Che cos'è il multi-cloud?

Il multi-cloud è un modello di cloud computing in cui un'organizzazione utilizza una combinazione di cloud, che possono essere due o più public cloud, due o più private cloud o una combinazione di public cloud e private cloud.  

Cloud Management for Dummies

Resilienza tra IT tradizionale, moderno e rivoluzionario

Qual è la definizione di multi-cloud?

Il multi-cloud è un soprainsieme di più public cloud, hybrid cloud, ambiente on-premise ed edge. Un modello di deployment multi-cloud si basa sull'utilizzo di più di un public cloud service provider per le risorse di elaborazione o storage, indipendentemente dall'uso di un'altra infrastruttura di private cloud o on-premise. Un deployment multi-cloud che include un'infrastruttura di private cloud o on-premise è considerato un multi-cloud ibrido.  

 Una strategia multi-cloud non solo offre una maggiore flessibilità per i servizi cloud che un'azienda sceglie di utilizzare, ma inoltre riduce la dipendenza da un singolo cloud hosting provider. 

Esistono diversi motivi per adottare una piattaforma multi-cloud. Vediamo alcuni esempi.

  • Servizi specifici per provider: le organizzazioni possono scegliere tra diversi cloud provider per allineare al meglio i requisiti specifici di applicazioni e infrastruttura alle proprie esigenze aziendali. 
  • Scalabilità migliorata: quando la domanda aumenta, un'azienda può scalare rapidamente a più cloud provider.
  • Container e microservizi: le organizzazioni che utilizzano i microservizi durante lo sviluppo di applicazioni containerizzate con Kubernetes potrebbero scoprire che alcuni servizi sono offerti solo da uno specifico cloud provider. Con l'arrivo sul mercato di nuovi servizi, i deployment Kubernetes multi-cloud si stanno diffondendo sempre più, ospitati da una varietà di cloud provider. 
  • Latenza ridotta: le organizzazioni distribuite possono ridurre la latenza scegliendo vendor di public cloud locali in base alla posizione di ciascuna struttura. Ciò semplifica anche il networking multi-cloud, poiché tutti i principali cloud provider sono connessi tra loro con una connettività rapida e a bassa latenza.
  • Obblighi normativi e di governance: alcune organizzazioni potrebbero avere la necessità di utilizzare più provider di storage su cloud per rispettare le normative in vigore e le leggi sulla sovranità dei dati, le quali prevedono che determinati tipi di dati risiedano in aree geografiche specifiche.
  • Footprint e costi ridotti: la maggior parte delle organizzazioni che utilizzano funzionalità multi-cloud ricorre al public cloud per l'infrastruttura, evitando di creare e gestire il proprio data center e creando a tutti gli effetti un data center virtuale nel cloud senza necessità di componenti hardware fisici. In questo modo, l'azienda risparmia denaro e spazio fisico poiché non deve investire nell'hardware e non deve possederlo fisicamente. L'azienda risparmia anche tempo in quanto il public cloud service provider gestisce il data center e ne esegue manutenzione e aggiornamento. 
  • Potere contrattuale: scegliere più servizi cloud offre vantaggi di gran lunga superiori al rischio di eventuali problematiche legate al ricorso a vendor diversi. Adottando una strategia multi-cloud, le aziende possono scegliere il provider che offre il prezzo migliore per un determinato servizio, contribuendo così ad assicurare che tutti i provider continuino a stabilire prezzi competitivi per i loro prodotti. 

Che cos'è il multi-cloud management?

Il multi-cloud management è l'insieme di strumenti e procedure che consente a un'organizzazione di monitorare, ottimizzare e proteggere le applicazioni e i carichi di lavoro nel data center, nell'edge e in qualsiasi ambiente cloud. Una soluzione di multi-cloud management dovrebbe offrire ai team cross-funzionali la possibilità di gestire da un'unica interfaccia più cloud, tra cui diversi cloud provider (ad esempio AWS, Azure e GCP). Inoltre, dovrebbe supportare strumenti di orchestrazione dei container e deployment multi-cloud, come Kubernetes.

I vantaggi di una piattaforma di multi-cloud management sono molteplici. Di seguito sono indicati i principali.

  • Riduzione del carico di lavoro dei team IT: offrendo una gestione semplificata e centralizzata, una soluzione di multi-cloud management consente ai team IT di gestire le applicazioni e i carichi di lavoro in modo più efficace su più cloud.
  • Visibilità: senza multi-cloud management, è difficile monitorare i carichi di lavoro e sapere cosa viene eseguito nelle varie parti di un ambiente complesso che include più cloud provider. Una buona soluzione di multi-cloud management offre visibilità sull'intero ambiente multi-cloud per consentire alle aziende di sfruttare i vantaggi del multi-cloud.
  • Sicurezza multi-cloud: è difficile mantenere policy di sicurezza coerenti tra i cloud provider e la complessità del multi-cloud può contribuire a creare falle nella sicurezza e una maggiore superficie di attacco. Un approccio gestito consente ai team IT di affrontare potenziali problemi di sicurezza in modo proattivo, anziché reattivo. Inoltre, le migliori piattaforme di multi-cloud management offrono funzionalità come il monitoraggio della sicurezza e l'automazione, oltre alla possibilità di applicare le policy di sicurezza su tutte le piattaforme, il che riduce notevolmente la difficoltà di mantenere protetto l'ambiente.
  • Gestione dei costi: molte aziende adottano una strategia multi-cloud per usufruire di sconti e risparmi offerti da diversi cloud provider, ma gli ambienti multi-cloud sono più complessi da gestire ed è facile perdere il controllo dei costi. Il multi-cloud management aiuta l'azienda a monitorare i costi e l'utilizzo; alcune piattaforme utilizzano anche l'analisi intelligente dei dati per ottimizzare la gestione dei costi.
  • Maggiore disponibilità: la disponibilità è solo uno dei tanti vantaggi che le aziende cercano quando adottano una strategia multi-cloud. Ma per realizzare appieno i vantaggi del multi-cloud, i team IT devono essere in grado di duplicare e migrare senza problemi i carichi di lavoro in caso di guasto di un ambiente. Un multi-cloud management efficace consente di raggiungere questo obiettivo.

Come ti connetti a un ambiente multi-cloud?

La strategia multi-cloud è sempre più diffusa: un'organizzazione tipica utilizza più di due public cloud oltre ai private cloud. La nostra ultima ricerca mostra che l'80% delle organizzazioni dispone di un modello distribuito per le app del cloud in ambienti public cloud, private cloud ed edge e prevede di supportare questa combinazione di ambienti entro tre anni. Poiché si prevede che il 53% di tutte le applicazioni sarà modernizzato entro il 2024, la crescita del multi-cloud dovrebbe crescere di pari passo. 

Sebbene molte organizzazioni utilizzino i tradizionali canali a banda larga nei loro cloud provider, molte aziende ricorrono a provider di virtualizzazione delle funzioni di rete (NFV) provenienti da provider di rete edge di terze parti come Megaport ed Equinix, utilizzando un unico canale dall'organizzazione che sfrutta l'interconnessione tra i principali cloud provider offerti da queste aziende. 

Come gestisci e automatizzi gli ambienti multi-cloud?

Idealmente, le organizzazioni dovrebbero tenere a mente il multi-cloud quando progettano l'architettura cloud, coinvolgendo tutti i cloud service provider contemporaneamente e pianificando una piattaforma di multi-cloud management fin dall'inizio. 

Poiché questo non sempre risulta pratico, sono disponibili molti strumenti per la gestione degli ambienti multi-cloud e Gartner analizza regolarmente il meglio di queste soluzioni multi-cloud nei report del Magic Quadrant.

Esistono molte strategie e soluzioni di multi-cloud management, ma le migliori hanno una serie di funzionalità comuni. La più importante è probabilmente la compatibilità con i container, che consentono di spostare senza problemi i carichi di lavoro tra più cloud provider. Pertanto, il supporto per container e Kubernetes è fondamentale per una solida piattaforma di multi-cloud management.

L'automazione è un'altra funzionalità che contraddistingue le soluzioni di multi-cloud management efficaci. L'automazione consente ai team IT di distribuire, monitorare e proteggere le applicazioni in modo rapido e affidabile e di scalare le operation senza sovraccaricarsi. In questo modo, l'automazione aiuta le aziende a gestire la complessità degli ambienti multi-cloud.

Multi-cloud e hybrid cloud a confronto 

Confondere l'hybrid cloud con il multi-cloud è facile, ma esistono due differenze fondamentali.

  • A differenza dell'hybrid cloud, il multi-cloud non richiede l'uso di un private cloud: un'organizzazione potrebbe essere multi-cloud se utilizza più di un public cloud.  
  • A differenza dell'hybrid cloud, il multi-cloud non richiede operation unificate o coordinate tra i diversi ambienti cloud. Detto questo, visibilità e operation senza interruzioni tra gli ambienti sono gli elementi ideali per ottenere il massimo valore dalla strategia multi-cloud.  

Tenendo a mente queste differenze, è possibile (e comune) avere un ambiente multi-cloud che sia anche hybrid cloud, avendo almeno un private cloud, almeno un public cloud e un certo livello di interoperabilità tra i due ambienti. In altre parole, l'hybrid cloud è sempre considerato multi-cloud, ma il multi-cloud non è sempre hybrid cloud. 

Le aziende possono scegliere di usare un hybrid cloud per avere operation coerenti negli ambienti e perché un private cloud ha costi inferiori rispetto a un public cloud, ma non è altrettanto semplice da scalare. Se un'azienda deve gestire picchi di domanda, può usare un private cloud per eseguire la maggior parte dei carichi di lavoro e accedere al public cloud solo all'occorrenza. In alternativa, se un'azienda offre servizi di raccolta dei dati dei clienti, può scegliere di ospitare i servizi su uno o più public cloud e di conservare le informazioni sensibili su un private cloud. 

Storage su multi-cloud 

Alcune organizzazioni sfruttano le funzionalità multi-cloud per gestire quantità molto elevate di storage a cui accede frequentemente un'ampia varietà di utenti. Ad esempio, il colosso dello streaming multimediale Netflix utilizza AWS e Google Cloud per ridurre la dipendenza da un singolo provider, sfruttare i servizi di Disaster Recovery e Business Continuity tra i provider e utilizzare al meglio le funzionalità esclusive di ciascun cloud. 

 

Prodotti e soluzioni correlati

Soluzioni multi-cloud

Ridefinisci le basi dell'IT per supportare qualsiasi applicazione su qualsiasi cloud.

Soluzioni di migrazione al cloud

Accelera la modernizzazione delle applicazioni con le soluzioni di migrazione VMware Cloud.

Che cos'è il Cloud Management?

Abilita il deployment, le operation e l'ottimizzazione coerenti delle app e dell'infrastruttura