHat Enterprise Linux 7.

Possibilità di accedere a macchine virtuali in esecuzione su VMware vSphere, VMware ESXi e VMware Workstation direttamente da VMware Fusion Pro inclusi:

  • controllo remoto di display, tastiera e mouse;
  • possibilità di selezionare supporti per unità CD, DVD e floppy, inclusi file sul Mac;
  • possibilità di accendere e spegnere macchine virtuali e di configurare la rete a cui si collegano;
  • possibilità di spostare macchine virtuali dal Mac a una posizione remota semplicemente trascinando e rilasciando;
  • possibilità di spostare macchine virtuali da una posizione remota al Mac semplicemente trascinando e rilasciando;
  • vedere lo stato del server remoto con un riepilogo a colpo d'occhio basato su Activity Monitor.

Inizio

Problemi noti

In VMware Fusion 7.0 potrebbero essere riscontrati i seguenti problemi.

  • OS X Yosemite non è ancora definitivo.
    Cambiamenti dell'ultimo minuto potrebbero influenzare la compatibilità con la versione finale di OS X Yosemite.

  • Accelerazione 3D non fornita per sistemi operativi Mac OS X all'interno di una macchina virtuale.
    Ciò impedisce l'uso di alcune funzionalità che si basano su capacità 3D.

  • Windows 8 utilizza sempre la GPU discreta anche quando è attivata la commutazione GPU automatica.
    Per ottimizzare la durata della batteria in Windows 8, selezionare "Non usare grafica ad alte prestazioni (durata batteria più lunga)" nel pannello delle impostazioni del display. (Questa opzione è disponibile solo su laptop che dispongono di GPU integrata e discreta.)

  • L'accesso a Unity su Windows XP con "Utilizza risoluzione completa per il monitor Retina" attivata può non riuscire e ripristinare la modalità Finestra singola.
    Soluzione: Non selezionare "Utilizza risoluzione completa per il monitor Retina". Invece, eseguire il downgrade della macchina virtuale alla versione hardware 10 nel pannello impostazioni Compatibilità.
  • Windows XP visualizza barre laterali nere in modalità a tutto schermo sui monitor più larghi di 2560 pixel quando è attivata "Utilizza risoluzione completa per il monitor Retina".
    Soluzione: Per evitare questo problema, disattivare "Utilizza risoluzione completa per il monitor Retina" oppure eseguire il downgrade della macchina virtuale alla versione hardware 10 nel pannello impostazioni Compatibilità.
  • L'accesso a Unity o alla modalità A tutto schermo può non riuscire.
    L'accesso a Unity o alla modalità A tutto schermo può non riuscire ripristinando Finestra singola quando "Utilizza risoluzione completa per il monitor Retina" è attivata ed è collegato un monitor a bassi DPI più largo di 2048 pixel. I monitor interessati comprendono i display Apple 27" e 30" Cinema.

    Soluzione: Per evitare questo problema, disattivare "Utilizza risoluzione completa per il monitor Retina".

  • Su alcuni hardware, una macchina virtuale OS X aggiornata a 10.9.3 non riesce ad avviarsi.

    Soluzione: Creare una nuova macchina virtuale OS X con 10.9.3 e trasferirvi i dati.

  • Il trascinamento può non riuscire quando due o più macchine virtuali sono in esecuzione in modalità Unity.
    Soluzione: Ridurre il numero di macchine virtuali in esecuzione in modalità Unity, sospendendo o uscendo dalla modalità Unity su altre macchine.
  • Quando una macchina virtuale Fedora 20 è in esecuzione a tutto schermo, il display può utilizzare una risoluzione non corretta.
    Soluzione: Disinstallare e reinstallare la versione più recente di VMware Tools.
  • Per macchine virtuali limitate configurate per verificare l'ora con un server, il messaggio di avviso visualizzato quando il server non è disponibile presenta un tempo residuo non corretto.
  • In alcuni casi, un'unità CD di una macchina virtuale remota si disattiva se collegata a un'immagine locale.
    Soluzione: Caricare l'immagine sull'archivio dati remoto e collegarsi all'immagine in tale posizione.
  • Una webcam USB può non riuscire a collegarsi se usata con il dispositivo videocamera virtuale in una macchina virtuale Windows 7 o OSX.
    Soluzione: collegare la videocamera alla macchina virtuale mediante USB. Per impostazione predefinita, le videocamere non compaiono nell'elenco dei dispositivi USB. Per mostrarle, modificare il file ~/Library/Preferences/VMware Fusion/config(si tratta di un file di testo, da creare se necessario) e aggiungere la riga:
    vusbcamera.passthrough = “TRUE”
    Uscire e riavviare Fusion. Poi selezionare la videocamera da passare alla macchina virtuale nel pannello delle impostazioni USB.
  • La disattivazione dell'opzione "Connetti all'accensione" nel pannello delle impostazioni dell'adattatore di rete su una macchina virtuale remota spenta può ripristinare lo stato di attivazione.
    Soluzione: Accendere la macchina virtuale e poi disattivare l'opzione.
  • Gli Open VMware Tools inclusi in alcune versioni recenti di Linux, come ad esempio CentOS 7, possono impedire il corretto funzionamento della condivisione di file (HGFS), del trascinamento o della funzione taglia e incolla.
    Soluzione: Disinstallare il pacchetto open-vm-tools e installare la versione più recente di VMware Tools inclusa.
  • Occasionalmente, le prestazioni IU di una macchina virtuale Yosemite sono carenti, con aggiornamenti lenti di finestre e menu
  • L'espansione di un disco rigido virtuale collegato a una macchina virtuale remota non riesce con l'avviso: "Uno dei parametri specificati non è corretto."
    Soluzione: Creare un nuovo disco rigido virtuale della dimensione desiderata, copiare i file e poi rimuovere il vecchio disco rigido virtuale.
  • La rimozione di un disco rigido virtuale da una macchina virtuale remota non riesce senza alcun errore o avviso.
    Si tratta di una limitazione nota delle macchine virtuali remote con snapshot. Per rimuovere l'unità, eliminare tutti gli snapshot.
  • Può verificarsi un ritardo significativo tra la selezione della voce di menu "Installa McAfee AntiVirus Plus" e la comparsa del CD di installazione nella macchina virtuale.
  • Occasionalmente, la modifica dell'opzione di risoluzione regolata nel pannello Impostazioni display con una macchina virtuale in esecuzione produce un posizionamento del mouse non corretto o una scala non corretta.
    Soluzione: Per evitare questo problema, arrestare la macchina virtuale prima di regolare l'opzione di risoluzione scalata.
  • In alcune circostanze, accedendo a Unity su una configurazione con più monitor, i contenuti della finestra sono presentati come rettangoli grigi al posto dei contenuti corretti.
    L'interazione con la finestra fa sì che i contenuti si aggiornino allo stato corretto.
  • Per alcune configurazioni con più monitor, la modalità di visualizzazione a tutto schermo scalata non riesce a essere visualizzata correttamente.
  • La modalità a tutto schermo scalata talvolta non funziona correttamente con Ubuntu 14.04.1.
  • Alla commutazione di una macchina virtuale in modalità Unity su un MacBook Pro con display Retina e due display esterni, la macchina virtuale accede alla modalità Unity ma visualizza i contenuti della finestra lampeggianti.
    Per uscire da questo stato, uscire dalla modalità Unity. Per impedire che si ripresenti, scollegare uno dei display esterni o disattivare la casella di controllo "Utilizza risoluzione completa per il monitor Retina" nel pannello Impostazioni display.
  • Con "Utilizza risoluzione completa per il monitor Retina" attivata o in funzione su build anteprima di Yosemite, le finestre Unity possono non essere visualizzate correttamente in Expose.
  • Funzionando su build anteprima di Yosemite, la modifica dell'opzione di modalità a tutto schermo da "Utilizza Un solo monitor in modalità A tutto schermo" a "Utilizza Tutti i monitor in modalità A tutto schermo" nella modalità a tutto schermo può non riuscire e alcuni monitor presentano lo schermo nero.
    Soluzione: Per risolvere il problema, uscire e rientrare nella modalità a tutto schermo.
  • In alcuni casi, su Windows 8.1, il PC Migration Agent non si avvia automaticamente dopo il riavvio del PC da importare.
    Soluzione: In questo caso, individuare e avviare manualmente il PC Migration Agent.
  • Una macchina virtuale Windows XP non può essere impostata a una risoluzione maggiore di 2560 x 1920.
    Per evitare questo problema, eseguire il downgrade della macchina virtuale alla versione hardware 10 nel pannello delle impostazioni Compatibilità.
  • In esecuzione su una macchina virtuale OS X con una cartella condivisa mappata su una cartella su un server, l'apertura di file .dmg già aperti da un'altra applicazione non riesce con il messaggio "Impossibile aprire la seguente immagine disco - Motivo: errore di input/output".
    Soluzione: Assicurarsi che i file non siano aperti da un'altra applicazione oppure copiare i file in una cartella locale e condividere tale cartella con la macchina virtuale.
  • Trascinando un file dalla cartella guest a una host con un grande numero di caratteri non ASCII nel nome della cartella o del percorso può portare al blocco il sistema operativo guest.
    Soluzione: Ciò può essere evitato rinominando la cartella e le cartelle principali in modo che nei loro nomi siano presenti meno di 58 caratteri non ASCII in totale.
  • Con tre monitor collegati e "Utilizza risoluzione completa per il monitor Retina" attivata, l'accesso a Unity può non riuscire ripristinando la modalità a una sola finestra oppure con esteso sfarfallio del display.
    Soluzione: Per evitare questo problema, rimuovere un display o disattivare "Utilizza risoluzione completa per il monitor Retina".
  • Con tre monitor collegati, "Utilizza risoluzione completa per il monitor Retina" attivata e la risoluzione scalata attivata per schermo pieno, l'accesso alla modalità A tutto schermo può non riuscire ripristinando la modalità a una sola finestra oppure riflettendo un singolo display su tutti i monitor.
    Per evitare questo problema, rimuovere un display, disattivare "Utilizza risoluzione completa per il monitor Retina" o disattivare la risoluzione scalata attivata per A tutto schermo.
  • L'invio di un file su Bluetooth può non riuscire se la casella di controllo "Condividi dispositivi Bluetooth con Windows" è stata disattivata e riattivata senza riavviare la macchina virtuale.
    Soluzione: riavviare la macchina virtuale.
  • Quando viene richiesta la password di amministrazione dopo il download di VMware Tools o McAfee AntiVirus Plus, facendo clic in una finestra di macchina virtuale, il cursore del mouse può scomparire o bloccarsi.
    Per uscire da questo stato, premere Command-Tab per passare a un'altra applicazione, poi Command-Tab nuovamente fino a tornare a VMware Fusion.
  • In alcune macchine virtuali Linux, cambiando il tipo di rete da NAT a bridged (o viceversa) può non essere ripristinato lo stack di rete rendendo obsolete le informazioni di rete, incluso l'indirizzo IP.
    Soluzione: Scollegare e ricollegare l'adattatore di rete disattivando e riattivando la casella di controllo "Connetti adattatore di rete" nel pannello impostazioni dell'adattatore di rete.
  • Se collegato a un'istanza di VMware Workstation che ospita macchine virtuali remote, il pannello di stato mostra 0 RAM e utilizzo CPU.
  • Con Fusion in esecuzione su build di Yosemite pre-release, può sembrare che non riesca la modifica di valori nelle impostazioni del pannello "Applicazioni predefinite".
    Premendo "Mostra tutto" e poi tornando al pannello "Applicazioni predefinite" i valori mostrati vengono aggiornati.
  • Con una macchina virtuale Debian 6 in esecuzione in Unity, può non riuscire il trascinamento di finestre.
    Soluzione: Uscire da Unity e usare la macchina virtuale in modalità A tutto schermo o finestra singola.
  • La copia di file da un'unità flash USB 3 collegata a una macchina virtuale OS X con controller USB 3.0 può non riuscire e far sì che l'unità flash si colleghi sia dalla macchina virtuale sia dall'host.
    Per evitare ciò, collegare l'unità flash all'host e poi mappare l'unità nella macchina virtuale con la condivisione di cartelle.
  • Con alcune macchine virtuali Linux, la sospensione di una macchina virtuale può non riuscire con l'errore "La richiesta di sospendere questa macchina virtuale non è riuscita perché il corrispondente script VMware Tools non è stato eseguito correttamente".
    Soluzione: Con la disinstallazione e successiva reinstallazione degli strumenti, il problema può essere risolto.
  • Alcuni adattatori USB WiFi possono non riuscire a riconnettersi dopo la pausa e il riavvio della macchina host.
    Soluzione: Scollegando e reinserendo l'adattatore il problema può essere risolto.
  • Gli aggiornamenti dello schermo di applicazioni Office 2013 possono essere lenti.
    Selezionando la casella di controllo "Disattiva accelerazione grafica hardware" nelle Opzioni di ciascuna applicazione possono essere migliorate le prestazioni.
  • L'ampliamento di un disco rigido virtuale su una macchina virtuale remota non riesce.
    Questa operazione non è supportata su macchine virtuali remote. Per aggiungere più spazio disco, creare un nuovo disco rigido della dimensione desiderata, copiare i file e poi rimuovere il vecchio disco rigido.
  • L'installazione semplice di alcune distribuzioni Linux non riesce se il nome della macchina virtuale include $0.
    Soluzione: Non includere $0 nel nome della macchina virtuale.
  • La qualità di audio e video utilizzando la videoconferenza dall'interno di una macchina virtuale può essere carente.
    Soluzione: L'uso di cuffie può mitigare il problema audio.
  • L'esportazione di una macchina virtuale a OVF o OVA non riesce quando si specifica un nome file molto lungo o un nome file che contiene caratteri non alfanumerici.
    Soluzione: Per evitare il problema, scegliere un nome più breve di 240 caratteri contenente solo lettere, numeri e spazi.
  • L'uso di cuffie USB con una macchina virtuale dotata di controller USB 3 può non riuscire.
    Soluzione: Il problema può essere risolto riconfigurando il controller USB come controller USB 2 in "Opzioni USB avanzate" nel pannello delle impostazioni USB e Bluetooth.
  • Dopo la pausa e la riattivazione dell'host Mac, l'audio guest può non funzionare con un messaggio di errore "".
    Soluzione: Sospendere e riprendere la macchina virtuale può consentire di ripristinare l'audio.
  • Le cartelle condivise in una macchina virtuale in esecuzione su OS X possono non riuscire a copiare file con l'errore "L'elemento <nome_file> non può essere copiato perché lo spazio libero non è sufficiente".
    Soluzione: Riavviare la macchina virtuale senza cambiare le impostazioni Cartella condivisa dovrebbe risolvere il problema.
  • Creando una macchina virtuale con un nome che include caratteri accentati, la sezione Dispositivi rimovibili della finestra Impostazioni può non essere visibile.
    Soluzione: Uscendo e riavviando Fusion il problema è risolto.
  • Alcune applicazioni non riescono a essere attivate da un docker Unity o dal menu applicazioni Fusion.
    Le applicazioni sono avviate correttamente dal menu Avvio di Windows o facendo doppio clic sull'applicazione all'interno di Windows.
  • Su alcune macchine virtuali remote, l'opzione di arresto è disattivata.
    Soluzione: Per spegnere la macchina virtuale, premere il tasto Opzione e selezionare "Forza arresto".
  • Le macchine virtuali remote non ridimensionano automaticamente il video della macchina virtuale passando a tutto schermo o quando viene ridimensionata la finestra.
    Soluzione: Per ridimensionare il video della macchina virtuale, usare l'IU interna del sistema operativo della macchina virtuale.
  • Lavorando con più versioni di Fusion installate, è possibile che si verifichi un problema per cui l'avvio di una macchina virtuale non riesce con "Errore interno".
    Il problema può essere risolto riavviando il Mac.
  • La funzione taglia e incolla di un file dal Mac in Outlook in esecuzione in una macchina virtuale Windows può non riuscire.
    Soluzione: Ciò può essere evitato incollando il file sul desktop Windows e poi allegandolo all'e-mail in Outlook.
  • L'esecuzione di una macchina virtuale memorizzata su un volume formattato NTFS esterno non riesce con errore non specifico.
    Soluzione: Spostando la macchina virtuale a un volume formattato HFS l'errore è evitato.
  • Alcuni elementi IU in Adobe Photoshop possono non essere resi correttamente in esecuzione su una macchina virtuale OS X.
    Soluzione: Rimediare al problema disattivando il driver video accelerato della macchina virtuale. A questo scopo, aprire l'applicazione Terminale all'interno della macchina virtuale e digitare:
    sudo nvram boot-args='vmw_gfx_caps=0'
    Premere invio e immettere la password di amministrazione della macchina virtuale. Poi riavviare la macchina virtuale.
  • Collegando un dispositivo USB 3 a un hub USB 3 mentre Fusion è in esecuzione, il dispositivo può non essere mostrato al Mac o alla macchina virtuale.
    Soluzione: Per evitare ciò, inserire il dispositivo direttamente nel Mac.
  • Se passati a una macchina virtuale, alcuni dispositivi USB come iPad e iPhone possono non ricaricare le batterie.

Inizio