Che cos'è il private cloud?

 

Il private cloud rappresenta un modello di deployment su cloud on demand in cui i servizi e l'infrastruttura di cloud computing sono in hosting in un ambiente privato (data center o rete Intranet aziendale) e utilizzano risorse proprietarie. In genere la gestione, la manutenzione e le operation del private cloud sono supervisionate dall'azienda. Un private cloud offre infatti a un'azienda un maggiore controllo e una maggiore sicurezza rispetto a un public cloud, ma la sua gestione richiede un livello superiore di competenze IT.

 

In generale, il cloud computing consente alle organizzazioni di trasferire la capacità di elaborazione, lo storage dei dati e altri servizi dai server on-premise ai server remoti a cui dipendenti e clienti possono accedere tramite Internet. Le aziende che desiderano avvalersi dei servizi di cloud computing possono scegliere tra private cloud (con l'hosting dei servizi cloud gestito esclusivamente dall'azienda stessa) e public cloud (con l'hosting dei servizi cloud di proprietà e gestito da un provider che ospita anche altri tenant) o una combinazione delle due soluzioni, ovvero l'hybrid cloud.

Come funziona un private cloud?

Come avviene per altri tipi di ambienti cloud, un private cloud utilizza la tecnologia di virtualizzazione per abbinare le risorse di elaborazione in pool condivisi ed effettuarne automaticamente il provisioning a seconda delle esigenze dell'organizzazione. Un'azienda può così scalare e massimizzare l'utilizzo delle risorse. La differenza è che, in un private cloud, tali risorse di elaborazione sono esclusive a una singola organizzazione e non sono condivise con altri tenant. Gli utenti possono accedere al private cloud tramite la rete Intranet aziendale o tramite una rete privata virtuale (VPN).

 

Perché scegliere il private cloud?

Perché il proprietario di un private cloud mantiene il controllo completo, pertanto le organizzazioni non soltanto possono garantire una maggiore sicurezza, ma anche beneficiare di una migliore disponibilità e di continuità operativa superiore rispetto a quanto il public cloud possa offrire.

 

Di seguito alcuni esempi degli ambiti in cui un'organizzazione può ottenere vantaggi dall'utilizzo di un private cloud.

  • Esigenze di compliance e sicurezza specifiche: un private cloud potrebbe essere necessario alle organizzazioni che sono tenute a rispettare dei requisiti di compliance normativa. Analogamente, un'organizzazione può scegliere di utilizzare un private cloud per archiviare i dati sensibili in modo da avere un maggiore controllo sulla sicurezza.
  • Competenze tecniche: eseguire un private cloud richiede investimenti in soluzioni tecniche più avanzate e competenze per gestire la maggiore complessità che, nel caso del public cloud, è gestita dal cloud provider. Le aziende che sono sicure delle loro competenze tecniche sono in una posizione privilegiata per poter cogliere i vantaggi del private cloud.
  • Esigenze di risorse prevedibili: uno dei vantaggi più evidenti dei public cloud è l'elasticità, ovvero la capacità di scalare le risorse orizzontalmente e verticalmente in modo rapido al variare delle esigenze. Tuttavia, alcune organizzazioni non hanno bisogno di questa elasticità, perché il loro utilizzo è relativamente coerente. Per loro quindi un private cloud potrebbe essere una scelta migliore.

 

Qual è la differenza tra private cloud e public cloud?

Il private cloud è un modello di deployment su cloud in cui le risorse di elaborazione sono dedicate e proprietarie e una singola organizzazione ospita e gestisce il sistema. Il public cloud è invece un modello in cui i servizi cloud sono di proprietà di un provider che li gestisce e ospita anche altri tenant. Le aziende possono scegliere una soluzione che abbina un private cloud a un public cloud in un ambiente di hybrid cloud.

 

Tipi di private cloud

Esistono diversi tipi di private cloud che offrono servizi diversi. Ad esempio, quando un'azienda utilizza un private cloud per l'Infrastructure-as-a-Service (IaaS), il cloud può ospitare servizi di storage, networking o elaborazione. Inoltre, i private cloud possono anche supportare le applicazioni PaaS (Platform-as-a-Service), che funzionano esattamente come le normali applicazioni software ospitate su un computer locale.

 

Sono inoltre disponibili diversi tipi di hosting nel private cloud, come piattaforme solo software, pacchetti software e hardware combinati e private cloud ospitati o gestiti. "Ospitato o gestito" significa che il server del private cloud potrebbe trovarsi nella sede del cliente o nel data center di un vendor, ma è ospitato e a volte gestito da un vendor. Alcuni service provider di public cloud offrono anche Virtual Private Cloud, che creano piccoli ambienti isolati per utenti specifici.

  • Virtual Private Cloud: si tratta di un modello diverso dai private cloud convenzionali, perché le risorse non sono ospitate on-premise, ma si trovano in un'area riservata di un Virtual Private Cloud.
  • Private cloud in hosting: è un private cloud ospitato da un cloud service provider separato on-premise o in un data center, ma il server non è condiviso con altre organizzazioni. Il cloud service provider è responsabile della configurazione della rete e della manutenzione dell'hardware per il private cloud, nonché dell'aggiornamento continuo del software. Questa opzione offre il meglio delle due opzioni alle organizzazioni che hanno bisogno della sicurezza e della disponibilità di un private cloud, ma preferiscono non investire in un data center.
  • Private cloud gestito: con questo tipo di private cloud, il cloud service provider non solo ospita il private cloud per un'organizzazione, ma gestisce e monitora anche le operation quotidiane del private cloud. Il cloud service provider può distribuire e aggiornare anche altri servizi basati su cloud, come la gestione dello storage e delle identità o gli audit di sicurezza. Grazie a un server del private cloud gestito, l'azienda può risparmiare una notevole quantità di tempo e risorse IT.

 

Vantaggi del private cloud

  • Pieno controllo del sistema per una maggiore sicurezza: il private cloud assicura il controllo totale del sistema e una maggiore sicurezza tramite infrastruttura fisica e hardware dedicati (che vengono utilizzati esclusivamente dall'azienda che ne è proprietaria).
  • Prestazioni superiori: poiché l'hardware è dedicato e non viene utilizzato da altre organizzazioni, le prestazioni dei carichi di lavoro per i servizi cloud non possono in alcun modo essere compromesse da altre aziende che eseguono carichi di lavoro a uso intensivo di risorse su un server condiviso, né da un'interruzione del servizio di public cloud.
  • Risparmi sui costi nel lungo termine: nonostante il costo elevato di configurare l'infrastruttura per supportare un private cloud, i risparmi sul lungo termine non mancano. Se un'organizzazione ha già la rete e l'hardware necessari per l'hosting, il private cloud può essere molto più efficace in termini di costi rispetto al pagamento di una tariffa mensile per utilizzare i server di qualcun altro nel public cloud.
  • Scalabilità: se un'organizzazione esaurisce tutte le risorse hardware esistenti, può aggiungerne altre senza difficoltà. Se la crescita è temporanea o stagionale, un'organizzazione può passare a una soluzione di hybrid cloud, pagando canoni minimi poiché il public cloud viene utilizzato solo all'occorrenza.
  • Costi prevedibili: in più, i costi di utilizzo di un public cloud possono essere estremamente imprevedibili, mentre con un private cloud sono sempre gli stessi, indipendentemente dai carichi di lavoro gestiti dall'organizzazione.
  • Personalizzazione superiore: poiché le aziende hanno il pieno controllo del private cloud, è molto più semplice riallocare le risorse e personalizzare il cloud per ottenere prestazioni conformi ai requisiti aziendali predefiniti. I responsabili IT hanno accesso a tutte le impostazioni del proprio ambiente di private cloud, non solo alle policy configurate dai service provider di public cloud.

Il private cloud è più sicuro del public cloud?

In generale, il private cloud è più sicuro del public cloud, ma è necessario fare una precisazione importante: per poterne cogliere i vantaggi, un'azienda deve garantire in modo proattivo che la sicurezza sia aggiornata ed efficace. (La maggior parte dei public cloud provider ha la portata e le risorse per garantire una sicurezza efficace, pertanto le organizzazioni che dubitano di avere la capacità di gestire la sicurezza in autonomia dovrebbero preferire delle soluzioni di public cloud.) Tuttavia, se un'azienda non sottovaluta la situazione, anche il private cloud offre molti vantaggi per la sicurezza. Poiché i private cloud sono limitati a macchine fisiche specifiche, è più facile garantire la sicurezza fisica. Le macchine sono infatti protette da un firewall perimetrale ed è possibile accedervi tramite collegamenti a una rete privata e sicura (invece che utilizzando Internet). Inoltre, il livello di controllo dell'azienda sul suo private cloud semplifica anche il rispetto dei requisiti di compliance normativa.

Risorse, soluzioni e prodotti VMware per il private cloud

Abilita la visibilità IT per la gestione dei costi del cloud

VMware vRealize Business for Cloud automatizza l'analisi dei costi, la misurazione dei consumi, il confronto e la pianificazione del cloud.

Software di private cloud di classe enterprise

VMware vCloud Suite è un software per il private cloud di classe enterprise che abbina l'hypervisor VMware vSphere e la piattaforma di Cloud Management VMware vRealize Suite leader del settore.

Private cloud dedicato

Trasforma il tuo data center in un'infrastruttura cloud flessibile con la virtualizzazione e il consolidamento dei server.

Piattaforma di Cloud Management per l'hybrid cloud

vRealize Suite è una piattaforma di Cloud Management per l'hybrid cloud che aiuta gli sviluppatori IT a creare rapidamente applicazioni in qualsiasi cloud con operation sicure e coerenti.

Private cloud Software-Defined

Le organizzazioni possono distribuire e gestire le applicazioni in modo flessibile, agile, sicuro e conveniente su qualsiasi private cloud e public cloud.

Automazione del cloud per le VM e le applicazioni basate su container

vRealize Automation è uno strumento di automazione del cloud che accelera la distribuzione dei servizi IT attraverso l'automazione e policy predefinite.